Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Dolci per la colazione

TORTA DI MELE BANANE E SCIROPPO DI AMARENE – RICETTA N° 161

TORTA DI MELE BANANE E SCIROPPO DI AMARENE – RICETTA N° 161

Ed eccoci di nuovo con il consueto appuntamento di una torta con le mele, questa volta accompagnata dalle banane, e con un ingrediente che ho riciclato perché mi avanzava da diversi mesi. Durante l’anno compro sempre 1- 2 barattoli di amarene sciroppate, per fare i Biscotti all’amarena , e come decorazione delle Zeppole , e accade sempre che lo sciroppo che avvolge queste gustose amarene mi avanza ogni volta. Ho sempre pensato diusarlo nel fare una variante del Ciambellone di Nonna Tina, ma poi rimandavo sempre. Allora in occasione dell’ultima tombolata fatta il 6 gennaio a casa di Serena e Andrea, l’altra simpaticissima coppia di amici con cui abbiamo diviso la “palmetta” lo scorso anno, mi sono messa all’opera, e  ho così preparato questa deliziosa torta. Tutti l’hanno apprezzata così tanto che Serena ha poi diviso il pezzo di torta rimanente, in 3 pezzi, così che ognuna delle 3 coppie avesse un bel pezzetto di torta da mangiare a colazione il giorno dopo. E sapete una cosa ??? Ragazzi, mamma mia, la torta il giorno dopo è ancora più buona. Se non avete in rimanenza lo sciroppo delle amarene, potete realizzarla anche utilizzando un topping all’amarena, o uno di quegli sciroppi alla frutta che si vendono per fare le bevande e i cocktail, sempre all’amarena. Devo dire che l’estate del 2014 ci ha regalato la compagnia di queste coppie, che non conoscevamo in precedenza, e tra noi si è creata davvero una piacevole sintonia e gioia nel passare insieme alcune serate che abbiamo organizzato con il tempo. Era ciò di cui, io e Corrado avevamo bisogno.  I vari impegni della vita e lavorativi accompagnati da una grande stanchezza fisica, ci hanno fatto rintanare in casa per diversi mesi, come se fossimo degli animali in letargo, senza fare più vita sociale. Ma questa estate le cose si sono capovolte. Grazie a questa nuova comitiva che si è creata, formata tutta da coppie, abbiamo piano piano ricominciato a fare una discreta e piacevole vita sociale spezzando così la solita routine che da tempo si era instaurata. E di questo devo ringraziare i miei amici Valentina e Marcello, che non si sono dati per vinti e hanno continuato a invitarci e a tenerci in grande considerazione e sempre presenti nella loro vita, nonostante i nostri numerosi no. La vita è bella, e vale la pena viverla, goderne a poco a poco con i nostri affetti, amici compresi.

Bene, ora vi auguro un piacevole pomeriggio. Coraggio quindi, mani in pasta e dolci inforno, e magari portate questa stupenda torta a casa dei vostri amici più cari, e vedrete che complimenti riceverete !!!

 

Dose : per 15 porzioni utilizzando uno stampo di cm 24 di dm
Preparazione : 15/20 minuti
Cottura : 40/45 minuti a 180°

 

Ingredienti :

200 g di farina 00
3 uova medio-grandi
100 g di zucchero di canna (potete usare anche quello semolato)
130/150 ml di sciroppo di amarene
100 ml di olio di semi di arachide
3 mele di media grandezza o 2 belle grandi (io ho usato le Golden)
2 banane mature + 1 da fare a rondelle
topping all’amarena per la decorazione finale delle fettine q.b.
1 bustina di lievito Vegano o 1 bustina di Cremor tartaro (voi potete mettere 1 bustina di lievito per dolci che usate abitualmente).

 

PREPARAZIONE :

Per primo preriscaldate il forno a 180°.
In una ciotola amalgamate per alcuni minuti le uova con lo zucchero.

Aggiungete sempre mescolando prima l’olio di semi eppoi lo sciroppo di amarene.

Aggiungete ora in 2 volte la farina setacciata insieme al lievito.

In ultimo aggiungete le mele sbucciate e lavate, fatte a fettine e le 2 banane un po a metà un po intere.

Trasferite in uno stampo di cm 24 di dm, rivestito di carta forno sulla base, e imburrato invece sui bordi. Infornate in forno ormai caldo per 40/45 minuti.

Una volta cotta, estraete dal forno, aspettate che sia fredda prima di sfornare dallo stampo e di gustarla.

Servite le fettine di torta con qualche rondella di banana e il topping all’amarena in superficie. Fate la decorazione che vi suggerisce la fantasia.

Lo sciroppo donerà alla torta un colore caramellato ed un’aroma particolare che si sposa bene con l’acidità delle mele e la dolcezza delle banane.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA DI CAROTE E MANDORLE SENZA BURRO E SENZA OLIO – RICETTA N° 158

TORTA DI CAROTE E MANDORLE SENZA BURRO E SENZA OLIO – RICETTA N° 158 

Buongiorno a tutti e benvenuti nel mio blog. Oggi come prima ricetta di quest’anno nella categoria “dolci per la colazione” vi propongo questa squisita torta di carote e mandorle. E’ quasi 2 anni che conosco questa ricetta. L’ho trovata sul sito di Misya.  L’ho preparata diverse volte appena l’ho scoperta, è cosi buona che appena finiva, mi mettevo subito a rifarla. L’ho preparata qualche giorno fa in occasione di una tombolata a casa dei miei amici Silvia e Stefano, adorabile coppia, con cui ho avuto il piacere di condividere i mesi estivi sotto la “palmetta” .  Non avevo dubbi che il dolce avrebbe riscosso successo. E’ piaciuto a tutti. Quindi eccola qui sul blog per le mie amiche Silvia, Serena e Valentina, e per tutti voi che mi seguite.  Rispetto alla ricetta originale ho cambiato qualcosa; le mandorle le lascio così, senza spellarle. Metto lo zucchero di canna al posto dello zucchero semolato e uso il lievito Vegan per dolci a base di cremor tartaro e bicarbonato di sodio. Sono certa che l’apprezzerete come me, la torta  risulta leggere e umida, nonostante l’assenza totale di olio, burro e margarina. Costituisce un’ottimo modo per far mangiare le carote sotto un’altra veste a chi non le ama, bambini e adulti compresi. Ultima info : il dolce risulta basso, non preoccupatevi se non lo vedete cresciuto, anzi vi consiglio per una ottimale riuscita lo stampo da cm 22/24  di dm. L’Epifania si è portata via tutte le feste con annessi e connessi. Per me c’è sempre un pochino di dispiacere, togliere l’albero con tutte le sue lucine che creano per ben 30 giorni l’atmosfera magica e assolutamente fantastica del Natale che io adoro. Aspetterò l’arrivo del prossimo, immaginando che allora non sarò da sola ma in compagnia del regalo più grande che il 2015 vorrà farmi.

 

Dose : per uno stampo da cm 20/24 cm di dm
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 25/30 minuti

 

Ingredienti :

4 carote grandi di media grandezza (300/350 g circa)
180 g di mandorle
180 g di zucchero (io uso quello di canna)
3 uova medio-grandi
50 g di farina 00
10 g di lievito per dolci (io uso il lievito Vegan)
la buccia di mezzo limone grattugiata
zucchero a velo q.b.

 

PREPARAZIONE :

Pelate, lavate e tritate le carote in un mixer.

Tritate in polvere le mandorle e lo zucchero.

Mettete tutto in una ciotola insieme al limone grattugiato e mescolate.

Aggiungete un uovo alla volta, incorporando il successivo solo quando il precedente è perfettamente amalgamato.

Quindi aggiungete ora la farina setacciata insieme al lievito fino ad ottenere un composto omogeneo.

Infornate in uno stampo di 20/22 cm a seconda se la volte più alta o bassa, ricoperto di carta forno, in forno preriscaldato a 170° per 25 minuti.

Fate raffreddare completamente prima di gustare.

Ecco la torta di carote e mandorle

Ecco un particolare visto da vicino.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA DI MELE E CAROTE – RICETTA N° 156

TORTA DI MELE E CAROTE – RICETTA N° 156 

Questa è la ricetta che vi propongo come ultima dell’anno. Buona, dolce, veloce da fare e sopratutto salutare, per la presenza delle mele e delle carote. Che ne dite ? Buona idea da mangiare a colazione il primo dell’anno ? Allora siete pronti per stasera ? Che farete di bello ? Vi auguro di tutto cuore un felice inizio, assieme a parenti, familiari ed amici. Un’anno pieno di cose da assaggiare e da provare, un’anno pieno di cose da vedere, un’anno di salute, gioia e prosperità. Allora ci risentiamo il prossimo anno.

Un bacio a tutti/e.

 

Dose : per uno stampo di cm 26 di dm
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 35/40 minuti

 

Ingredienti :

2 uova medio-grandi
3 mele di media grandezza
3 carote di media grandezza
100 g di zucchero (se volete di canna)
100 ml di olio di semi di arachide (voi usate quello che volete)
100 ml di latte (potete usare il latte che volete senza lattosio, di soia, di mandorla ecc. ecc.)
180 g di farina 00
1 cucchiaino abbondante di cannella in polvere
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo q.b. (facoltativo)

 

PREPARAZIONE :

Pelate, lavate e grattugiate le carote e mettete da parte. Lavate, sbucciate e fate a tocchetti le mele e mettete da parte.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero.

Incorporate per primo il latte.

E poi l’olio.

Aggiungete la farina setacciata insieme al lievito, e la cannella.

Aggiungete ora le carote e amalgamate per bene.

Per ultimo aggiungete le mele.

Travasate l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocete la torta in forno caldo preriscaldato a 180° per 35/40 minuti.

Lasciate intiepidire la torta prima di tagliarla a fette e mangiarla.

Spolverate di zucchero a velo se vi piace.

Una fetta per voi.

Vi auguro tante buone colazioni per tutto il 2015 !!!

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

DOUBLE CHOCOLATE CHIP COOKIES – RICETTA N° 142

 DOUBLE CHOCOLATE CHIP COOKIES – RICETTA N° 142

I cookie sono degli invitanti e famosi biscotti americani, morbidi e fragranti, ottimi da mangiare a colazione o merenda, a casa, in ufficio, o scuola. Vantano svariate versioni, e quasi sempre la loro forma è rotonda e schiacciata. La particolarità di questi biscotti sta nel fatto che il calore del forno scioglie il burro e appiattisce l’impasto trasformandolo in un cookies tondo e schiacciato. Avevo visto sul web le foto di questo biscotto al doppio cioccolato, eppoi, una sera di qualche mese fa, in balia di una improvvisa voglia di un dolce al cioccolato, ho dovuto farli. E se siete dei veri patiti del cioccolato, non resisterete a non provare in questa stessa giornata questa ricetta.

Entro la sera li farete, non resisterete. Per farli ho usato la ricetta trovata sul sito di Nigella Lawson. Per chi di voi non la conoscesse  ancora, vi pubblico il video del promo di Real Time con la quale l’ho conosciuta io.

double-choc15


Nigella è una giornalista e conduttrice televisiva britannica. E’ nota come conduttrice di numerosi programmi televisivi dedicati alla cucina. Dopo la laurea presso l’Oxford University , inizia a lavorare come recensore di libri e critico gastronomico, per poi diventare vice direttore letterario del Sunday Times. Inizia a scrivere di cibo dopo aver preparato una cena per alcuni colleghi, quando il capodirettore le disse :  “scusa ma sei così brava in cucina, perché non scrivi qualcosa sul cibo ? ” Inizialmente disse di no, ma poi cambiò idea. Ha cominciato così a scrivere libri di cucina. Il suo primo libro infatti è diventato un best seller , e ha venduto 300 mila copie. Dopo il secondo libro, iniziò il suo show televisivo di cucina, diventando uno dei volti più famosi in TV.

Qui in Italia i suoi programmi sono stati tradotti in Italiano, e molti di noi l’anno potuta ammirare proprio sul canale dedicato ai reality. Cliccate qui per vedere  il link del suo sito se volete visitarlo.

Vi lascio alla ricetta. Come dolcetto per lunedì, non è niente male. Correte a comprare gli ingredienti o magari cercateli nella dispensa, è probabile che qualcosa l’avete già …. e siccome sono così buoni e non resisterete (come me) a mangiarli subito appena sfornati, vi consiglio di raddoppiare le dosi per farne di più. Queste delizie saranno in grado di confortarvi in questa giornata di inizio settimana e da tutto il resto che vi sta intorno.

Buonissimo lunedì … a chi passa di qua.

 

Dosi : per 12 double chocolate cookies
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 18 minuti (forno elettrico ventilato)

 

Ingredienti :

125 g di cioccolato fondente minimo 70% di cacao
150 g di farina 00
30 g di cacao amaro in polvere setacciato
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
mezzo cucchiaino di sale
125 g di burro morbido (non salato)
75 g di zucchero di canna
50 g di zucchero bianco
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o come ho fatto io i semi di una bacca di vaniglia)
1 uovo grande freddo di frigorifero
350 g di cioccolato al latte

 

PREPARAZIONE :

Preriscaldare il forno a 170°.
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde.

Tagliate a quadratini piccoli il cioccolato al latte

Mettere la farina, il cacao, il bicarbonato e il sale in una ciotola

In un’altra ciotola sbattete il burro con gli zuccheri (io ho messo tutto zucchero di canna)

Aggiungete quindi il cioccolato fuso

Quindi mescolatevi i semi di vaniglia e l’uovo

Aggiungete ora gli ingredienti secchi

In ultimo aggiungete i quadratini di cioccolato al latte

Aiutandovi con 1 cucchiaio e 1 cucchiaino, fate 12 mucchietti  (grandi come un albicocca se volete i biscotti belli grandi, fate invece con il cucchiaino dei mucchietti come una noce se li volte più piccoli) su una leccarda, ricoperta di carta forno e infornate in forno ormai caldo per 18 minuti.

Fate la prova stecchino, deve uscire semi-pulito.
Sfornateli e lasciateli raffreddare per 4-5 minuti sulla teglia del forno, dopo di che trasferiteli su una griglia per farli raffreddare e solidificare.

Ed ora confortatevi con questi squisiti cookies al doppio cioccolato

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CIAMBELLONE ALLE MELE E GOCCE DI CIOCCOLATO FONDENTE – RICETTA N°137

CIAMBELLONE ALLE MELE E GOCCE DI CIOCCOLATO FONDENTE – RICETTA N°137

Lo sapete ormai ; il mio debole sono le torte di mele. Infatti come avevo scritto in un precedente post, ne ho tante altre di ricette che pubblicherò, una più buona dell’altra, in maniera che potrete decidere quale sarà la vostra preferita. Alcune sono una mia invenzione, altre sono tra le mie raccolte di ricette che durano da anni, altre le ho prese dal web, rigorosamente testate per voi, perché possano essere come sempre ricette attendibili. Questa è venuta così, in maniera molto semplice, mentre preparavo il mio consueto ciambellone di nonna Tina ( per vedere la ricetta cliccate qui , vi consiglio di andarlo a leggere per le informazioni sul procedimento ), ho deciso di fare una variazione sul tema ; avendo 3 mele che dovevo assolutamente consumare, e una manciata di gocce di cioccolato che erano rimaste in fondo alla scatola. Ed è stata la mia colazione per una intera settimana. Per chi di voi si fosse perso le altre ricette di torta con le mele, basta che cliccate sui nomi delle torte : Torta di mele suprema con latte burro senza lattosio – Apple Pie o Torta di Nonna Papera – Torta di mele con farina di farro senza lattosio e senza lievito.

Una bacio e alla prossima !!!

 

Dose : per 12/15 porzioni
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 35/40 minuti

 

Ingredienti :

300 g di farina 00
250 g di zucchero di canna
3 uova medio-grandi
130 ml di acqua
120 ml di olio di semi di arachide ( voi potete usare l’olio di semi che preferite )
1 bustina di cremor tartaro ( se non avete problemi di intolleranza potete usare il lievito per dolci normale )
3 mele Golden di media grandezza
un pugnetto di gocce di cioccolato ( voi potete usare anche scaglie di cioccolato fondente )
1 bustina di vanillina

 

PREPARAZIONE :

Sbattete per 15 minuti con le fruste le uova e lo zucchero, fino ad avere un composto spumoso. Nel frattempo, sbucciate, lavate e fare a tocchetti le mele.

Passato il tempo, aggiungete l’acqua, senza smettere di mescolare.

E l’olio di semi, sempre senza smettere di mescolare.

Aggiungete la farina, la vanillina e il lievito setacciati.

In ultimo mettete le mele tagliate a cubetti e le gocce di cioccolato fondente.

Travasate il tutto all’interno di un stampo a ciambella, già imburrato di cm 24 di dm.
Infornate in forno già caldo, preriscaldato a 180°, per 35/40 minuti.

Al termine, sfornate il dolce, e attendete circa 10 minuti prima di rovesciarlo su un piatto di portata.

Buona colazione e provatelo assolutamente con una buona tazza di caffè nero bollente.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA AL CACAO SENZA UOVA E SENZA BURRO – RICETTA N° 131

TORTA AL CACAO SENZA UOVA E SENZA BURRO – RICETTA N° 131 

Eh si ragazze/i, il brutto tempo è arrivato, purtroppo, e si è fatto subito sentire. Secondo giorno di pioggia, umidità a 1000, e freddo. Sapete cosa ci vuole ? Un buon dolce.  E allora oggi la ricetta di una torta buona, semplice da fare, e senza uova. Adatto a chi non le può mangiare, a chi ha iniziato un nuovo modo di alimentarsi senza, a chi vuole qualcosa di buono , ma comunque leggero. Usate questa ricetta se a volte siete pronte per mettervi ai fornelli e vi accorgete che non avete le uova. Quindi mano a fruste e ciotole, e preparate questa prelibatezza.  Vi accorgerete di come il dolce sia morbidissimo, senza mettere il burro, e di come sia veramente cioccolatoso, e per tutti gli intolleranti, usate il latte senza lattosio, oppure di soia, di avena, di riso, di mandorla. cocco e quant’altro. Ideale per la colazione o per la merenda, datele voi il posto che merita. La ricetta è tratta dal blog di Misya, ma io ho fatto le mie consuete sostituzioni per le mie intolleranze. Vi lascio al calore di questa torta; ora mi vado a riscaldare anche io, ho preparato il pranzo, mi si è già riscaldata un po’ la cucina.

Buona giornata a tutti.

 

Dose : per uno stampo di 24 cm di dm
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 35 minuti

 

Ingredienti :

200 g di farina 00
250 g di zucchero (io metto quello di canna)
75 g di cacao amaro
1 bustina di lievito (io metto il lievito biovegan o cremor tartaro)
380 ml di latte (io metto quello senza lattosio)
50 ml di succo d’arancia
40 ml di olio di semi (io uso quello di arachide)
1 cucchiaio di essenza vaniglia (io uso 1 bustina di vanillina o i semini d una bacca di vaniglia)

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola mescolate il latte, il succo d’arancia, l’olio di semi e l’essenza di vaniglia.

Aggiungete lo zucchero e la farina.

E infine il cacao e il lievito setacciato.

Mescolate il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Versate in uno stampo imburrato e infarinato di cm 24 di dm, in forno preriscaldato a 170° per 35 minuti.

Una volta cotta, aspettate qualche minuto prima sfornare.

Fate freddare completamente e se volete spolverate di zucchero a velo.

Ed ecco un particolare visto da vicino.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BANANA BREAD SENZA LIEVITO – RICETTA N° 118

BANANA BREAD SENZA LIEVITO – RICETTA N° 118

ptr

La prima volta che ho sentito parlare del banana bread è stato in una puntata del telefilm americano Big bang theory, una famosa sitcom americana che viene trasmessa solitamente nel periodo autunno-inverno nell’orario in cui solitamente io e il mio compagno pranziamo e nel guardarla vi assicuro ci facciamo innumerevoli risate. La scena comica è quella in cui il personaggio di Sheldon Cooper bussa 3 volte alla porta di Penny e gli offre un banana bread convinto che proprio per questo motivo lei lo faccia entrare per chiaccherare.

big-bang-teory-e-banana-bread1big-bang-teory-e-banana-bread1

Qualche tempo dopo aver visto quella scena ho comprato un libro di ricette americane e tra le tante c’era quella del banana bread, incuriosita mi sono messa subito all’opera per prepararla per vedere cosa avesse di speciale questo dolce, e così eccola sul blog. Questa ricetta è a metà tra un plumcake e un pane bianco in cassetta. E’ un dolce fatto rigorosamente con purè di banane mature, nato probabilmente dalla disperazione delle casalinghe, perché non volevano buttare via le banane con la buccia molto matura e come risorsa trovarono questo modo di preparare un dolce davvero molto gradevole. Ottimo per la prima colazione e la merenda pomeridiana. E se in passato cercavate un modo per recuperare le vostre banane che si annerivano, ora lo avete trovato. Come potete leggere in questa versione non c’è il lievito ma il bicarbonato di sodio, che come potete osservare dalla foto, ha fatto comunque crescere questo dolce.

Numerose le versioni di questo plumcake. Io vi propongo quella di Laurel Evans tratta dal suo libro, AMERICAN BAKERY tanti golosi dolci a stelle e strisce. Vi avevo già parlato di lei  qui.

ptr

Preparala anche tu e fammi sapere com’è andata usando il tag se usi Facebook  – Le ricette di Daniwella. felicità e passione in cucina o @passioneincucinacondaniwella – se invece sei su Instagram usando #lericettedidaniwella o @daniela.addis72.

Grazie a tutti per i vostri LIKE  e per le vostre condivisioni. Se non volete perdervi nessuna delle mie ricette iscrivetevi alla news letter. Felice giornata.

Enjoy #daniwella

 

Dose : per uno stampo di cm 24 x 15
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 45/50 minuti

 

Ingredienti :

ptr

250 g di farina 00
140 g di zucchero
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
mezzo cucchiaino di cannella  in polvere
un quarto di noce moscata in polvere
1 pizzico di sale
4 banane molto mature
80 g di yogurt
2 uova medio-grandi
90 g di burro fuso tiepido
100 g di noci tostate e tritate
100 g di gocce di cioccolato (ingrediente che ho aggiunto io)

 

PREPARAZIONE :

Preriscaldate il forno a 200°. Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake di cm 24 x 15.
In una ciotola setacciate la farina, lo zucchero, il bicarbonato, le spezie e un pizzico di sale.

ptr

Schiacciate le banane con una forchetta.

ptr

In un’altra ciotola sbattete lo yogurt, le uova e il burro fuso, dopo di che, aggiungete le banane schiacciate.

ptr

ptr

Incorporate con delicatezza il tutto alla farina, amalgamando appena.ptr

 

Aggiungete in ultimo le noci che avrete passato al mixer e le gocce di cioccolato senza mescolare troppo.

ptr

Versate l’impasto nello stampo e infornate per 45/50 minuti o finché il dolce non sarà ben dorato in superficie.

ptr

Sfornate e fate raffreddare completamente prima di tagliarlo a fette e mangiarlo.

ptr

Possiamo dire che fare colazione con il Banana bread, è un’ottimo modo per cominciare la giornata e fare senz’altro il pieno di energie, sia per chi lavora, che per chi deve studiare e prepararsi agli esami.

nfd

Le banane, le gocce di cioccolato fondente e le noci contengono le seguenti caratteristiche :

1) le noci, come tutta la frutta secca a guscio, contengono vitamina B ed E, sali minerali come potassio, rame, ferro, calcio e fosforo. Sono ricche di fibre, e di grassi essenziali, utili per la capacità di apprendimento e la soglia di attenzione.

2) Le banane e il cioccolato sono ricche di Triptofano, un’aminoacido precursore della serotonina, definita come l’ormone del buon umore, dal momento che stimola il sistema nervoso, migliora l’umore e sembra che renda più felici.
Il Triptofano si trova in gran quantità nel cioccolato, latte e formaggi, uova, pesce, carni, legumi, datteri, avena, arachidi, banane, ananas e avocado.

Le banane sono indicate anche per gli studenti, dato che il potassio stimola la concentrazione e l’attenzione, e migliora indirettamente la capacità di memorizzazione.
Hanno un’elevato contenuto di vitamina B6 e B12, vitamine che sono in grado di rilassare il sistema nervoso, forniscono energia sufficiente per le attività mentali e fisiche di tutta la mattinata.

nfd

nfd

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BISCOTTI TAGLIATI SENZA LATTOSIO – RICETTA N°112

BISCOTTI TAGLIATI SENZA LATTOSIO – RICETTA N°112

Perdonate la mia latitanza dal blog, che si ripete ormai ogni settimana, mi piacerebbe essere davvero più presente, con più ricette, almeno un giorno si e un giorno no, ma tra impegni familiari, la mia continua lotta contro i miei mal di testa e la mia anemia, mi impediscono di essere regolare come io vorrei. Ho davvero un mucchio di ricette arretrate da scrivere, fotografate da non so quanti mesi. Quindi vi prego di scusarmi, cercherò di migliorare sotto questo aspetto, so che organizzandomi meglio, posso dare di più. Bene, dopo avervi fatto le mie debite scuse, eccomi alla ricetta di oggi. Fino ad ora non avevo ancora pubblicato nessuna ricetta per fare i biscotti. E questa che vi racconto, è a mio dire straordinaria, incredibilmente versatile e sorprendentemente veloce come realizzazione.

La ricetta me l’ha data tanto tempo fa la mia cara amica Marisa, la mamma di Claudia, la ragazza che mi ha aiutato ad aprire il blog, donna, madre e moglie straordinaria, ex professoressa in pensione, di una classe e dolcezza unica.  Con lei il tempo passa senza accorgertene, parlando di cucina, salute, lavoro, passioni in comune come l’amore per i nostri amici animali, il suo cane Holly, e le mie gattine Betty e Greys, e tanto e tanto altro, ma la cosa che ci contraddistingue è il rispetto reciproco e affetto profondo che abbiamo l’una per l’altra. E se si potesse tornare indietro, mi piacerebbe avere una professoressa come lei, capace di rendere davvero piacevole le lezioni fatte in classe, con la sua passione e il suo carisma E’ a lei che dedico la ricetta di oggi !!!

Ora alcune info. Per realizzare questi biscotti, non avete bisogno di nessuno stampino, ma solo di 2 cucchiai per formarli e del coltello del pane per tagliarli. Hanno inoltre numerose varianti, per ingredienti e dosi, questi descritti sono adatti a chi è intollerante al lattosio perché non viene usato il burro ma solo olio extra vergine di oliva. Vi mostrerò in seguito, le varianti che la mia fantasia mi ha suggerito nel corso del tempo ogni volta che li preparavo. Inoltre avete 2 opzioni di cottura : 1°) Dopo aver cotto i 2 o 3 filoncini di pasta, a seconda di quanto volete grandi i biscotti, potete tagliarli orizzontalmente o in diagonale e lasciarli freddare senza rimetterli in forno, otterrete così dei biscotti morbidi. 2°) Dopo aver estratto i 2 filoncini di pasta dal forno, e aspettato qualche minuto ed averli tagliati, potete rimetterli in forno a faccia in su per altri 10/15 minuti per ottenere invece dei biscotti asciutti e croccanti.

Bene per oggi è tutto, scappo a preparare la prossima ricetta, vi auguro una buona giornata .

 

Dose : per 1 kg di biscotti
Preparazione : 8/10 minuti
Cottura : 15 minuti + altri 15 minuti per la seconda cottura

 

Ingredienti :

500 g di farina 00
5 uova medio-grandi
12 cucchiai di zucchero semolato
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere abbondante di olio e.v.o. o di arachide
aroma q.b. a vostro piacimento ( buccia di limone grattugiata / vanillina ecc. ecc.)
zucchero a velo a piacere facoltativo

 

PREPARAZIONE :

Preriscaldate il forno a 180°.
Rivestite con la carta forno una leccarda o una teglia.
In una ciotola capiente mescolate in questa sequenza, le uova, lo zucchero, l’olio, la farina, il lievito e l’aroma scelto mescolando fino ad ottenere un composto colloso, piuttosto appiccicoso.

Con l’aiuto di 2 cucchiai prelevate un pochino di impasto, e disponetelo a cucchiaiate fino ad ottenere la forma di un filoncino.

Spianate leggermente l’impasto e distanziate i filoncini tra di loro. Fate da 2 o 3 filoncini.

Infornate in forno caldo a 180°, per circa 15/20 minuti, fino a quando saranno ben dorati e lievitati.
Estraete dal forno e lasciateli così per 5 minuti.

Tagliate i filoncini in senso orizzontale o longitudinale.

Lasciateli raffreddare completamente se volete i biscotti morbidi.

Se invece volete i biscotti asciutti e croccanti, riposizionateli sulla leccarda, a faccia in su, e rimetteteli in forno per la seconda volta, per altri 15 minuti circa, o fino a quando risulteranno di un bel color marroncino.

Ed ecco i due tipi di biscotti. Potete conservarli per diversi giorni in una scatola di latta o in contenitori a chiusura ermetica appositamente per conservare i biscotti. Se vi piace potete spolverizzare i biscotti con dello zucchero a velo in superficie.

Qui a Pescara, li ho sempre sentiti menzionare con questo nome, ma questi biscotti sono anche conosciuti con il nome di Biscotti del Lagaccio o I biscotti della salute !!!

E proprio questo il biscotto che accompagna le mie colazioni,

oltre al Ciambellone di Nonna Tina ( clicca qui per vedere la ricetta ).

Prego … volete assaggiare ??? 

1foto

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CIAMBELLONE DELICATO ALLA PANNA – RICETTA N° 52

CIAMBELLONE DELICATO ALLA PANNA – RICETTA N° 52 

Buongiorno a tutti. Ecco un dolce per la colazione buono, delicato e veloce, ma che si può trasformare a vostro piacimento, solo cambiando lo stampo, in una base per realizzare torte di compleanno decorate secondo la vostra fantasia. Per la presenza della panna fresca liquida, la torta risulterà molto morbida al tatto e delicatissima di sapore. Io l’ho spolverata con semplice zucchero a velo, ma appena farà calduccio e si alzeranno le temperature, la riempirò con una crema fresca di limoni e panna. Quindi in attesa di questo vi lascio alla ricetta. Se la utilizzerete come torta per una festa di compleanno per bambini, mettete la vanillina al posto del liquore, se invece la dovete mangiare voi grandi potete utilizzare qualsiasi tipo di liquore vi piaccia. Bene vado a preparare qualche ricetta per San Valentino, so di essere in ritardo, ma desidero comunque pubblicare alcune idee che potrebbero esservi utili per il vostro menù  se avete deciso di trascorrere questa festa in casa e deliziare il vostro amato o la vostra amata.

Allora buon pomeriggio a tutti.

 

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti circa

 

Ingredienti:

250 g di farina 00
3 uova
250 g di zucchero
250 ml di panna fresca liquida
mezzo bicchierino di rum o vanillina ( o qualsiasi liquore vi piaccia )
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo q.b.

 

PREPARAZIONE: 

Imburrate e infarinate uno stampo per ciambella di  cm  24 di dm. Scaldate il forno a 170°.
In una ciotola montate le uova e lo zucchero per 15 minuti circa, fino a che saranno gonfie e spumose.

Unite la panna.

Aggiungete la farina e il lievito e mescolate fino al completo assorbimento degli stessi.

Aggiungere il liquore scelto o la vanillina.

Versate l’impasto ottenuto nello stampo preparato e infornate a forno ormai caldo a 170° per 40 minuti.

Sfornate il dolce e aspettate circa 15 minuti per toglierlo dallo stampo e mettetelo a raffreddare a testa in giù.

Una volta freddo spolverizzatelo con lo zucchero a velo.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA DI MELE CON LATTE E BURRO SENZA LATTOSIO – RICETTA N° 51

TORTA DI MELE CON LATTE E BURRO SENZA LATTOSIO – RICETTA N° 51

Chi non ha un dolce che quando lo mangia, lo fa tornare ai tempi belli passati nella spensieratezza e nel divertimento dei giochi che faceva con gli amichetti/e  quando era bambino/a ? Ebbene, questo è l’effetto che fa a me questa torta. Una ricetta tanto semplice ma allo stesso tempo suprema. Il sapore di questa torta mi riporta indietro nel tempo, il profumo che scaturisce al di fuori del forno quando è cotta mi ricorda i tempi in cui spensierata passavo interi pomeriggi a giocare, a sorridere a immaginare un mondo bello e pieno di fantasia, il tutto accompagnato da dolci come questo, preparato dalle mani della mamma e della nonna. Ho un debole per le torte di mele, e questa la metto al primo posto. In seguito ne pubblicherò delle altre, fatte in innumerevoli modi diversi. Così ognuno potrà scegliere tra le tante la sua preferita. Ma veniamo al vivo della ricetta. Per farla ho usato burro e latte senza lattosio, è fatta con sole 2 uova, le mele sono le Golden, e il burro deve essere rigorosamente a temperatura ambiente, almeno 2 ore prima fuori dal frigo. Ma se non volete usare i latticini sostituite il burro, con la stessa quantità di margarina vegetale di buona marca, mentre il latte con latte di soia/riso/mandorla. Questa ricetta dovevo pubblicarla ieri, ma ho avuto problemi con il PC, quindi la pubblico oggi e se la preparerete vi farà affrontare al meglio una giornata grigia e piena di nuvole come questa. Mangiatela a colazione, a merenda, o come dolcetto per un felice fine pasto.

Buona giornata a tutti voi.

 

Tempo di preparazione: 15/20 minuti
Tempo di cottura: 40/45 minuti
Stampo: rotondo cm 24/26 di dm

 

Ingredienti:

2 uova medie
100 g di zucchero semolato
100 g di burro morbido senza lattosio
250 g di farina 00
1 bicchiere di latte senza lattosio
1 bustina di lievito per dolci
4 mele Golden
zucchero a velo q.b.
cannella in polvere q.b.

 

PREPARAZIONE:

In una ciotola montate il burro ammorbidito con lo zucchero, per qualche minuto.

Aggiungete un uovo alla volta, e montate fino a che si saranno ben amalgamati all’impasto.

Aggiungere la cannella in polvere (se non vi piace non mettetela).

Setacciate insieme farina e lievito, aggiungeteli alternandoli al latte, fino a terminare i due ingredienti.

Lavate le mele, sbucciatele e fatene 1 a cubetti  e mescolatela insieme all’impasto.

Mettete il composto dentro uno stampo imburrato e infarinato.

Tagliate a fettine tutte le altre mele.

Affondate tutte le fettine di mele fino in fondo e ricoprite la torta, spolverizzate di zucchero a velo. Infornate in forno caldo preriscaldato a 180° per 40/45 minuti.

 Sfornate la torta, fatela raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo.

Ed ecco la torta nel piatto di portata.

Spolverizzate di nuovo con un po’ di zucchero a velo e servite.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA