Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Biscotti

categoria-biscotti1

I biscotti sono una preparazione antica di pasticceria dolce. La parola biscotto deriva dal latino <<panis biscotus>> che significa <<pane cotto due volte>> e per alcuni tipi è proprio così, in quanto dopo una prima cottura la massa cotta in forno viene sfornata, tagliata a fette e rimessa  a tostare in forno ad una temperatura più bassa e per un tempo minore, per avere infine un biscotto tostato e croccante. I biscotti sono solitamente a base di farina, uova, burro e zucchero, aromi vari e lievito. Ma infinite sono le varianti di biscotti che possiamo trovare al giorno d’oggi riguardo alla forma e alla composizione di ingredienti, si va dai biscotti semplici a quelli ripieni, biscotti a base di cioccolato o con frutta secca o fresca, oltre ad una variante infinita di farine diverse dalla solita farina 00, a biscotti che all’interno non hanno nessun ingrediente di origine animale. Qui sul mio blog troverete sempre in aggiornamento biscotti per le varie occasioni della giornata  che potrete mangiare a colazione, con il thè delle 17:00 o ancora come spuntino o merenda da portare con se a scuola o al lavoro.  Coraggio che aspettate a scegliere il vostro biscotto preferito?

Biscotti ai cereali integrali – Senza Uova e Senza Burro

Biscotti ai cereali integrali – Senza Uova e Senza Burro

 

I biscotti ai cereali integrali sono dei biscotti rustici e fragranti, pieni di gusto e che si possono anche inzuppare nel latte. Sono sani e salutari per via della farina integrale e la farina di cereali misti, quello che ho utilizzato io conteneva anche fiocchi d’avena e semi oleosi come quelli di lino. Oggi sono quattro giorni che li ho fatti e posso testimoniare che sono di un fragranza unica. Non mi aspettavo un simile risultato, sono rimasta stupita. I biscotti ai cereali integrali sono inoltre senza uova e senza burro e se sostituite il latte di mucca con un latte di origine vegetale come ad esempio quello di riso, avena o mandorla i biscotti si trasformano in biscotti vegani. A voi la scelta e sperimentate dopo aver fatto questi però, giusto per avere un punto di riferimento. Bene, se vi ho convinto e realizzate questa ricetta fatemi sapere com’è andata, grazie, lasciandomi un commento, qui sul blog o sulla pagina Facebook. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare questa e tutte le mie altre ricette a regola d’arte. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie !!!

 

Diario di bordo

Qualche giorno fa il mio amore Corrado, mi ha chiesto di fare dei biscotti  che lo saziassero di più a colazione invece che del solito ciambellone. Così pensando e ripensando mi sono ricordata che nel mese di febbraio la mia amica Silvana, venendomi a trovare a casa, mi aveva portato dei biscotti fatti da lei, a forma di cuore visto che era il periodo di San Valentino, preparati con la farina integrale ai cereali del Molino Cofelice che si trova in Molise per la precisione a Matrice ( non sono stata pagata per fare questa pubblicità, ma ritenevo opportuno raccontarvi la storia di questi biscotti molto buoni ). Mi erano piaciuti così tanto che avevo chiesto a Silvana se mi dava un pochino di quella farina per fare gli stessi biscotti ( perché qui a Pescara questa farina non si trova ), e così è stato, cioè la farina me l’ha data a febbraio ma io i biscotti li ho fatti quattro giorni fa. Il risultato è stato squisito. La sua ricetta però era un pochino diversa dalla mia, io ho dovuto rielaborarla leggermente perché non avevo in casa in quel momento gli stessi ingredienti che aveva usato lei, inoltre nel fare i suoi biscotti Silvana ha usato tutta farina ai cereali, io ne ho usato una parte soltanto e devo dire che il risultato è stato straordinario. Nei miei consigli posti in fondo dopo tutti gli step leggete con attenzione le possibili sostituzioni che potete fare per realizzare questi straordinari biscotti.

 

Dose : 25 biscotti circa
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 20 minuti

Ingredienti

300 g di farina integrale di tipo 2
200 g di farina ai cereali misti
10 g di lievito per dolci
5 g di bicarbonato di sodio
130 g di latte di mucca fresco + 4/5 cucchiai extra per spennellare
100 g di olio di semi di arachide
120 g di zucchero di canna + 1 cucchiaio extra da spolverare sopra i biscotti
1 fialetta di aroma vaniglia

 

LA RICETTA PASSO PASSO

In una ciotola versate le farine, il lievito e il bicarbonato, mescolate.

In un’altra ciotola versate e mescolate il latte, l’olio, la fialetta di aroma e lo zucchero. Nella ciotola dei liquidi versate in tre riprese le polveri e mescolate con una forchetta.

Quando tutti i liquidi saranno stati assorbiti, trasferite l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo.

Fino a che diventa un panetto liscio ed omogeneo.

 

Con un mattarello stendete l’impasto ad uno spessore di 3 mm e date la forma che volete ai biscotti.

Trasferite tutti i biscotti su una teglia da forno ricoperta con la carta forno. Pennellate la superficie con il latte extra e spolverate in superficie con lo zucchero di canna extra.

Infornate in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti. Ed ecco i biscotti cotti. Fateli raffreddare prima di gustarli.

Buonissima colazione a tutti con latte e caffè …

 

… e buonissima colazione a tutti con succo d’arancia e frutta fresca di stagione !!!

 

 

I MIEI CONSIGLI

Potete usare farine integrali e ai cereali di qualsiasi marca. Che siano ai 5 cereali o 7 cereali vanno bene lo stesso.

La mia amica Silvana ha usato solo farina di cereali per fare biscotti, io invece ho voluto fare una parte di farina integrale e una parte di farina di cereali.

Inoltre lei ha usato l’ammoniaca alimentare per i dolci che io non avevo ed ho sostituito con 10 g di lievito per dolci e 5 g di bicarbonato di sodio che sono stati perfetti insieme per rendere fragranti tutti i biscotti fino ad oggi.

Conservate i biscotti dentro un contenitore a chiusura ermetica e dureranno anche una settimana ovviamente se ci arrivano.

Io uso spesso l’olio di semi di arachide, voi se volete potete usare di mais o di girasole.

Per aromatizzare potete usare anche scorza grattugiata del limone o di arancia, o i semi di una bacca di vaniglia al posto della fialetta.

BUON APPETITO

 

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

 

Biscotti Parigini da Inzuppo Velocissimi – Senza Burro Senza Mattarello

Biscotti Parigini da Inzuppo Velocissimi – Senza Burro Senza mattarello

I biscotti parigini sono dei biscotti da inzuppo della tradizione siciliana che si possono fare bianchi, neri o come in questo caso bicolore. Questi deliziosi biscotti parigini hanno una consistenza morbida e perfetta per l’inzuppo, il magnifico sapore di vaniglia che si abbraccia con quello del cacao vi conquisterà, non solo per la loro incredibile bontà ma anche perché sono semplici e veloci da preparare. I biscotti parigini si conservano chiusi in contenitori ermetici per alimenti freschi e morbidi come appena fatti per 5 giorni. I biscotti parigini sono velocissimi da preparare in quanto non si formano a mano uno a uno, non dovete far riposare in frigorifero l’impasto, e si realizzano usando solo una ciotola e una forchetta. In più sono fatti con 5 ingredienti che sono sicura tutti hanno in casa. Più comodo di così ! Vi ho incuriositi ? Bene, se vi ho convinto e realizzate questa ricetta fatemi sapere com’è andata grazie lasciandomi un commento, qui sul blog o sulla pagina Facebook, a me farà molto piacere, ormai lo sapete perché ve lo scrivo sempre. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare questa e tutte le mie altre ricette a regola d’arte. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie !!!

DIARIO DI BORDO

Chi mi conosce sa molto bene che amo tantissimo i biscotti fatti in casa, sopratutto quelli che sono velocissimi da preparare. Questa mattina prima di finire di scrivere la ricetta ho voluto replicarla per la seconda volta, e si, dovete sapere che quando li ho fatti 3 giorni fa, era ormai pomeriggio inoltrato, quando ormai la luce naturale non c’era più, quindi le foto non mi sono venute un granché, inoltre poco prima di sfornarli, mio cugino Maurizio, che abita nei pressi di Roma mi ha fatto una video chiamata, e presa dalla conversazione in corso, dopo averli sfornati in diretta telefonica con lui, non ho scattato neanche le foto del taglio dei biscotti. Quindi eccoli qui dove appaiono in tutto il loro splendore grazie alle foto scattate stamattina con la luce naturale. Comunque credo che abbiate capito che per me le ricette più sono veloci più mi piacciono e sono spinta subito a farle. Quando poi è una ricetta come questa che per pulire la cucina ci si mette pochissimo perché abbiamo sporcato pochissimo allora è proprio una ricetta da pollice in su.

 

Dose : per 30 biscotti
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 30 minuti

 

Ingredienti 

450 g di farina 00
230 g di zucchero semolato
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
3 uova grandezza media
80 g di olio di semi di arachide
25 g di cacao amaro in polvere
30 g di farina 00

 

 LA RICETTA PASSO PASSO

 

Preriscaldate il forno a 180°. In una ciotola capiente mettete la farina e il lievito setacciati e lo zucchero. Mescolate con una forchetta le polveri. Fate il classico buco al centro della ciotola e versate le uova e l’olio.

Con una forchetta rompete i tuorli per unirli agli albumi e l’olio.

Allargate poi il giro della forchetta per incorporare le polveri ai liquidi.

Continuate a lavorare in senso circolare e quando il grosso della farina è incorporato all’impasto e la forchetta non ci è più di aiuto per impastare lavorate con le mani l’impasto dentro alla ciotola.

 

Pescate per bene la farina in fondo alla ciotola e incorporatela all’impasto.

PASSAGGIO N° 6: Solo quando la farina è inglobata rovesciate l’impasto sopra ad un tagliere/spianatoia in modo da uniformare l’impasto ed ottenere un panetto bello liscio, omogeneo e morbido.

Dividete in due panetti l’impasto, uno lo mettete nella ciotola e l’altro lo adagiate a parte sulla spianatoia sopra un pochino di farina spolverata sul tagliere. Alla metà nella ciotola aggiungete i 30 g di farina extra, lavorate sempre all’interno per farla inglobare, ci vorrà meno di 1 minuto. Lavorate nuovamente sul tagliere per renderlo nuovamente liscio ed omogeneo.

Riprendete l’altro impasto e fate la stessa cosa ma questa volta aggiungendo il cacao in polvere setacciato.

Ecco come si presentano i due impasti vaniglia e cacao.

Dividete ora a metà i due panetti, quello alla vaniglia e quello al cacao.

 

Modellateli dandogli la forma di cilindro lunghi circa 20/21 cm.

Prendetene due, uno al cacao e uno alla vaniglia, li accostate e li schiacciate uno contro l’altro eppoi quando sono uniti, fateli rotolare insieme sul tagliere in modo da assicurarsi che si sigillino insieme il più possibile. Il primo filoncino è pronto. Mettetelo sulla leccarda ricoperta di carta forno.

Passate al secondo filoncino. Avvicinateli ed uniteli uno contro l’altro, schiacciateli un pochettino, fateli rotolare insieme eppoi per creare un’effetto diverso torceteli, giratelo su se stesso fino a formare un torciglione.

Una volta formato andate a sigillare nuovamente rotolandolo sulla spianatoia qualche secondo.

 

Mettete sulla teglia anche il secondo filoncino. Infornate in forno caldo a 180° per 30 minuti e fino a quando la superficie risulterà bella dorata.

Sfornateli e attendete 5 minuti circa prima di tagliarli.

Trasferite ancora caldi sul tagliere  e con un coltello a lama liscia, fate dei tagli in diagonale e porzionateli.

I biscotti sono pronti. Fateli raffreddare prima di mangiarli in modo che si assestino.

 

I biscotti sono pronti, ora gioite soddisfatti del vostro impegno e assaggiateli.

 

I MIEI CONSIGLI 

PASSAGGIO N° 6 = In questa fase della lavorazione l’impasto vi risulterà leggermente appiccicoso, non aggiungete farina sulla spianatoia perché a furia di aggiungerne, l’impasto ne ingloberebbe troppo e dopo la cottura i biscotti non risulterebbero di una consistenza piacevole, ma bensì risulterebbero duri e stopposi.

Setacciate sempre cacao e farina, questo ve lo consiglio per tutte le ricette. Setacciare aiuta le polveri come la farina a prendere ossigeno e aria, visto che è stata compressa dentro una busta. Mentre setacciare le polveri come il lievito, il cacao o lo zucchero a velo, aiuta a sciogliere i grumi che molte volte si trovano all’interno delle bustine e dei pacchetti.

Per fare il tutto più velocemente potete poggiare la ciotola direttamente sopra la bilancia e pesare gli ingredienti direttamente sopra la ciotola azzerando ogni volta per pesare l’ingrediente successivo.

Le uova devono essere sempre a temperatura ambiente. Per questa ricetta ho usatouova che pesano circa 60 g l’una.

Se non volete sporcarvi potete usare i guanti usa e getta per impastare.

Insieme alle polveri se volete potete aggiungere la scorza di mezzo limone o la scorza di un quarto di arancia.

Potete usare qualsiasi olio di semi mais, girasole, vari , quello che volete. A me piace l’arachide e lo uso spesso.

La ricetta è tratta dal video Youtube della simpaticissima e bravissima Stefania e dal suo canale CaroDiario

BUON APPETITO

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Fette biscottate fatte in casa

fette biscottate fatte in casa

Le fette biscottate fatte in casa sono delle fette di pane tostate friabili e fragranti. La loro consistenza, il loro profumo delicato e il loro sapore neutro le rendono apprezzate non solo dagli adulti ma anche dai bambini. Sono ideali per la prima colazione, tanto è vero che le varie pubblicità la vedono come ingrediente principale del primo pasto, la colazione italiana. Le fette biscottate fatte in casa possono essere destinate anche allo spuntino mattutino o la merenda pomeridiana.

Diario di bordo
Le fette biscottate sono un’alimento che io mangio spesso fin da quando ero piccola, le adoro particolarmente con burro e marmellata. E’ uno dei miei confort food preferiti per la colazione così mi sono decisa a farle in casa e vi assicuro che è molto semplice ma il sapore e la soddisfazione ricevuta è tutta un’altra storia. Non rinunciate a provare questa ricetta pensando che sia difficile perché invece è semplicissima. Impasterete tutti gli ingredienti come se fosse un’impasto per pizza o pane (per intenderci), solo che realizzerete un pan brioche o pan bauletto, che una volta cotto farete raffreddare completamente e riposare, dopo di che lo taglierete a fette e tosterete in forno, e il gioco è fatto. Coraggio che aspettate, prendete il vostro grembiule, accorciatevi le maniche e preparatele. Vi posso assicurare che una volta fatte provare le vostre fette biscottate alcuni di loro potrebbero chiedervi addirittura di che marca sono e dove le avete comprate, preparatevi a vedere le facce sbigottite e increduli dei vostri amici e familiari quando gli direte che le avete fatte voi con le vostre manine … preparatevi a ricevere gli applausi !!! La preparazione è semplicissima e so già che lo replicherete spesso anche solo per averne una fetta da mangiare come spezza fame. Trovate tutti i consigli e trucchetti sempre qui sotto, dopo la descrizione step step by step della ricetta, quindi m raccomando leggete tutto fino in fondo. Non mi rimane che augurarvi una splendida giornata.

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

i miei consigli

 La ricetta è tratta dal sito My personal trainer realizzata dalla carissima Alice, fantastica come sempre. A lei vanno i miei ringraziamenti nel proporre tantissime ricette buone ma sempre con un’attenzione particolare alla linea e a tutte le persone intolleranti.

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Fette biscottate fatte in casa

Le fette biscottate fatte in casa sono delle fette di pane tostate friabili e fragranti. La loro consistenza, il loro profumo delicato e il loro sapore neutro le rendono apprezzate non solo dagli adulti ma anche dai bambini. Sono ideali per la prima colazione, tanto è vero che le varie pubblicità la vedono come ingrediente principale del primo pasto, la colazione italiana. Le fette biscottate fatte in casa possono essere destinate anche allo spuntino mattutino o la merenda pomeridiana. Le fette biscottate sono un’alimento che io mangio spesso fin da quando ero piccola, le adoro particolarmente con burro e marmellata. E’ uno dei miei confort food preferiti per la colazione così mi sono decisa a farle in casa e vi assicuro che è molto semplice ma il sapore e la soddisfazione ricevuta è tutta un’altra storia. Non rinunciate a provare questa ricetta pensando che sia difficile perché invece è semplicissima. Impasterete tutti gli ingredienti come se fosse un’impasto per pizza o pane (per intenderci), solo che realizzerete un pan brioche o pan bauletto, che una volta cotto farete raffreddare completamente e riposare, dopo di che lo taglierete a fette e tosterete in forno, e il gioco è fatto. Coraggio che aspettate, prendete il vostro grembiule, accorciatevi le maniche e preparatele. Vi posso assicurare che una volta fatte provare le vostre fette biscottate alcuni di loro potrebbero chiedervi addirittura di che marca sono e dove le avete comprate, preparatevi a vedere le facce sbigottite e increduli dei vostri amici e familiari quando gli direte che le avete fatte voi con le vostre manine …  preparatevi a ricevere gli applausi !!! La preparazione è semplicissima e so già che lo replicherete spesso anche solo per averne una fetta da mangiare come spezza fame. Trovate tutti i consigli e trucchetti sempre qui sotto, dopo la descrizione step step by step della ricetta, quindi m raccomando leggete tutto fino in fondo. Non mi rimane che augurarvi una splendida giornata.  

*Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella

Dosi : per 8 perone Preparazione : 20 minuti Lievitazione : 7 ore Cottura : 30 minuti Tostatura : 30 minuti  

INGREDIENTI :

200 g di farina 0 200 g di farina 00 100 ml di acqua 100 ml di latte 40 g di burro 15 g di malto d’orzo o miele liquido 10 g di lievito di birra fresco 6 g di sale 50 g di zucchero semolato

Per pennellare 1 uovo 20 ml di latte

   

LA RICETTA PASSO PASSO

Setacciate le due farine all’interno di una ciotola. Poi aggiungete lo zucchero e mescolate.

Intiepidite l’acqua e sciogliete al suo interno il malto d’orzo, poi sciogliete anche il lievito.

Sciogliete il burro nel latte tiepido.

Nella ciotola della farina unite il composto di acqua e lievito e cominciate a mescolare, poi versate anche il latte e burro sciolto.

Aggiungete il sale per ultimo, quando vedrete i liquidi assorbiti completamente dalla farina.

Impastate su un piano di lavoro fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola coperta con pellicola per 3 ore o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Ecco l’impasto lievitato.

Rivestite di carta forno uno stampo da plumcake delle dimensioni di cm 30 x 10 x 8. Rovesciate l’impasto lievitato su una spianatoia, apritelo con le mani e realizzate un rettangolo. Una dimensione del rettangolo deve essere pari del lato lungo dello stampo.

Arrotolate la pasta su se stessa e formate un salsiciotto.

Posizionate il salsiciotto con il taglio verso il basso all’interno dello stampo.

 

Fate lievitare di nuovo per 2 ore  o fino a quando fuoriesce dallo stampo.

oznorHB_vivi

A questo punto preriscaldate il forno a 180°. In una ciotolina sbattete l’uovo con il latte e spennellate con attenzione la superficie. Infornate e cuocete per 30 minuti. Spegnete il forno e fatelo raffreddare all’interno.

Poi per altre 24 ore su una gratella.

Tagliate il pan briosche a fettine di 7/8 mm, mettetele su una leccarda ricoperta di carta forno.

Tostate le fette in forno preriscaldato a 140° per 30 minuti rigirandole spesso. Lasciatele raffreddare fuori dal forno.

Le fette biscottate sono pronte.

   

I miei consigli :

Potete conservare le fette biscottate fatte in casa dentro un contenitore a chiusura ermetica o una di quelle buste di plastica fatte apposta per conservare gli alimenti. In questo modo si conservano anche per 2 settimane. In questa ricetta non ho usato l’uovo all’interno. Se devono mangiarla anche delle persone intolleranti alle uova, sostituite l’uovo usato per pennellare con della curcuma in polvere, ne basterà pochissima sciolta nel latte. Non prolungate il tempo della tostatura indicata negli step altrimenti vi ritroverete delle fette biscottate dure da mangiare. Potete mangiare queste fette biscottate anche per sostituire il pane quando non lo avete o del pangrattato per panare tutte le ricette che richiedono l’impanatura, vi basterà polverizzare le fette biscottate all’interno di un mixer. Potete reperire il malto d’orzo nei negozi che vendono prodotti biologici. Se non lo avete come già scritto sopra, potete sostituirlo con il miele liquido, tipo acacia o millefiori. Se siete intolleranti potete sostituire il latte di mucca anche con del vegetale come ho fatto io, perché nel momento della realizzazione non lo avevo in casa. La ricetta è tratta dal sito  My personal trainer realizzata dalla carissima Alice, fantastica come sempre. A lei vanno i miei ringraziamenti nel proporre tantissime ricette buone ma sempre con un’attenzione particolare alla linea e a tutte le persone intolleranti.  

 BUON APPETITO!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella
   

La Pupa e il Cavallo – i Dolci della Tradizione Pasquali Abruzzese

La Pupa e il Cavallo – i dolci pasquali abruzzesi

Diario di bordo
La scorsa settimana io e mia cognata ci siamo impegnate un’intero pomeriggio per dar sfogo alla nostra fantasia nel decorare questi dolcetti e ci siamo divertite da matte. Qui di seguito trovate i passaggi che abbiamo fotografato passo passo. Seguite la mia ricetta step by step e divertitevi insieme ai vostri piccoli se anche voi volete passare un pomeriggio spensierato a realizzare la pupa e il cavallo – i dolci pasquali abruzzesi.

La pupa e il cavallo sono i tipici dolci abruzzesi che si fanno in tutto l’Abruzzo nel periodo pasquale. Mamme e nonne si rimboccano le maniche, prendono mattarello e spianatoia per preparare la pupa per le femminucce mentre il cavallo per i maschietti. L’impasto è quello di un biscotto da inzuppo vero e proprio. La forma si può realizzare non soltanto con gli stampi che si trovano in commercio ma anche a mano usando la punta di un coltellino appuntito, simulando la forma di una donna per la pupa e quella di un cavallo per fare appunto il cavallo. Questa è la prima volta che li realizzo e sono molto soddisfatta. Come ricetta ho usato quella della mia amica Marisa, quella dei biscotti tagliati, ve la ricordate ? Con queste dosi escono fuori 3 pupe grandi e tre cavalli da decorare con l’impasto che avanza. 

la ricetta passo passo

Curiosità

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

La Pupa e il Cavallo – i dolci pasquali abruzzesi La pupa e il cavallo sono i tipici dolci abruzzesi che si fanno in tutto l’Abruzzo nel periodo pasquale. Mamme e nonne si rimboccano le maniche, prendono mattarello e spianatoia per preparare la pupa per le femminucce mentre il cavallo per i maschietti. L’impasto è quello di un biscotto da inzuppo vero e proprio. La forma si può realizzare non soltanto con gli stampi che si trovano in commercio ma anche a mano usando la punta di un coltellino appuntito, simulando la forma di una donna per la pupa e quella di un cavallo per fare appunto il cavallo. Questa è la prima volta che li realizzo e sono molto soddisfatta. Come ricetta ho usato quella della mia amica Marisa, quella dei biscotti tagliati, ve la ricordate ? Con queste dosi escono fuori 3 pupe grandi e tre cavalli da decorare con l’impasto che avanza. La scorsa settimana io e mia cognata ci siamo impegnate un’intero pomeriggio per dar sfogo alla nostra fantasia nel decorare questi dolcetti e ci siamo divertite da matte. Qui di seguito trovate i passaggi che abbiamo fotografato passo passo. Seguite la mia ricetta step by step e divertitevi insieme ai vostri piccoli se anche voi volete passare un pomeriggio spensierato a realizzare la pupa e il cavallo – i dolci pasquali abruzzesi. Dose : per 3 pupe e 3 cavalli grandi Preparazione : 1 ora e 30 minuti Cottura : 15/20 minuti circa  

Ingredienti per l’impasto :

dav_soft

1 kg e mezzo di farina 00 500 g di zucchero semolato 6 uova + 2 tuorli 1 bicchiere di olio di semi 1 bicchiere di latte 3 limoni senza trattamento -usate solo la scorza grattugiata 3 bustine di lievito per dolci

Ingredienti per decorare : Zuccherini colorati 2/3 cucchiai di cacao amaro

Procedimento : In una ciotola capiente mettete la farina, lo zucchero, la vanillina, il lievito e la buccia dei 3 limoni grattugiati. Mescolate per bene. Fate un buco al centro, mettete le uova, l’olio e il latte.
ozedf_vivid
  Mescolate partendo dal centro e tirando pian piano la farina verso i liquidi.
ozedf_vivid
  Quando la farina avrà assorbito tutti i liquidi, trasferite su una spianatoia.
ozedf_vivid
  Lavorate l’impasto per 10/15 minuti, date la forma di un panetto.
ozedf_vivid
Dividete in tre parti il panetto. Stendete ogni panetto con il mattarello dandogli la forma rettangolare, pari a contenere due pupe o 2 cavalli. Poggiate lo stampo sopra la pasta.
ozedf_vivid
  Premete con forza per imprimere le forme. Con delicatezza tirate su lo stampo e trasferite la pupa e il cavallo su una leccarda coperta da un foglio di carta forno.
ozedf_vivid
  Prendete un pochino di impasto avanzato e impastatelo nuovamente con il cacao. Vi servirà per le varie decorazioni. Come occhi, capelli, grembiule per la pupa, la sella gli occhi , la criniera e gli zoccoli per il cavallo.
ozedf_vivid
  Sprigionate la vostra fantasia e date forme alle vostre pupe…
ozedf_vivid
…e ai vostri cavalli. Usate gli zuccherini colorati per decorare il resto.
ozedf_soft
Infornate in forno preriscaldato a 180° per 20/25 minuti.
dav_soft
  Ecco la pupa cotta, raffreddata e preparata per essere regalata.
ozedf_soft
  Ed ecco il cavallo pronto in tutta la sua fierezza.
ozedf_soft
  Curiosità : La tradizione della pupa e del cavallo è molto antica, risale infatti all’800 quando venivano preparati per la festa di fidanzamento ufficiale degli sposi. In segno di consenso all’unione della coppia le famiglie regalavano il cavallo alla famiglia della sposa e la pupa alla famiglia dello sposo. Nella tradizione cristiana simboleggiano invece la risurrezione di Cristo. Spezzare la pupa e il cavallo il giorno di Pasqua rappresenta l’atto di Gesù nello spezzare il pane per distribuirlo agli apostoli, un gesto fatto di amore da parte di Cristo. Nella ricetta originale sia la pupa che il cavallo hanno un uovo al centro, simbolo di fertilità e buon augurio, tenuto fermo da due strisce di pasta a forma di croce. Io in questa versione ho omesso l’uovo.    

Buon appetito

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella. Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni. NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER! Felice giornata Enjoy #daniwella
ozedf_soft
   

BISCOTTI ALLA CANNELLA

BISCOTTI ALLA CANNELLA

INGREDIENTI per 500gr.

150 g di burro morbido
150 g di zucchero
4 tuorli
350 g di farina tipo 1
un pizzico di sale
1 cucchiaio abbondante di cannella

 

Diario di bordo
Io mi sono divertita a prepararli con la mia amica Valeria e sua figlia Agata di 10 anni a dicembre scorso, ma ho poi avuto difficoltà nel pubblicarli in quel periodo, e siccome sono troppo buoni e troppo belli non potevo aspettare il prossimo Natale per pubblicarli, motivo per cui li trovate ora online a febbraio. Chi mi segue su Facebook avrà visto il video che ho fatto ad Agata mentre stava decorando i suoi biscotti alla cannella, lei per l’occasione ha scelto di decorarne alcuni con la pasta di zucchero e altri li ha lasciati al naturale. Io l ho immortalata in alcune fasi del procedimento. Lei ha collaborato addirittura scattandomi alcune foto quando io ero impossibilitata, dietro mio suggerimento ha realizzato delle foto fantastiche. Brava Agata 10 e lode per te.

3o minuti

4 persone

Questi biscotti alla cannella li ho trovati davvero deliziosi. Potete preparare questi dolcetti in qualunque occasione, quando avete voglia di un biscottino speziato da accompagnare ad una tazza di tè caldo nei giorni più freddi dell’autunno e dell’inverno, regalatevi una coccola, perché questi biscotti alla cannella sono in grado di fare proprio questo. l’INVERNO E’ ANCORA IN CORSO, per questo ho deciso di pubblicare la ricetta anche se sono passate le festività natalizie. Date a questi biscotti la forma che desiderate.

la ricetta passo passo

ECCO LE VARIANTI FATTE DALLE MIE "ASSISTENTI SPECIALI"

i miei consigli

La ricetta è tratta dal libro “Cotto e mangiato” di Benedetta Parodi.

Buon appetito!

 

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

fptbty

BISCOTTI  ALLA CANNELLA 

Questi biscotti alla cannella li ho trovati davvero deliziosi. Potete preparare questi dolcetti in qualunque occasione, quando avete voglia di un biscottino speziato da accompagnare ad una tazza di tè caldo nei giorni più freddi dell’autunno e dell’inverno, regalatevi una coccola, perché questi biscotti alla cannella sono in grado di fare proprio questo. l’INVERNO E’ ANCORA IN CORSO, per questo ho deciso di pubblicare la ricetta anche se sono passate le festività natalizie. Date a questi biscotti la forma che desiderate. Io mi sono divertita a prepararli con la mia amica Valeria e sua figlia Agata di 10 anni a dicembre scorso, ma ho poi avuto difficoltà nel pubblicarli in quel periodo, e siccome sono troppo buoni e troppo belli non potevo aspettare il prossimo Natale per pubblicarli, motivo per cui li trovate ora online a febbraio. Chi mi segue su Facebook avrà visto il video che ho fatto ad Agata mentre stava decorando i suoi biscotti alla cannella, lei per l’occasione ha scelto di decorarne alcuni con la pasta di zucchero e altri li ha lasciati al naturale. Io l ho immortalata in alcune fasi del procedimento. Lei ha collaborato addirittura scattandomi alcune foto quando io ero impossibilitata, dietro mio suggerimento ha realizzato delle foto fantastiche. Brava Agata 10 e lode per te.

Dose : per 20/22 biscotti circa
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 8/10 minuti

Ingredienti :

150 g di burro morbido
150 g di zucchero
4 tuorli
350 g di farina tipo 1
un pizzico di sale
1 cucchiaio abbondante di cannella

PREPARAZIONE :

Con una forchetta amalgamate il burro con lo zucchero in una ciotola.

nfd

Aggiungete i tuorli e lavorate finché il composto non diventa spumoso.

nfd

Versate  la cannella, la farina e il sale.

nfd
dav

Mescolate con una forchetta fino a che siano stati assorbiti tutti i liquidi, dopo di che rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e impastate velocemente.

dav

Date all’impasto la forma di una palla. Rimettete in una ciotola coprendo con una pellicola. Lasciate riposare 30/40 minuti in frigorifero.

dav
 

Passato il tempo, stendete l’impasto in una sfoglia non troppo sottile, con le formine ritagliate dei biscotti con le formine.

ptr

   Poggiate i biscotti sopra una teglia rivestita di carta forno.

ptr

Mettetela in forno preriscaldato a 190/200° per 8/10 minuti.

dav

Fate raffreddare i biscotti completamente. I biscotti sono pronti per essere mangiati.

rpt

Colorate e decorate a piacere i vostri biscotti. Agata ha scelto la pasta di zucchero per alcune forme. Altre le ha lasciate al naturale.

dav
dav

Anche Valeria ha decorato le sue forme preferite. Un 10 e lode anche per te mia cara amica.

dav
dav

Buon divertimento a tutti.

La ricetta è tratta dal libro “Cotto e mangiato” di Benedetta Parodi.
I MIEI CONSIGLI : Aumentate la dose della cannella se vi piace il suo aroma. Sperimentate per capire quanto aggiungerne di più.
 
Oltre alla cannella potete aggiungere anche dello zenzero in polvere.
Se non volete decorarli potete lasciarli così al naturale o spolverati di zucchero a velo.
 
Date a questi biscotti la forma di cuori, stelle, fiori e altro ancora. Sono biscotti buoni da fare tutto l’anno.  Divertitevi anche voi con i vostri bambini magari a decorarli con una glassa colorata all’acqua o ghiaccia reale. Se volete appenderli all’albero, basterà praticare un piccolo forellino fatto con una cannuccia e il gioco è fatto.
 
Agata si è divertita a mille e io ancora di più. Si vede ?????
fptbty
 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BISCOTTI TAGLIATI

BISCOTTI TAGLIATI

INGREDIENTI

500 g di farina 00

5 uova medio-grandi

12 cucchiai di zucchero semolato

1 bustina di lievito

mezzo bicchiere abbondante di olio e.v.o. o di arachide

1 limone solo la buccia grattugiata

1 cucchiaino di aroma vaniglia

1 cucchiaino di cannella in polvere zucchero a velo a piacere facoltativo

 

 

Diario di bordo
La ricetta me l’ha data tanto tempo fa la mia cara amica Marisa, la mamma di Claudia, la ragazza che mi ha aiutato ad aprire il blog 3 mesi prima che lo mettessi online. Marisa è una donna, mamma e moglie straordinaria, ex professoressa in pensione, di una classe e dolcezza unica. Con lei il tempo passa senza accorgertene, parlando di cucina, salute, lavoro, passioni in comune, come l’amore per i nostri amici animali, il suo cane Holly, e le mie gattine Betty e Greys, e tanto e tanto altro, ma la cosa che ci contraddistingue è il rispetto reciproco e affetto profondo che abbiamo l’una per l’altra. E se si potesse tornare indietro, mi piacerebbe avere una professoressa come lei, capace di rendere davvero piacevole le lezioni fatte in classe, con la sua passione e il suo carisma. E’ a lei che esprimo la mia stima e un grazie per avermi regalato la ricetta eccellente dei biscotti tagliati, entrata di diritto tra le mie colazioni preferite. Io li chiamo i biscotti del ricordo … il ricordo della tradizione, il ricordo delle nostre nonne, che preparavano dei biscotti come questi da inzuppare nel caffè-latte.

4o minuti

Quella dei biscotti tagliati sono a mio dire una ricetta straordinaria, incredibilmente versatile e sorprendentemente veloce da realizzare. Farli in casa è una grandissima soddisfazione. Vedrete che al mattino la cosa cosa più bella sarà quella di alzarsi velocemente dal letto e mettersi a fare colazione con questi biscotti semplici, leggeri e buonissimi.

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 Questo il biscotto che accompagna le mie colazioni …

oltre al ciambellone di Nonna Tina ( clicca qui per vedere la ricetta ).

Volete assaggiare ??? 

 Buon appetito!

 

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

BISCOTTI TAGLIATI 

Quella dei biscotti tagliati sono a mio dire una ricetta straordinaria, incredibilmente versatile e sorprendentemente veloce da realizzare. La ricetta me l’ha data tanto tempo fa la mia cara amica Marisa, la mamma di Claudia, la ragazza che mi ha aiutato ad aprire il blog 3 mesi prima che lo mettessi online. Marisa è una donna, mamma e moglie straordinaria, ex professoressa in pensione, di una classe e dolcezza unica. Con lei il tempo passa senza accorgertene, parlando di cucina, salute, lavoro, passioni in comune, come l’amore per i nostri amici animali, il suo cane Holly, e le mie gattine Betty e Greys, e tanto e tanto altro, ma la cosa che ci contraddistingue è il rispetto reciproco e affetto profondo che abbiamo l’una per l’altra. E se si potesse tornare indietro, mi piacerebbe avere una professoressa come lei, capace di rendere davvero piacevole le lezioni fatte in classe, con la sua passione e il suo carisma. E’ a lei che esprimo la mia stima e un grazie per avermi regalato la ricetta eccellente dei biscotti tagliati, entrata di diritto tra le mie colazioni preferite. Io li chiamo i biscotti del ricordo … il ricordo della tradizione, il ricordo delle nostre nonne, che preparavano dei biscotti come questi da inzuppare nel caffè-latte. Farli in casa è una grandissima soddisfazione. Vedrete che al mattino la cosa cosa più bella sarà quella di alzarsi velocemente dal letto e mettersi a fare colazione con questi biscotti semplici, leggeri e buonissimi.   I MIEI CONSIGLI E VARIANTI: Per realizzare questi biscotti, non avete bisogno di nessuno stampino, ma solo di 2 cucchiai per formarli e del coltello del pane per tagliarli. Hanno inoltre numerose varianti, per ingredienti e dosi, questi descritti sono adatti a chi è intollerante al lattosio perché non viene usato il burro ma solo olio extra vergine di oliva. Vi mostrerò in seguito, le varianti che la mia fantasia mi ha suggerito nel corso del tempo ogni volta che li preparavo. Inoltre avete 2 opzioni di cottura : 1°) Dopo aver cotto i 2 o 3 filoncini di pasta, a seconda di quanto volete grandi i biscotti, potete tagliarli orizzontalmente o in diagonale e lasciarli raffreddare senza rimetterli in forno, otterrete così dei biscotti morbidi. 2°) Dopo aver estratto i 2 filoncini di pasta dal forno, e aspettato qualche minuto prima di tagliarli, potete rimetterli in forno a faccia in su per altri 10/15 minuti per ottenere invece dei biscotti asciutti e croccanti. La ricetta base di Marisa comprende la vanillina io molte volte li preparo utilizzando il mix di aromi che vi descrivo in questa ricetta.     Dose : per 1 kg di biscotti Preparazione : 8/10 minuti Cottura : 15 minuti + altri 15 minuti per la seconda cottura  

Ingredienti :

ptr

500 g di farina 00 5 uova medio-grandi 12 cucchiai di zucchero semolato 1 bustina di lievito mezzo bicchiere abbondante di olio e.v.o. o di arachide 1 limone solo la buccia grattugiata, 1 cucchiaino di aroma vaniglia 1 cucchiaino di cannella in polvere zucchero a velo a piacere facoltativo

PREPARAZIONE :

Preriscaldate il forno a 180°. Rivestite con la carta forno una leccarda o una teglia. In una ciotola capiente mescolate prima le polveri. La farina e lievito setacciati insieme e lo zucchero. In un piatto sbattete le uova. Fate un buco al centro della farina, versateci le uova, l’olio e gli aromi cannella, scorza di limone grattugiato e aroma di vaniglia.
nfd
Mescolate fino ad ottenere un composto colloso, piuttosto appiccicoso.
nfd

Con l’aiuto di 2 cucchiai prelevate un pochino di impasto, e disponetelo a cucchiaiate fino ad ottenere la forma di un filoncino.

nfd

Distanziate i filoncini tra di loro. Fate 2 o 3 filoncini.

Infornate in forno caldo a 180°, per circa 15/20 minuti, fino a quando saranno ben dorati e lievitati. Estraete dal forno e lasciateli così per 5 minuti. Tagliate i filoncini in senso orizzontale o longitudinale.

 

Lasciateli raffreddare completamente se volete i biscotti morbidi. Se invece volete i biscotti asciutti e croccanti, riposizionateli sulla leccarda a faccia in su, e rimetteteli in forno per la seconda volta, per altri 15 minuti circa, o fino a quando risulteranno di un bel color marroncino alla temperatura di 150°.

Potete conservarli per diversi giorni in una scatola di latta o in contenitori a chiusura ermetica appositamente per conservare i biscotti. Se vi piace potete spolverizzare i biscotti con dello zucchero a velo in superficie.

 Questo il biscotto che accompagna le mie colazioni …

,,, oltre al ciambellone di Nonna Tina ( clicca qui per vedere la ricetta ).

Volete assaggiare ??? 

 
   

Buon appetito!

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BISCOTTI DA LATTE INZUPPOSI

BISCOTTI DA LATTE INZUPPOSI

INGREDIENTI per 500gr.

3 uova medio grandi

80 g di latte (io ho usato quello vegetale)

150 g di olio di semi di arachide

200 g di zucchero + quello per decorare i biscotti

i semini di una bacca di vaniglia

la scorza di 1 limone grattugiato

mezza bustina di ammoniaca per biscotti (12/15 grammi)

600 g circa di farina 0 + quella per impastare

 

 

 

5o minuti

Cosa c’è di meglio di una ricetta dolce per iniziare questo nuovo anno? Vi presento i biscotti da latte inzupposi .Per molti di noi questi sono i biscotti del ricordo … il ricordo della tradizione, il ricordo delle nostre nonne che preparavano biscotti da latte inzupposi, si perché la loro particolarità è prosciugare dalla tazza qualsiasi liquido noi usiamo per la colazione latte, te  o caffè.  Semplici e leggeri, perché non c’è burro ma solo olio di semi.

Diario dei ricordi
I RIMPIZZI … così li ha chiamati mia suocera appena li ha mangiati, raccontandomi che quando era bambina e viveva a Cappelle, in Abruzzo, la sua famiglia preparava biscotti così quando era il periodo della mietitura. Farli in casa è una soddisfazione grandissima. Vedrete, al mattino la cosa più bella sarà quella di alzarsi velocemente dal letto, e mettersi a fare colazione con questi biscotti.

Curiosità  sull’ammoniaca per dolci chiamata anche bicarbonato di ammonio : un’agente lievitante utilizzato in pasticceria. Da non confondere con l’ammoniaca che si usa per la pulizia della casa, in comune hanno solo il forte odore che sprigionano.  La trovate in forma di bustine nel reparto dolci vicino agli altri tipi di lieviti chimici. Il bicarbonato di ammonio dona al biscotto croccantezza, abbiate un po’ più di accortezza quando aprirete il forno, vi consiglio di aprirlo lentamente e non mettere il volto proprio davanti alla fessura del forno, tenetelo rivolto nel verso opposto, lasciate uscire tutti i vapori e poi togliete i biscotti. Aspettate che i biscotti si raffreddino per bene prima di mangiarli e lasciate lo sportello del forno aperto dopo la cottura. Una volta raffreddati i biscotti sono buonissimi e pronti ad essere inzuppati. Cliccate qui e cliccate qui per saperne di più sull’ammoniaca per i dolci.  

la ricetta passo passo

Varianti

La seconda volta che li ho preparati,  mi sono divertita a farne altre due versioni alternative, una con la copertura di zucchero di canna al posto dello zucchero bianco, e l’altro ho aggiunto allo zucchero di canna delle scagliette di cioccolato fondente. Troverete le foto anche di questi qui in fondo ↓↓.

i miei consigli

 La ricetta è tratta da  FATTO IN CASA DA BENEDETTA. 

Come al solito ho cambiato qualcosa qua e là, sia nel procedimento che negli ingredienti. Ormai sapete che anche se prendo ispirazione da ricette altrui, mi piace personalizzarla a mio piacimento. Auguro a tutti voi un anno pieno di affetto e amore e che possiate affrontare i 365 giorni del 2017 con sorriso, forza e determinazione.

BUON ANNO A TUTTI!

 

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

FANTASMINI DI HALLOWEEN – RICETTA N° 211

FANTASMINI DI HALLOWEEN – RICETTA N° 211

Buongiorno a tutti. Ecco la seconda ricetta di Halloween dedicata hai bambini. Fantasmini di biscotto veloci da fare, da cuocere e da decorare …. e buonissimi da mangiare. Ve lo assicuro, questi sono davvero facilissimi, e solo 20 minuti per fare tutto. Divertitevi a prepararli insieme ai vostri ometti e principesse, sarà per loro un Halloween da sballo. La ricetta è tratta dal libro ” I menù di Misya “.

 

Dosi : per 9 fantasmini
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 5-6 minuti

 

Ingredienti :

50 g di albumi
50 g di zucchero (io di canna)
50 g di burro (io burro senza lattosio)
50 g di farina (io farina 0)
1 cucchiaio di essenza di vaniglia (io ho usato 1 cucchiaino di polvere di vaniglia Bourbon Bio)
zucchero a velo q.b.
cioccolato fondente fuso. q.b.

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola mettete gli albumi, lo zucchero, il burro sciolto precedentemente a bagnomaria, la farina e la polvere di vaniglia. Mescolate fino a rendere il composto un’impasto liscio.

Prelevando un cucchiaio alla volta del vostro composto, formate dei dischi, mettendoli distanziati gli uni dagli altri su una leccarda da forno ricoperta di carta forno. Io li ho fatti leggermente più grandi e me ne sono usciti 8, quindi voi regolatevi di conseguenza se ne volete 9.

Infornate in forno preriscaldato a 200° per 6/8 minuti. I miei dischi a 6 minuti erano già troppo colorati, quindi fate attenzione, mettete il timer e controllate a vista i dischetti, quando sono appena dorati, tirateli fuori. Con l’aiuto di una paletta togliete i dischetti ancora bollenti.

Metteteli ancora caldissimi nelle tazzine per dare la forma di fantasmino. Alcuni dei miei biscottini si sono rotti al centro, ma se vi dovesse succedere, non disperate, fate come me, sistemateli comunque nelle tazzine e lasciateli raffreddare. In questa ricetta tutto si recupera facilmente.

Una volta raffeeddati, togliete i dolcetti dalle tazzine e spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.

Decorate disegnando occhi e bocca con il cioccolato fuso. Mettete da parte fino al momento di servire. Io ho usato la punta di uno stuzzicadente intinta nel cioccolato per decorare il tutto.

Ed ecco i fantasmini di halloween che i vostri bambini adoreranno.

Ed ecco un’incontro ancora più ravvicinato.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

DOUBLE CHOCOLATE CHIP COOKIES – RICETTA N° 142

 DOUBLE CHOCOLATE CHIP COOKIES – RICETTA N° 142

I cookie sono degli invitanti e famosi biscotti americani, morbidi e fragranti, ottimi da mangiare a colazione o merenda, a casa, in ufficio, o scuola. Vantano svariate versioni, e quasi sempre la loro forma è rotonda e schiacciata. La particolarità di questi biscotti sta nel fatto che il calore del forno scioglie il burro e appiattisce l’impasto trasformandolo in un cookies tondo e schiacciato. Avevo visto sul web le foto di questo biscotto al doppio cioccolato, eppoi, una sera di qualche mese fa, in balia di una improvvisa voglia di un dolce al cioccolato, ho dovuto farli. E se siete dei veri patiti del cioccolato, non resisterete a non provare in questa stessa giornata questa ricetta.

Entro la sera li farete, non resisterete. Per farli ho usato la ricetta trovata sul sito di Nigella Lawson. Per chi di voi non la conoscesse  ancora, vi pubblico il video del promo di Real Time con la quale l’ho conosciuta io.

double-choc15


Nigella è una giornalista e conduttrice televisiva britannica. E’ nota come conduttrice di numerosi programmi televisivi dedicati alla cucina. Dopo la laurea presso l’Oxford University , inizia a lavorare come recensore di libri e critico gastronomico, per poi diventare vice direttore letterario del Sunday Times. Inizia a scrivere di cibo dopo aver preparato una cena per alcuni colleghi, quando il capodirettore le disse :  “scusa ma sei così brava in cucina, perché non scrivi qualcosa sul cibo ? ” Inizialmente disse di no, ma poi cambiò idea. Ha cominciato così a scrivere libri di cucina. Il suo primo libro infatti è diventato un best seller , e ha venduto 300 mila copie. Dopo il secondo libro, iniziò il suo show televisivo di cucina, diventando uno dei volti più famosi in TV.

Qui in Italia i suoi programmi sono stati tradotti in Italiano, e molti di noi l’anno potuta ammirare proprio sul canale dedicato ai reality. Cliccate qui per vedere  il link del suo sito se volete visitarlo.

Vi lascio alla ricetta. Come dolcetto per lunedì, non è niente male. Correte a comprare gli ingredienti o magari cercateli nella dispensa, è probabile che qualcosa l’avete già …. e siccome sono così buoni e non resisterete (come me) a mangiarli subito appena sfornati, vi consiglio di raddoppiare le dosi per farne di più. Queste delizie saranno in grado di confortarvi in questa giornata di inizio settimana e da tutto il resto che vi sta intorno.

Buonissimo lunedì … a chi passa di qua.

 

Dosi : per 12 double chocolate cookies
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 18 minuti (forno elettrico ventilato)

 

Ingredienti :

125 g di cioccolato fondente minimo 70% di cacao
150 g di farina 00
30 g di cacao amaro in polvere setacciato
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
mezzo cucchiaino di sale
125 g di burro morbido (non salato)
75 g di zucchero di canna
50 g di zucchero bianco
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o come ho fatto io i semi di una bacca di vaniglia)
1 uovo grande freddo di frigorifero
350 g di cioccolato al latte

 

PREPARAZIONE :

Preriscaldare il forno a 170°.
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde.

Tagliate a quadratini piccoli il cioccolato al latte

Mettere la farina, il cacao, il bicarbonato e il sale in una ciotola

In un’altra ciotola sbattete il burro con gli zuccheri (io ho messo tutto zucchero di canna)

Aggiungete quindi il cioccolato fuso

Quindi mescolatevi i semi di vaniglia e l’uovo

Aggiungete ora gli ingredienti secchi

In ultimo aggiungete i quadratini di cioccolato al latte

Aiutandovi con 1 cucchiaio e 1 cucchiaino, fate 12 mucchietti  (grandi come un albicocca se volete i biscotti belli grandi, fate invece con il cucchiaino dei mucchietti come una noce se li volte più piccoli) su una leccarda, ricoperta di carta forno e infornate in forno ormai caldo per 18 minuti.

Fate la prova stecchino, deve uscire semi-pulito.
Sfornateli e lasciateli raffreddare per 4-5 minuti sulla teglia del forno, dopo di che trasferiteli su una griglia per farli raffreddare e solidificare.

Ed ora confortatevi con questi squisiti cookies al doppio cioccolato

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BISCOTTI ALL’AMARENA – RICETTA N° 121

BISCOTTI  ALL’AMARENA – RICETTA N° 121 

I biscotti all’amarena, sono dolcetti tipici napoletani, nati dall’esigenza di smaltire gli scarti e ritagli avanzati dalla preparazione di altri dolci. I ritagli vengono reimpastati, e aromatizzati poi con marmellata di amarena, cacao, nocciole tritate e liquore, e utilizzati poi come ripieno della pasta frolla. Per la loro bontà e il loro prezzo molto basso, hanno incontrato il favore del pubblico, diventando un vero classico; non c’è bar, pasticceria o forno che si rispetti che al mattino non esponga questi biscotti dal sapore delizioso. Il loro sapore cambia notevolmente di negozio e negozio e dal momento che li ho trovati buonissimi, vi posto la ricetta per poterli rifare a casa. Quindi oggi una ricetta del riciclo. Per poter realizzare i vostri biscotti all’amarena, potete utilizzare scarti del pandoro o della colomba, oppure cornetti vuoti avanzati o fare  il Pan di Spagna o il ciambellone e usare quelli. Decidete voi come procedere. Tra le tante ricette su internet a me è piaciuta quella del sito di Gnamgnam di Elena Amatucci. Alla ricetta originale ho apportato qualche piccola modifica : come pasta frolla ho usato quella fatta con l’olio. Ho deciso di preparare 2 grandezze diverse di biscotto. Inoltre li ho preprati con gli avanzi di ciambellone che avevo. Questa è la ricetta che dovevo pubblicare venerdì, ma purtroppo ho avuto problemi con il PC. Questo fine settimana abbiamo deciso di passarlo a Roma. Nel prossimo post vi racconterò come è andata e cosa ho fatto.

Buon pomeriggio a tutti e alla prossima.

 

Dose : per realizzare 12 biscotti grandi o biscotti 24/25 più piccoli
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 20 minuti

 

Ingredienti per la pasta frolla :

400 g di farina 00 di frano tenero
2 uova maxi
200 g di zucchero
100 g di olio di semi di arachide
mezza bustina di lievito per dolci
la buccia grattugiata di 1 limone o di 1 arancia biologici

Per vedere il procedimento cliccate qui.

 

Ingredienti per il ripieno dei biscotti all’amarena :

400 g di dolci morbidi da riciclare o Pan di Spagna o Ciambellone
100 g di confettura all’amarena
20 amarene sciroppate
50 ml di sciroppo di amarena
20 g di cacao amaro

 

Ingredienti per la copertura :

1 albume
50 g di zucchero a velo
confettura di amarene ( la copertura è facoltativa, potete anche decidere di lasciarli al naturale )

 

PROCEDIMENTO :

Preparate la pasta frolla come descritto nella ricetta e mettete da parte.

Dedicatevi ora al ripieno. Tritate le amarene sciroppate con il coltello.

Sbriciolate in una ciotola, il dolce che avete scelto di usare, aggiungete la confettura, le amarene che avete fatto a pezzettini, lo sciroppo di amarena e il cacao amaro.

Impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido ma modellabile a forma di salsicciotto.

Ora stendete la pasta frolla in un rettangolo di 35 x 40.

A questo punto potrete decidere di fare i biscotti grandi o piccoli.

1 ) Se li volete grandi procedete in questo modo : mettete al centro il salsicciotto di amarene e cacao.

Richiudete la pasta frolla attorno al ripieno, facendola aderire bene.

Preparate la glassa, usando le fruste elettriche.

Stendetela con una spatola sulla pasta frolla e poi con uno stuzzicadenti fate 2 0 3 strisce con la marmellata o lo sciroppo.

Dopo di che tagliate i biscotti. Sistemateli su una leccarda ricoperta di carta forno.

2 ) Se li volete più piccoli invece procedete così : dividete in due il rettangolo di pasta frolla.

Sistemate 2 salsicciotti nei 2 rettangoli, richiudete la pasta frolla su entrambi i rettangoli e fatela aderire bene, fate finire la chiusura sotto l’impasto.

A questo punto tagliate i biscotti, adagiateli su una leccarda ricoperta di carta forno. Con una spatola, stendete la glassa e eppoi fate le strisce.

Ora potete infornare i biscotti in forno caldo a 180° per 20 minuti.
Sfornate e fate raffreddare completamente.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA