Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Piatti unici

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

Questa ricetta è l’esperimento ben riuscito di uno svuota frigo. Amo particolarmente lo sformato, perché è il derivante del purè di patate, ma questo lo ho amato ancora di più. Quando mi sono accorta che c’erano alcune cose che stavano per scadere, e che mi imploravano di essere usate in qualche pasticcio che la fantasia mi avrebbe fatto realizzare, mi sono messa all’opera. Ho guardato in giro nel frigo, ho riunito qualche altro ingrediente avanzato che stava li da solo soletto evvaaiiii. Ecco cosa ne è uscito furoi. Patate, zucca e wurstel li ho trovati un’accostamento superbo. Per la presenza della zucca, anche questa è una di quelle ricette che faccio rientrare nella categoria per la festa di Halloween. Provatela e poi fatemi sapere.

Buona domenica a chi passa di qui.

 

Dose : per 4/6 porzioni
Preparazione : 1 ora
Cottura : 20/25 minuti circa

 

Ingredienti :

620 g di patate
160 g di zucca
150 g di wurstel
1 uovo
40 g di Parmigiano grattugiato + 1 cucchiaio
30 g di mozzarella
1 sottiletta
20 g di burro
pepe e sale q.b.
1 cucchiaino di pangrattato

 

PREPARAZIONE :

Mondate, lavate e fate a tocchi grandi le patate e la zucca. Metteteli in una pentola, con tanta acqua già salata fino a coprirli, e cuocete per 10 minuti a partire dal bollore, giusto il tempo di farli ammorbidire.

Una volta che si sono ammorbiditi, in una ciotola capiente, frullate per primo la zucca con il frullatore ad immersione.

Con uno schiacciapatate aggiungete le patate schiacciate, e il burro morbido.

Con l’aiuto di un mixer tritate insieme i wurstel, la mozzarella, la sottiletta e il Parmigiano e aggiungetele alle patate insieme all’uovo e mescolate per creare il vostro sformato.

Trasferite il tutto in un contenitore da forno da 4/6 porzioni circa (grandezza media).

Spolverate con il cucchiaio di parmigiano rimasto e il cucchiaino di pangrattato.

Infornate in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti o fino a quando i bordi si saranno belli colorati. Attendete 10/15 minuti prima di tagliarlo in porzioni e mangiarlo.

Ecco un particolare dello sformato di patate zucca e wurstel.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

FRITTATA DI PATATE – RICETTA N° 144

FRITTATA DI PATATE – RICETTA N° 144

Buona sera a tutti, eccomi qua, in tarda serata, per consigliare tutti quelli che ancora non sanno cosa cucinare questa sera per cena. Una gustosissima frittata di patate, una delle migliori che faccio in sapore. A me piace così, con le patate fatte a cubetti piccole e fritte, e con le uova sbattute con Parmigiano o  Grana grattugiati e un pizzico di pepe. Se avete problemi, come li avevo io, nel rigirare e mantenere intatta la frittata, vi rimando ai consigli, che si trovano nella frittata di asparagi, cliccate qui per leggerli. Questa in particolare ve la consiglio anche, quando avete amici a cena, per vedere la partita o un film, tagliata a spicchietti o a quadratini, infilzati da uno stuzzicadenti, per un’originale mini-buffet, dal momento che comprende una cosa che piace a tutti, le patatine fritte appunto.

Noi ci vediamo domani, con la ricetta di un’altra pizza che ho sperimentato. Dolce serata a tutti.

 

Dose : per 4/6 porzioni utilizzando una padella di cm 26 di dm
Preparazione : 10 minuti
Cottura patatine : tra i 10 e i 15 minuti circa
Cottura frittata : 15 minuti circa

 

Ingredienti :

4 uova
3 patate di media grandezza (circa 350 g)
olio di oliva q.b.
50 g di formaggio grattugiato Parmigiano o Grana
1 cucchiaino raso di sale
un pizzico di pepe in polvere

 

PREPARAZIONE :

Sbucciate e lavate le patate. Fatele a cubetti piccoli, e metteteli a friggere in una padella con l’olio di oliva ben caldo.

Nel frattempo in una ciotola capiente, sbattete le uova con il formaggio, il pepe e il sale.

Appena le patatine si saranno dorate, versate sopra il composto di uova.
Abbassate il fuoco al minimo e coprite.

Dopo circa 10 minuti controllate la frittata, quando i bordi cominciano a raggrinzirsi sollevateli con una forchetta, e inclinando la padella, fate scorrere le uova ancora liquide.

Coprite di nuovo con il coperchio fino a quando andandola a ricontrollare noterete che la parte a contatto col fondo è cotta. Per essere sicuri che non si sia attaccata sul fondo, muovete la padella avanti e dietro, dovete vedere la frittata che scivola e si muove all’interno. A questo punto, ungete con un pochino di olio il coperchio, alzate la padella e poggiatecelo sopra con forza.
Capovolgete velocemente la padella sul coperchio. Fate scivolare velocemente la frittata nella padella, e cuocete a fuoco medio-alto, questa volta senza coperchio.

Controllate dopo 5/10 minuti che si sia dorata anche sull’altro lato.
Controllate che sia asciutta e non imbevuta di olio, in tal caso scolate l’eccesso con cautela e passate la frittata su due fogli di carta assorbente.
Impiattatela  e mangiatela come piace a voi … calda o fredda !!!

Ecco un particolare visto da vicino.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PUREA DI PATATE E TONNO – RICETTA N° 129

PUREA DI PATATE E TONNO – RICETTA N° 129

Questa ricetta è di mia suocera. Quando ho scoperto che per lei il purè di patate è sempre stato questo, sono rimasta sorpresa. L’ho assaggiato e ho detto : niente male. E da allora quando non so cosa cucinare per secondo o per contorno, specialmente quando è venerdì, che si mangia il pesce per tradizione, faccio questo piatto, che risulta essere molto stuzzicante. Se invece volete leggere la ricetta del purè di patate, cliccate qui. Anche oggi è una bellissima giornata, sto cercando di avvantaggiarmi delle faccende che hanno bisogno di questo tempo ancora mite, e si, perché secondo le previsioni del tempo, giovedì ci attende un brusco abbassamento delle temperature che ci catapulterà nel tempo invernale. In attesa del freddo, sto mettendo da parte le ricette che ci faranno apprezzare anche il tempo che ci attende.

Alla prossima e buona giornata a chi passa di qua.

 

Dose : per 8 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 30 minuti

 

Ingredienti :

1 kg di patate farinose del tipo vecchio
180 g di tonno sott’olio
olio e.v.o.
sale q.b.

 

PREPARAZIONE :

Lavate accuratamente le patate sotto il filo dell’acqua corrente, per togliere tutti i residui di terra.
Mettetele in una pentola con abbondante acqua, e cuocete 35/40 minuti dal momento del bollore.

Una volta cotte, sbucciatele, e passatele ancora calde in uno schiacciapatate, all’interno di una ciotola capiente, o schiacciatele grossolonamente con una forchetta.

Aggiungete il tonno scolato dal suo olio e mescolate aggiungendo a filo del buon olio extra vergine di oliva.

Quando, avrà una buona consistenza corposa, salate e pepate.

Il piatto è pronto.

Ecco un particolare visto da vicino.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

ZUCCHINE ALLA PARMIGIANA – RICETTA N° 123

ZUCCHINE  ALLA PARMIGIANA  – RICETTA N° 123

Non avevo mai cucinato la parmigiana di zucchine, ho sempre rimandato, nonostante a volte mi ritrovavo sempre con un cospicuo numero di zucchine da consumare, ma poi ahimè, ripiegavo sempre a cuocerle in padella. Ma questa volta, mi sono decisa. Corrado aveva riportato delle zucchine molto belle dal mercato, e così, mi sono messa al lavoro, e questo è stato il risultato. Davvero ottimo, e mi sono rammaricata di non averci provato prima. Quindi questo che vi scrivo è la mia versione, dettata dal desiderio di fare una parmigiana di zucchine, buona, ma molto semplice di ingredienti. Rigorosamente in rosso, e con tanto Parmigiano grattugiato. Provatele e poi mi direte, io le ho davvero trovate squisite. Il prossimo esperimento sarà la parmigiana di zucchine in bianco. Vedremo cosa mi suggerirà la mia fantasia. State tranquilli, arriverà anche la classica parmigiana di melanzane. In ultimo, questo piatto funge sia da piatto unico, che da contorno. Per me è stato un piacevole piatto unico. La parmigiana è un piatto che deve riposare. Fatela intiepidire prima di mangiarla almeno 25/30 minuti. Meglio ancora se la cucinate in anticipo e la  fate raffreddare completamente. Quando sarà arrivato il momento di mangiarla, tagliatela nelle porzioni desiderate e rimettetela in forno per 10/15 minuti. Poi mi saprete dire, aspetto i vostri commenti.

Buona giornata e alla prossima.

 

Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 40 minuti
Cottura : 1 ora

 

Ingredienti :

1 kg di zucchine del tipo grande
700 ml di passata di pomodoro
100 g di preparato per soffritto carota-sedano-cipolla
60/70 g di pancetta o di salsiccia per insaporire il soffritto
100/150 g di Parmigiano Reggiano o se preferite Grana Padano grattugiati
1 pizzico di zucchero
olio e.v.o q.b.
olio di semi di arachide q.b. per friggere
sale e pepe q.b.
farina 00 per impanare q.b.

 

PREPARAZIONE :

Per prima cosa preparate il sugo. Mondate,  pelate e lavate la carota, il sedano e la cipolla, fateli a tocchetti piccoli e metteteli a soffriggere per 3/4 minuti con la pancetta o la salsiccia ( che poi toglierete alla fine della cottura del sugo ), aggiungete la passata di pomodoro il pizzico di zucchero e di sale, e cuocete a fuoco bassissimo per una 40 di minuti fino a che la salsa risulterà piuttosto ristretta. Assaggiate e aggiustate di sale se serve.

Spuntate le zucchine, lavatele e tagliatele a fettine di circa mezzo cm di spessore, nel senso della lunghezza.

Infarinatele e scuotetele per eliminarne l’eccesso.

Friggetele poche alla volta, in abbondante olio ben caldo.

Sgocciolatele su abbondante carta assorbente, appena saranno dorate. Tamponatele con altra carta assorbente e salatele.

Disponete le fettine di zucchine sul fondo della pirofila accavallandole un pochino una sull’altra.

Copritele con un velo di sugo di pomodoro e spolveratele con formaggio grattugiato abbondante. Proseguite con gli strati fino a terminare gli ingredienti, terminando con uno strato di zucchine e formaggio grattugiato.

Coprite la pirofila con carta di alluminio e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti. Togliete l’alluminio e proseguite la cottura per altri 15 minuti circa.

Fate intiepidire e servite.

Ecco un particolare della parmigiana di zucchine. Non vi viene l’acquolina in bocca ???

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

ZUPPA CON PASTA MISTA ZUCCA E FAGIOLI – RICETTA N° 89

ZUPPA CON PASTA MISTA  ZUCCA  E FAGIOLI – RICETTA N° 89

Buongiorno a tutti, oggi vi scrivo una ricettina a base di zucca, in commercio stanno quasi in esaurimento, quindi, prima che ci lasci per tornare poi alla fine dell’estate, assaggiate questa bontà. Occhio: non è una ricetta veloce. La ricetta lo adocchiata, mentre ero una Domenica a pranzo da mia madre, e mentre aspettavo di andare a tavola, mi sono messa a sfogliare un suo libro di cucina. Quando ho visto questa ricetta, non ho saputo resistere, questo colore arancione della foto e la zucca mi hanno conquistata. L’autrice della ricetta è della maestra di cucina Palma D’onofrio, pugliese di origine, romana di adozione, entrata a far parte del cast di maestri di cucina della trasmissione ‘La prova del cuoco nel 2006, e diventata la responsabile dei Maestri di cucina della trasmissione TV sempre lo stesso anno. La ricetta faceva parte di una serie a volumi, in vendita nelle edicole. Questa è tratta dal volume 1° Antipasti e primi. Io ho usato i fagioli che avevo messo nel congelatore, e fatto qualche piccolo cambiamento qua e là.

Con questo primo a base di verdure vi auguro una buona giornata.

 

Dose: 4 persone
Preparazione: 1 ora
Cottura: 1 ora e 20 minuti

 

Ingredienti:

200 g di pasta mista o del tipo che piace a voi
500 g di zucca
2 patate
2 cipolle
2 carote
2 coste di sedano
200 g di fagioli borlotti  già lessati
100 g di pancetta
brodo vegetale q.b.
olio e.v.o.
sale e pepe q.b.
1 foglia di alloro
qualche ago di rosmarino

 

PREPARAZIONE:

Se usate i fagioli congelati come me, fateli cuocere in acqua abbondante per 2/3 ore a fuoco basso con 1 cipolla e 1 foglia di alloro, salateli solo alla fine. Una volta cotti metteteli da parte. Altrimenti usate quelli già cotti in scatola.

In una pentola di coccio o di alluminio, fate rosolare la pancetta tagliata a cubetti insieme a cipolla, sedano e carota, mondati sbucciati, lavati e tagliati a fettine o a cubetti, per 15 minuti.

Mondate la zucca e le patate, lavatele e affettatele, a cubetti le patate e a fettine piccole la zucca, unitele al soffritto, aggiungete il rosmarino, mescolate a fuoco vivace per 3 minuti circa.

Aggiungete 1 litro di brodo bollente e proseguite la cottura per 30 minuti.

Passato il tempo unite i fagioli precedentemente lessati, il sale e il pepe, e fate cuocere ancora per 30 minuti.
Lessate la pasta per 5 minuti in acqua bollente salata, scolatela e unitela alla minestra, e aggiungete altro brodo se si fosse asciugata troppo, cuocete fino a quando non sarà cotta.

Fate riposare la zuppa nella pentola di cottura per 30 minuti prima di portarla a tavola.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

SCHIACCIATINE DI PATATE

SCHIACCIATINE DI PATATE - RICETTA N° 65

INGREDIENTI

350 ml di acqua
350 g di patate
200 g di farina
50 g di formaggio grattugiato
30 ml di olio e.v.o
sale e pepe q.b.
1 pizzico di erba cipollina in polvere
1 pizzico di origano
1 pizzico di maggiorana in polvere

 

 

 

 

 

 

5o minuti

10/15 rettangoli

Diario di bordo
Io e il mio amore Corrado, siamo in grado in 2 di spazzolarcela tutta quanta. La ricetta l’ho letta sul blog di Misya.info una delle 3 mie muse ispiratrici; grazie a loro ho deciso di aprire il mio blog. Quindi, come seconda ricetta per la festa della donna all’insegna del giallo, non potevo non postare questa ricettina.

Avete mai sentito parlare delle schiacciatine fatte con le verdure? Questa è una ricetta vegetariana, ma tanto sfiziosa, che una volta che l’ho provata, ho visto la sua versatilità sulla tavola. Non funge solo da antipasto, ma può fungere anche come primo piatto, noi l’abbiamo  mangiata  accompagnata da salumi e formaggi, come piatto unico, buonissima anche da sola, mangiata come se fosse una pizza, o come secondo e per ultimo come un contorno. Si presta benissimo anche a un salvacena. 

Quando avete ospiti improvvisi, vi assicuro che nel frattempo che gli dite di fermarsi a mangiare con voi, avrete già infornato le schiacciatine. Insomma sarete voi a decidere che posto dargli nel vostro menù. Quindi è ottima sia per la festa della donna, perché le vostre amiche, ve lo assicuro, le apprezzeranno tantissimo, e anche in altre mille occasioni, oltretutto per chi va matto di patate in tutte le salse, sono sicura, che darà un posto di tutto rispetto a questa ricetta. Io l’ho sempre cucinata sulla leccarda da forno, e in questo modo viene sottile, ma voi potete usare anche una teglia leggermente più piccola, in questo modo vi verrà un pochino più alta. 

Ora vi saluto, e mi raccomando, fatemi sapere, aspetto i vostri commenti.

la ricetta passo passo

Varianti

Le schiacciatine sono una ricetta davvero versatile. Il loro impasto e le loro farciture sono pressocchè infinite. L’unico limite è la vostra fantasia…o il vostro gusto, se vogliamo. Ecco per voi una variante deliziosa che ho realizzato, le schiacciatine di zucchine!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

PASTA E CECI – RICETTA N° 31

PASTA E CECI – RICETTA  N° 31

Questo è uno dei modi in cui mangio i ceci, da quando ho imparato ad apprezzarli. In questa maniera sono buoni e particolari nello stesso tempo per via delle alici, e se volete renderlo appena più brodoso vi basterà aggiungere 1 o  2 mestoli di acqua di cottura dei ceci in più a fine cottura. Se non avete tempo di mettere i ceci a bagno usate quelli già cotti in scatola, andranno bene comunque, il risultato sarà di tutto rispetto, in questo caso partite direttamente dal punto in cui mettete l’aglio a soffriggere con le alici. La ricetta è tratta dal mio amatissimo libro “La cucina di Roma e del Lazio“. Che io ho comprato qualche mese dopo che la mia amica Valentina me lo aveva prestato. A lei lo aveva regalato suo zio di Roma, e sapendo che sono nata e vissuta a Roma per una parte della mia vita, me lo ha gentilmente prestato. Così dopo averlo sfogliato tutto dun fiato ho deciso di comprarlo. Rispetto alla ricetta del libro io ho aggiunto solo 2/3 cosine. Non so spiegarvi  il perché, ma avere quel libro tra le mani e leggere all’interno le cose che vengono raccontate, è come ricordare le cose belle di Roma che porto nel cuore e nei miei ricordi. Se la ricetta vi è piaciuta, mettete un bel MI PIACE e condividetela sui social. Iscrivetevi alla news letter per non perdere nessuna novità del blog.

Buona giornata a tutti voi.

 

Dose : per 4 persone
Tempo di preparazione: 12 ore di ammollo per i ceci

Tempo di cottura: 2 ore circa per i ceci
Tempo cottura pasta: calcolate i minuti indicati sulla confezione

Ingredienti:

200 g di ceci secchi
250 g di pasta tipo ditali o quella che più vi piace
3 pomodori pelati o 200 g di passata di pomodoro
2 spicchi d’aglio
2 acciughe/alici (vanno bene sia quelle sotto sale sciacquate e diliscate o quelle già pronte nel vasetto di vetro)
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 rametto di rosmarino
sale e pepe o peperoncino q.b.
acqua q.b.
grana grattugiato q.b.

 

PREPARAZIONE:

La sera precedente, o comunque 12 ore prima, mettete a bagno i ceci in acqua fredda e un pizzichino di bicarbonato.

Trascorso questo tempo, scolateli sciacquateli e metteteli a cuocere in una pentola con acqua fredda non salata con uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino schiumandoli con l’apposito attrezzo,  per 2 ore (verificate la cottura assaggiandoli).

In un’altra pentola capiente, mettete a soffriggere nell’olio caldo l’aglio rimasto e le alici, facendole sciogliere o disfare.

A questo punto unite i pelati schiacciati o la passata, bagnate con poca acqua e lasciate cuocere per qualche minuto.

Versate i ceci ormai cotti con qualche mestolo dell’acqua di cottura (senza esagerare perché la pasta dovrà risultare molto asciutta).

Salate e appena bolle, aggiungete la pasta. Cuocete per il tempo indicato sulla confezione.

Impiattate, ed ecco un gustoso piatto di pasta e ceci fumante. Se vi piace servite con una spolverata di pepe o peperoncino piccante e del grana grattugiato.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 

Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TIMBALLO DI PATATE E ZUCCA CON SALSA BESCIAMELLA – RICETTA N°23

TIMBALLO DI PATATE E ZUCCA CON SALSA BESCIAMELLA – RICETTA N°23 

Questa ricetta è nata così: perché avevo 3 cose cotte, avanzate e da smaltire/riciclare e sicuramente da non buttare. Ultimamente mi è capitato abbastanza spesso di avere delle patate cotte, bollite, che che per una serie di combinazioni, non sono riuscita a preparare la pietanza per il quale le avevo cotte. Quindi dovevo farci qualcosa. E’ così che a volte nascono “le mie creazioni”. Poi avevo un bella dose di besciamella avanzata, e della zucca cotta in umido. Questo mi è frullato per la testa, questa è la ricetta che mi è venuta in mente, e questo è stato alla fine un piatto da Re, da leccarsi letteralmente i baffi. Per vedere la ricetta della besciamella cliccate qui. Se non volete prepararla, potete usare quella già pronta, andrà bene lo stesso. Se volete usare un’altro tipo di formaggio, sostituitelo con provola affumicata, fontina, brie o camoscio d’oro. Se la volete fare vi scrivo le dosi esatte. Provate e poi fatemi sapere. Essendo una ricetta con la zucca, potete inserirla tra le ricette di Halloween.

Un salutone dalla vostra Daniwella.

 

Tempo di preparazione: 10 minuti
Cottura delle patate: 40 minuti
Cottura della zucca: 30 minuti
Preparazione della besciamella: 15/20 minuti.

 

Ingredienti:

5 patate bollite
300 g circa di zucca a tocchetti cotta
1 dose di besciamella
grana padano q.b.
sale q.b.150 g di taleggio

Ingredienti per la besciamella:
500 ml di latte
30 g di burro
30 g di farina
noce moscata
sale q.b.

 

PREPARAZIONE:

Lavate le patate sotto acqua corrente e mettetele a bollire con la buccia, calcolate 40 minuti dall’inizio del bollore. Sbucciate la zucca lavatela e fatela a tocchetti e mettetela a stufare con un goccio di acqua in pentolino per circa 30 minuti o fino a quando sarà bella morbida. Preparate la besciamella come da ricetta. Passate ad assemblare gli ingredienti. In una teglia quadrata di 20 cm circa per lato fate uno strato di patate ormai tiepide, sbucciate e tagliate a fettine e aggiustate di sale. Spolverate di grana grattugiato e taleggio a pezzetti.

Coprite con uno strato di besciamella.

Fate uno strato con la zucca cotta. Se vi piace invece di metterla a pezzi potete farne una purea schiacciandola con la forchetta e versarla sopra las besciamella.

Fate un’altro strato di patate, besciamella e grana grattugiato.

Mettete in forno preriscaldato a 180° per 20/30 minuti, il tempo sufficiente per far colorare la superficie della besciamella.

Sfornate e aspettate circa 20 minuti prima di tagliare a fette.
Ecco un particolare del timballo di patate e zucca.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA