Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Ricette inglesi

OMINI DI PAN DI ZENZERO – GINGERBREAD MAN – RICETTA N° 147

OMINI DI PAN DI ZENZERO – GINGERBREAD MAN –  RICETTA N° 147

Chi non conosce gli OMINI DI PAN DI ZENZERO? Ve lo ricordate nel cartone animato Shrek? Cliccate sul video qui sotto se volete vedere la scena. E’ proprio così che li ho conosciuti, in quell’occasione, e anni dopo, scoprendo il mondo delle ricette su internet, li ho trovati sotto forma di veri biscotti della tradizione natalizia di molti paesi: Inghilterra, Nord America e paesi del Nord Europa come Germania e Svezia,  ma da tempo ormai, esiste anche qui in Italia. Non immaginavo che fossero davvero così gustosi e così buoni, e avendo trovato lo stampino apposito (che ho comprato in saldo a gennaio di quest’anno con un’omino grande e uno piccolo) non vedevo l’ora di prepararli, per poter entrare completamente nelle atmosfere e nei profumi del Natale. I biscotti di Pan di Zenzero, sono realizzati con un’impasto a base di spezie quali cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero fresco o secco in polvere, con miele o melassa aggiunti allo zucchero.Vi scrivo ora alcune info  sulla ricetta per voi. Munitevi di cannella e noce moscata in polvere. Lo zenzero potete acquistarlo sia fresco che secco in polvere. I chiodi di garofano pestateli finemente avvolgendoli in un pochino di carta forno, io ho usato il peso della caffettiera (vuota ovviamente). Ho messo la melassa*, semplicemente perché già l’avevo nella dispensa (in questo caso i biscotti saranno più scuri con un’aroma ancora più marcato), altrimenti usate un miele che piace a voi. Ricordatevi, di fare il buchino (utilizzando una cannuccia) per poterli appendere all’albero (se volete) prima di infornarli. Se ne avete la possibilità fate riposare l’impasto tutta la notte come ho fatto io, altrimenti solo 1 ora. Con questa dose, di glassa ne viene parecchia, quindi vi avanzerà per poter decorare altri biscotti di Natale , che vedrete nei prossimi giorni. E per ultimo, tenete presente che i biscotti devono essere sfornati ancora morbidi, perché quando si raffreddano si induriscono.Bene per oggi è tutto, vi auguro buona domenica e tante cose bellissime. Io vado a preparare un’altra ricetta per voi e oggi pomeriggio comincerò a montare l’albero di Natale, così stasera a mezzanotte si accenderanno le lucine … che bellloooooooo !!!! Divertitevi guardando questo video trovato su you tube sull’omino di pan di zenzero.

Dose : per 30/40 biscotti
Preparazione : 1 ora
Cottura : 8/10 minuti
Riposo : da un minimo di 1 ora a tutta la notte

 

Ingredienti per l’impasto :

400 g di farina 00
100 g di burro morbido
100 g di zucchero
1 uovo medio-grande
160 ml di melassa o miele
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di zenzero grattugiato (potete anche metterne 2)
4 chiodi di garofano pestati e ridotti in polvere
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di sale

 

Ingredienti per decorare :

200 g di zucchero a velo
1 albume a temperatura ambiente
succo di limone q.b.
colorante per alimenti ( io ho usato rosso-verde-blu e glassa al naturale bianca)

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola setacciate la farina, il lievito e le spezie.

A parte lavorate con una forchetta il burro ammorbidito con lo zucchero.
Aggiungete l’uovo.

Lavorate e unite la melassa o il miele, infine incorporate la farina.

Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare per 1 notte in frigorifero prima di utilizzarlo.

Trascorso il tempo stendetelo su una superficie infarinata in una sfoglia di circa mezzo centimetro.
Con un taglia-biscotti formate i vostri omini di pan di zenzero.

Se avete intenzione di appenderli praticate dei fori prima di metterli in forno, utilizzando una cannuccia.

Trasferiti gli omini su una leccarda ricoperta di carta forno e fateli cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti. I miei erano già pronti a 8 minuti.

Tirateli fuori ancora morbidi. Fateli raffreddare completamente.

Nel frattempo preparate la glassa. In una ciotola montate l’albume, aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo  e infine qualche goccia di succo di limone. Se la glassa risultasse troppo liquida, aggiungete altro zucchero.

Dividete la glassa in più ciotole e coloratela con i coloranti alimentari e utilizzatela per decorare i biscotti usando un sac a poche sul quale avete pratico un buchino piccolo, perché la glassa dovrà essere sottile.

Ed ecco gli OMINI DI PAN DI ZENZERO.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

 

La ricetta è tratta dal mio libricino Biscotti Dolcetti, muffin, briosche e cornetti, occasioni speciali edito Brancato Editore che ho comprato lo scorso anno su consiglio della mia amica Giorgia Di Ciano.

Melassa : Questo derivato della lavorazione della canna da zucchero, dolce e appiccicoso, è di colore scuro e sapore forte e persistente. La melassa è un’ingrediente molto comune nella pasticceria americana, spesso nella composizione del brown sugar. Si può reperire nelle erboristerie e nei negozi specializzati in cibi etnici o biologici. Se doveste avere problemi a trovarla dalle vostre parti potete sempre sostituirla con del miele scuro e dal sapore forte.

BANANA BREAD – RICETTA N° 118

BANANA BREAD - RICETTA N° 118

INGREDIENTI 

250 g di farina 00

140 g di zucchero

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

mezzo cucchiaino di cannella  in polvere

un quarto di noce moscata in polvere

1 pizzico di sale

4 banane molto mature

80 g di yogurt

2 uova medio-grandi

90 g di burro fuso tiepido

100 g di noci tostate e tritate

100 g di gocce di cioccolato (ingrediente che ho aggiunto io)

1 ora

15 PORZIONI

Preparala anche tu e fammi sapere com’è andata usando il tag se usi Facebook  – Le ricette di Daniwella. felicità e passione in cucina o @passioneincucinacondaniwella – se invece sei su Instagram usando #lericettedidaniwella o @daniela.addis72. Grazie a tutti per i vostri LIKE  e per le vostre condivisioni. Se non volete perdervi nessuna delle mie ricette iscrivetevi alla news letter. Felice giornata. Enjoy #daniwella

Diario di bordo
La prima volta che ho sentito parlare del banana bread è stato in una puntata del telefilm americano Big bang theory, una famosa sitcom americana che viene trasmessa solitamente nel periodo autunno-inverno nell’orario in cui solitamente io e il mio compagno pranziamo e nel guardarla vi assicuro ci facciamo innumerevoli risate. La scena comica è quella in cui il personaggio di Sheldon Cooper bussa 3 volte alla porta di Penny e gli offre un banana bread convinto che proprio per questo motivo lei lo faccia entrare per chiaccherare.
Qualche tempo dopo aver visto quella scena ho comprato un libro di ricette americane e tra le tante c’era quella del banana bread, incuriosita mi sono messa subito all’opera per prepararla per vedere cosa avesse di speciale questo dolce, e così eccola sul blog. Questa ricetta è a metà tra un plumcake e un pane bianco in cassetta. E’ un dolce fatto rigorosamente con purea di banane mature, ottimo per la prima colazione e la merenda pomeridiana.

la ricetta passo passo

i miei consigli e qualche curiosità

 Buon appetito!

SHEPHERD’S PIE – PASTICCIO DI CARNE – RICETTA N° 50

SHEPHERD’S PIE – PASTICCIO DI CARNE – RICETTA N° 50

La  Shepherd’s pie, letteralmente, Torta del pastore, è un’idea gustosa e prelibata da scegliere per un pasto importante come quello della Domenica; giorno in cui tutti i membri della famiglia finalmente mangiano tutti insieme e spesso come accade con ospiti a pranzo. Per molti di noi il pranzo della Domenica è un’istituzione. Ancora oggi, come anni fa,  mamme e nonne si mettono ai fornelli già dalla sera del sabato a preparare pranzi sontuosi e di una
portata più buona dell’altra solo per deliziare figli, generi, nipoti e perché no, anche loro stesse. Ebbene, questo piatto anglosassone è un pasticcio di carne e verdure, ricoperto da un delizioso strato di purè di patate ripassato alla fine in forno per una ventina di minuti, quel tanto da far colorare la strato di patate. Io l’ho preparato proprio in occasione di un pranzo domenicale, e i miei ospiti hanno apprezzato tantissimo. Ma la ricetta non è mia, è del famoso chef GORDON RAMSAY , che ho conosciuto attraverso programmi come Hell’s kitchen e Masterchef. E quando la mia amica diciannovenne Giorgia, che io chiamo schersosamente Giorgina, mi ha parlato di questa ricetta, sono andata subito a ricercarla. Su internet c’è proprio un video in inglese di questa preparazione fatta proprio da Ramsay,  ma le dosi e il procedimento scritto della sua ricetta l’ho trovata scritta sul sito di Cookaround. Nel procedimento ho solo diversificato qualche passaggio, secondo le mie normali consuetudini di cucinare. Bene ora vi lascio in compagnia di questa golosità e se volete prendetela come un’idea per il pranzo di domani. Per questa settimana è tutto. Ci rivediamo lunedì, con la prima ricetta di un dolcetto per superare la fatidica fase da inizio settimana.

Buon fine settimana a tutti voi.

 

Dose: per 8/10 persone
Tempo di preparazione: 1 ora e 10 minuti
Tempo in forno: 20/30 minuti

 

Ingredienti per il pasticcio di carne:

2 cucchiai di olio e.v. di oliva
sale e pepe nero q.b.
900 g di carne macinato di agnello (ma se non la trovate potete usare il manzo o il maiale)
1 cipolla grande
1 carota grande
2 spicchi d’aglio
3 cucchiai di salsa Worcestershire (io ne ero sprovvista e non l’ho messa)
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
timo fresco o secco q.b.
1 rametto di rosmarino fresco o q.b di secco
250 ml di vino rosso
400 ml di brodo di pollo

Ingredienti per il purè di patate:

1 kg di patate da purè
50 g di burro
2 tuorli d’uovo
parmigiano grattugiato  q.b.

 

PROCEDIMENTO:

Lavate le patate e mettetele a bollire con la buccia in acqua salata. Dal momento del bollore calcolate circa 40 minuti. Scolatele e ancora calde spellatele e passatele in uno schiacciapatate riducendole in purea   all’interno di una ciotola. Unite il burro ammorbidito, i tuorli d’uovo, 2/4 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe q.b. Mescolate fino ad avere un purè bello consistente e non molliccio per questo motivo non viene aggiunto il latte.

Mette da parte il purè. Scaldate l’olio in una pentola, unite il macinato e fate rosolare a fuoco alto per 2/3 minuti.

Scolate con un cucchiaio il grasso in eccesso che sicuramente la carne avrà rilasciato.

Unite cipolla, carota e aglio pelati, lavati e grattugiati all’interno della pentola.

Unite la salsa worchesteshire, il concentrato di pomodoro, e le erbe aromatiche , cuocete mescolando più volte per 2/3 minuti.

Versate il vino e fatelo evaporare completamente.

Aggiungete il brodo, portate a ebollizione e cuocete finché il ragù avrà raggiunto la giusta densità.

Sistemate sul fondo di una pirofila il ragù, ricoprite con il purè, e grattugiate abbondante parmigiano a scaglie.

Con una forchetta muovete un po il purè in modo che la superficie non risulti liscia, così in cottura si formerà una crosticina molto appetitosa. Infornate in forno caldo a 180° per 20/30 minuti.

Ed ecco pronto la vostra Shepherd’s pie

Ed ecco un particolare visto da vicino.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA