Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Piatti unici

Frittata con le tolle dell’aglio

Frittata con le tolle dell'aglio

Diario di bordo
Devo ringraziare il mio compagno che me li ha fatto conoscere, consigliandomi di farci la frittata. E così ho fatto. Credetemi, sono di un buono che più buono non si può. Per quanto mi è piaciuta l ho cucinata diverse volte. Vi propongo la frittata con le tolle dell’aglio in due versioni, al forno e in padella. Vedrete che bontà, buona sia calda che fredda, anche tagliata a quadrotti come ho fatto io ha il suo perché. Vedrete come saprà conquistarvi. Potete accompagnarla con verdure grigliate o un’insalata di pomodori come ho fatto io o diversamente mettetela dentro ad un panino e vedrete che doppia bontà.

La frittata con le tolle dell’aglio, è una delle frittate più buone che abbia mai mangiato. Non conoscevo questi steli floreali che crescono al centro della pianta dell’aglio quando è in piena maturazione. 

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Frittata con le tolle dell’aglio
ozedf_soft
La frittata con le tolle dell’aglio, è una delle frittate più buone che abbia mai mangiato. Non conoscevo questi steli floreali che crescono al centro della pianta dell’aglio quando è in piena maturazione. Devo ringraziare il mio compagno che me li ha fatto conoscere, consigliandomi di farci la frittata. E così ho fatto. Credetemi, sono di un buono che più buono non si può. Per quanto mi è piaciuta l ho cucinata diverse volte. Vi propongo la frittata con le tolle dell’aglio in due versioni, al forno e in padella. Vedrete che bontà, buona sia calda che fredda, anche tagliata a quadrotti come ho fatto io ha il suo perché. Vedrete come saprà conquistarvi. Potete accompagnarla con verdure grigliate o un’insalata di pomodori come ho fatto io o diversamente mettetela dentro ad un panino e vedrete che doppia bontà. Preparazione : 5 minuti Cottura : 30 minuti

Ingredienti :

ozedf_vivid

1 mazzetto di tolle d’aglio fresche 4 uova medie 4 cucchiai di grana padano grattugiato 2 cucchiai di latte 2 pizzichi di sale fino 2 cucchiai di olio e.v.o. 3 tazzine di acqua tiepida.

Preparazione : Mondate e lavate sotto acqua corrente le tolle dell’aglio. Eliminate la punta e la base. Utilizzate solo la parte centrale più morbida.
dav_vivid
Fatela a tocchetti di circa 2/3 cm. Versate in una padella con l’olio e 1 tazzina d’acqua. Fate stufare a fuoco medio/basso con il coperchio, aggiungendo una alla volta le restanti tazzine di acqua quando la precedente è stata assorbita dalle tolle.
oznor_vivid
Nel frattempo in una ciotola sbattete le uova, aggiungete il formaggio, il latte, un pizzico di sale e di pepe e mescolate.
dav_vivid
  Quando le tolle saranno tenere, aggiungete un pizzico di sale e mescolate. Abbassate il fuoco al minimo e con un mestolo forato scolateli dall’eventuale olio e versateli nella ciotola delle uova, mescolate velocemente per amalgamare il tutto.
dav_vivid
COTTURA DELLA FRITTATA IN PADELLA Controllate la padella ed eventualmente aggiungete un’altro goccino di olio, alzate nuovamente il fuoco e versate il composto di uova e tolle cotte nella padella tutto in una volta. Cuocete per 15 minuti a fuoco basso e mettendo un coperchio. Dopo di che con l’aiuto di un coperchio più grande e piano, capovolgete la frittata, versatela nuovamente in padella e cuocete per altri 5 minuti circa, questa volta senza coperchio e alzando leggermente il fuoco sotto la padella.
dav_soft
Una volta cotta potete usare della carta assorbente per togliere l’unto in eccesso da entrambi i lati della frittata.
dav_vivid
Servite la frittata con le tolle dell’aglio a spicchi o a cubotti calda, tiepida o a temperatura ambiente.
dav_vivid
COTTURA DELLA FRITTATA AL FORNO Quando le tolle saranno tenere, aggiungete un pizzico di sale e mescolate. Abbassate il fuoco al minimo e con un mestolo forato scolateli dall’eventuale olio e versateli nella ciotola delle uova, mescolate velocemente per amalgamare il tutto.
dav_vivid
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate uno stampo con un foglio di carta forno bagnato e strizzato. versate il composto di uova e tolle dell’aglio cotte e infornate in forno caldo per 20/25 minuti o fino a che non risulta ben dorata, controllate sempre la cottura dal vetro dello sportello.
edf_vivid
Passato il tempo sfornate la frittata, lasciatela intiepidire dopo di che staccate la carta forno dalla parte inferiore della frittata.
edf_soft
Fate a quadrotti e portate in tavola.
dav_soft
  I miei consigli La frittata con le tolle dell’aglio è molto buona anche il giorno dopo. Conservatela in frigorifero. Le tolle dell’aglio, chiamate anche zolle dell’glio in dialetto, si possono consumare sia fresche o  lavorate come squisite conserve. Le tolle ridotte in bastoncini si scottano acqua, aceto e sale per alcuni minuti. Una volta scolati si trasformano in preziosi vasetti sott’olio, ma sono ottime per impreziosire le insalate verdi le insalate di pasta e riso freddi.  Le tolle ridotte in crema sono squisite con crostini, bruschette o per accompagnare carne, pesce o formaggi.  
dav_soft

VELLUTATA DI ASPARAGI E PISELLI

VELLUTATA DI ASPARAGI E PISELLI

INGREDIENTI

2 mazzetti di asparagi (800 g circa)
300 g di piselli freschi
sale q.b.
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 cipolla
pepe nero q.b.
menta fresca q.b.
prezzemolo fresco q.b.
pane senza glutine 2 fettine a testa

 

Diario di bordo
Rispetto alla ricetta di origine io ho aumentato la dose degli ortaggi. E visto che ci troviamo in primavera non mi sono fatta scappare l’occasione di cucinare la vellutata di asparagi e piselli usando ortaggi presenti in questa stagione. Meno di 1 ora per prepararlo, e perfetto per chi spesso, a causa di lavoro e altri impegni, è costretto a mangiare fuori casa scegliendo spesso pietanze e alimenti poco salutari e privi di contenuto. Ottima crema di verdure DISINTOSSICANTE.

6o minuti

3 porzioni

facilissima

Ho preparato questa vellutata di asparagi e piselli in uno dei miei lunedì sera scorsi, insieme alla mia amica Martina. Il lunedì sera è uno dei 2 giorni che dedichiamo alla pratica dello OKI do Yoga. Quindi il pasto serale che facciamo dopo questa pratica dev’essere leggero e sopratutto molto salutare. La ricetta è tratta dal blog La Frittata è fatta che potete visitare cliccando qui , ricco di ricette vegetariane ma anche vegane, un blog che saprà catturare l’attenzione di tutte quelle persone che hanno deciso di intraprendere un’alimentazione priva di alimenti di derivazione animale. 

Gli asparagi non sono da meno, in quanto a proprietà salutistiche, che sono cominciando dalle prime : DIURETICHE seguite da quelle ANTIOSSIDANTI. Le sostanze in esso contenute e a noi utili sono l’ACIDO FOLICO, le fibre e un’aminoacido chiamato ASPARAGINA. Inoltre è ricco d’acua, POVERO DI GRASSI, PRIVO DI COLESTEROLO, RICCO DI VITAMINE E SALI MINERALI, e nella fattispecie è il più ricco di POTASSIO.

curiosità

le proprietà salutistiche nutrizionali dei piselli sono tantissime; tra le tante sono IPOCALORICI e ricchi di ACIDO FOLICO e di ACQUA, per l’estrema scarsità di grassi risultano utili per chi è a dieta e anche se non contengono un’elevata quantità di fibre, quella che hanno è sufficiente ad aiutare l’intestino, è quindi utile in caso di stitichezza.

Sotto trovate tutti i link dove ho tratto queste info, e troverete molto altro ancora. Alla fine di tutti gli step troverete altre ricette di zuppe, con gli asparagi e i piselli.
Buona giornata !!!

Link di riferimento sulle proprietà salutistiche dei PISELLI

LE PROPRIETA’ BENEFICHE DEI PISELLI

 PISELLI PROPRIETA’ E BENEFICI

 I PISELLI: PICCOLI E SANI DAL COLORE VIVACE

Link di riferimento sulle proprietà salutistiche degli ASPARAGI 

LE PROPRIETA’ BENEFICHE DEGLI ASPARAGI

ASPARAGI: PROPIETA’ NUTRIZIONALI E BENEFICHE

ASPARAGI: PROPRIETA’ E BEBEFICI – MISTER LOTO

la ricetta passo passo

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

VELLUTATA DI ASPARAGI E PISELLI – RICETTA N° 226

Ho preparato questa vellutata di asparagi e piselli in uno dei miei lunedì sera scorsi, insieme alla mia amica Martina. Il lunedì sera è uno dei 2 giorni che dedichiamo alla pratica dello OKI do Yoga. Quindi il pasto serale che facciamo dopo questa pratica dev’essere leggero e sopratutto molto salutare. La ricetta è tratta dal blog La Frittata è fatta che potete visitare cliccando qui , ricco di ricette vegetariane ma anche vegane, un blog che saprà catturare l’attenzione di tutte quelle persone che hanno deciso di intraprendere un’alimentazione priva di alimenti di derivazione animale. Rispetto alla ricetta di origine io ho aumentato la dose degli ortaggi. E visto che ci troviamo in primavera non mi sono fatta scappare l’occasione di cucinare la vellutata di asparagi e piselli usando ortaggi presenti in questa stagione. Meno di 1 ora per prepararlo, e perfetto per chi spesso, a causa di lavoro e altri impegni, è costretto a mangiare fuori casa scegliendo spesso pietanze e alimenti poco salutari e privi di contenuto. Ottima crema di verdure DISINTOSSICANTE. CURIOSITA’ : le proprietà salutistiche nutrizionali dei piselli sono tantissime; tra le tante sono IPOCALORICI e ricchi di ACIDO FOLICO e di ACQUA, per l’estrema scarsità di grassi risultano utili per chi è a dieta e anche se non contengono un’elevata quantità di fibre, quella che hanno è sufficiente ad aiutare l’intestino, è quindi utile in caso di stitichezza. Gli asparagi non sono da meno, in quanto a proprietà salutistiche, che sono cominciando dalle prime : DIURETICHE seguite da quelle ANTIOSSIDANTI. Le sostanze in esso contenute e a noi utili sono l’ACIDO FOLICO, le fibre e un’aminoacido chiamato ASPARAGINA. Inoltre è ricco d’acua, POVERO DI GRASSI, PRIVO DI COLESTEROLO, RICCO DI VITAMINE E SALI MINERALI, e nella fattispecie è il più ricco di POTASSIO. Sotto trovate tutti i link dove ho tratto queste info, e troverete molto altro ancora. Alla fine di tutti gli step troverete altre ricette di zuppe, con gli asparagi e i piselli. Buona giornata !!! Link di riferimento sulle proprietà salutistiche dei PISELLI LE PROPRIETA’ BENEFICHE DEI PISELLI  PISELLI PROPRIETA’ E BENEFICI  I PISELLI: PICCOLI E SANI DAL COLORE VIVACE   Link di riferimento sulle proprietà salutistiche degli ASPARAGI  LE PROPRIETA’ BENEFICHE DEGLI ASPARAGI ASPARAGI: PROPIETA’ NUTRIZIONALI E BENEFICHE ASPARAGI: PROPRIETA’ E BEBEFICI – MISTER LOTO   Dose : per 3 porzioni Preparazione : 30 minuti Cottura : 30 minuti  

Ingredienti :

2 mazzetti di asparagi (800 g circa) 300 g di piselli freschi sale q.b. 1 cucchiaio di olio e.v.o. 1 cipolla pepe nero q.b. menta fresca q.b. prezzemolo fresco q.b. pane senza glutine 2 fettine a testa  

PREPARAZIONE :

Per prima cosa sbucciate i piselli freschi. Poi pulite gli asparagi eliminando le parti bianche e lasciando solo la parte verde dei gambi. Sciacquateli per bene sotto l’acqua corrente.

Tagliateli in 4/5 parti lasciando intere le punte.

Portate a ebollizione una pentola colma di acqua, dopo di che tuffateci i gambi. Cuocete all’incirca 8/9 minuti, dopo di che unite le punte, e cuocete ancora per 5 minuti. Scolate tenendo da parte l’acqua di cottura degli asparagi.

Mentre gli asparagi cuociono, in un’altra pentola, mettete a soffriggere la cipolla a pezzetti con l’olio per circa 3 minuti, giusto il tempo per farle dorare.

A questo punto calate i piselli, mescolate e aggiungete l’acqua degli asparagi e cuocete per 20 minuti. Se l’acqua si dovesse ritirare e i piselli non fossero ancora teneri, aggiungerne altra uno o 2 mestoli alla volta.

Una volta cotti i piselli aggiungete gli asparagi.

Bollite ancora 2 minuti, dopo di che aggiungete il sale q.b. Togliete dal fuoco ed unite pepe, prezzemolo, menta fresca e passate tutto con un frullatore ad immersione. Dovrebbe esservi rimasto ancora del brodo di asparagi, aggiungetelo pian piano fino a raggiungere la consistenza ideale della vellutata.

Servite con dell’olio a crudo e del pane tostato in padella. Buon appetito.

Buon appetito! Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette. Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui. ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected] CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA