Insalata di Riso – Trucchetti e Segreti per Farla Perfetta

 

L’insalata di riso è un piatto a base di riso freddo condito con tanti ingredienti ghiotti e appetitosi. E’ un grande classico della cucina italiana: riso freddo condito con ingredienti preferiti che vanno dalle verdure fresche di stagione a salumi, formaggi, mozzarella o pesce. Quello che vi presento oggi è come preparo l’insalata di riso da quando ho deciso qualche anno fa di cambiare le mie abitudini alimentari usando il più possibile ingredienti freschi e non confezionati, inscatolati o già cotti. E vi assicuro che la differenza di sapore usando un’ingrediente fresco o uno confezionato, sotto il palato si percepisce. L’insalata di riso è il piatto perfetto per l’estate che si può preparare con largo anticipo e grazie a qualche piccolo trucchetto e accortezza potete star sicuri che il riso resta al dente, saporito grazie al suo modo di amalgamarsi a tutti gli ingredienti freschi.

Se rifarete  la mia ricetta scrivetemi qui sotto nella sezione commenti e fatemi sapere com’é andata e se vi è piaciuta e nel frattempo condividete questo articolo sui social utilizzando l’icona di Facebook Twitter che si trova sotto al titolo della ricetta. Tante condivisioni tante nuove ricette facili, veloci, buone che vi faranno fare sempre un successone, garantisce Daniwella.

DIARIO DI BORDO

Insalata di riso per me vuol dire l’inizio della primavera e quindi le gite fuori porta ma anche il piatto estivo più gustoso sinonimo di estate, caldo, mare, spiaggia, libertà e spensieratezza vivendo a contatto con la natura. Il piatto più colorato in assoluto e con ingredienti il più possibili freschissimi. E’ il piatto che da sempre preparo in anticipo la sera e porto in spiaggia il giorno dopo, quando so che mi tratterrò lì anche a pranzo. Quando lavoravo a tempo pieno in salumeria, diversi anni fa, il tempo per dedicarmi alla cucina con attenzione ero pochissimo, andavo sempre di fretta e così, per mancanza di tempo ero solita condire il riso con il barattolo con il condimento già pronto che compravo al negozio. Quello che vi presento è come preparo l’insalata di riso adesso che le mie abitudini alimentari sono cambiate e cerco di comprare il meno possibile il cibo inscatolato o già cotto. E’ la base classica da cui parto per elaborare tante varianti sempre golose con ingredienti che regalino anche contrasti di colore che a me piacciono tantissimo. Qui sotto trovate scritti i miei due trucchetti per rendere l’insalata di riso gustosissima senza aggiungere maionese o altra salsa e tutti i consigli per realizzare un’insalata di riso perfetta per l’estate da offrire anche dentro a dei piccoli bicchierini come aperitivo ad un buffet come finger food.

Dose : 4 porzioni
Preparazione :  20 minuti
Cottura : 10 minuti

Ingredienti 

240 g di riso quello per insalate di riso
3 cucchiai rasi di grana padano grattugiato
160 g di tonno sott’olio
100 g di insalata iceberg
200 g di piselli ( freschi o surgelati )
200 g di mais in scatola
1 carota grande a cubetti
1 cucchiaio di aceto
q.b. di olio e.v.o
10 pomodorini ciliegino o piccadilly
2 uova sode
origano q.b.
basilico q.b.
prezzemolo q.b.

LA RICETTA PASSO PASSO

Cuocete il riso al dente in abbondante acqua salata, per aiutarvi fate riferimento al tempo indicato sulla confezione. Scolatelo e sciacquatelo sotto acqua fredda. Ponete in una ciotola e conditelo con 1 cucchiaio di olio e i 3 cucchiai di grana padano.

Bollite i piselli per 10 minuti, scolateli e tenete da parte. Sgocciolate il tonno e mescolatelo al riso.

Aggiungete il piselli, il mais e la carota e mescolate.

Preparate un’emulsione di olio e aceto, per miscelarli sbattete i due ingredienti con una forchetta o una frusta a mano.

Condite l’insalata iceberg con l’emulsione preparata.

Tagliate in due i pomodorini e conditeli con origano, basilico, prezzemolo, olio e sale.

Aggiungete al riso e mescolate. Ponete in frigorifero a raffreddare. Posizionate il riso in una ciotola e aggiungete le uova sode tagliate a rondelle o a spicchi in superficie. Il riso è pronto per essere gustato.

Per feste, compleanni, cerimonie e tutti gli eventi a tema divertimento ecco come potete presentare un’originale finger food : mettete l’insalata di riso all’interno di queste ciotoline, le trovate in vendita in tutti i più grandi supermercati e negozi di casalinghi.

I miei consigli 

Per insaporire il riso bollito usate il grana padano, ma anche il parmigiano. Inoltre mescolate gli ingredienti separatamente. In questo modo avrete un riso saporito e gustoso anche senza aggiungere la maionese.

Se volete un’insalata di riso ancora più ricca potete aggiungere delle olive, capperi, surimi a rondelle o gamberetti.

Se la volete vegetariana togliete il tonno e aggiungete cubetti di formaggio asiago, emmental o provola, cetriolini sott’ aceto, zucchine, melanzane e peperoni grigliati tagliati a tocchetti di 2 cm circa.

Se non vi piace il pesce sostituitelo con prosciutto cotto a cubetti, wurstel a rondelle o pezzetti di carne in scatola tipo simmenthal o manzotin (privati della gelatina)

Se dovete preparare l’insalata di riso il giorno prima aggiungete l’insalata iceberg e i pomodorini solo il giorno dopo, per evitare che l’insalata appassisca e il pomodorino si ammolli troppo.

Conservazione

Se l’insalata di riso avanza potete conservarla per 3 giorni al massimo in frigorifero, chiusa dentro a dei contenitori ermetici.

Per una perfetta conservazione vi consiglio di togliere il pomodoro e le uova perché sono i due ingredienti che deperiscono più velocemente degli altri.

 

… e con l’occasione visto che domani è un giorno di festa auguro a tutti voi un felice e sereno ferragosto 2020, passatelo in in compagnia delle persone che amate. Un forte abbraccio a tutti voi.

 

Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniwellaricette e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *