Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Antipasti

POLPETTE DI PANE RAFFERMO – RICETTA N° 114

POLPETTE DI PANE RAFFERMO – RICETTA N° 114

Adoro le polpette, come si suol dire in tutte le salse. Di carne, di tonno, al formaggio, di ricotta, di zucchine, di melanzane ecc. ecc. Questa è la mia versione fatte con il pane raffermo, e cade a pennello con il tempo che il 1° settembre ci ha regalato: pioggia, vento e un’abbassamento della temperatura che ci ha fatto immediatamente coprire, con felpe e sciarpette. Al primo assaggio, sarete pervasi da un calore e sapore straordinari, che vi farà subito apprezzare questa temperatura. Le dosi sono indicative, dipende da quanto raffermo è il vostro pane. Il pane che ho usato io si era seccato parecchio al 3 giorno per il caldo, e così ho aspettato altri 3/4 giorni in più per averlo bello asciutto, e ho dovuto usare più latte del previsto per bagnarlo. Inoltre l’ho bagnato con il latte senza lattosio , se non avete problemi di intolleranza usate il latte normale, e se il vostro pane non è così secco come il mio usate meno latte. Occhio e regolatevi.

Quindi auguro a tutti voi una piacevole serata e alla prossima ricetta Bye Bye.

 

Dose : per 10/12 polpette
Preparazione : 15 minuti circa
Cottura : 20 minuti circa

 

Ingredienti :

400 g di pane raffermo ( il mio lo era di 1 settimana )
750 g di latte senza lattosio
300 g di provola a cubetti ( voi usate qualsiasi tipo di formaggio vi piaccia che si fonda )
100 g di Grana Padano grattugiato
1 uovo
spezie e aromi q.b. io ho messo maggiorana
erba cipollina
noce moscata
pepe nero
sale
olio di semi di arachide per friggere  q.b.
pane grattugiato q.b.

 

PREPARAZIONE :

Ammorbidite il pane dentro una ciotola con il latte.

Quando sarà morbido, sbriciolatelo con le mani e aggiungete l’uovo, la provola, il Grana grattugiato, le spezie e il sale. Impastate il tutto e formate le polpette, dopo di che passatele nel pane grattugiato.

Friggete le polpette in abbondante olio caldo, 2/3 minuti per lato, il tempo che siano ben dorate. Scolatele su carta assorbente.

Fate riposare qualche minuto prima di mangiarle, ma non fatele intiepidire completamente.
Ecco le vostre polpette di pane raffermo.

P.S. Se volete potete insaporirle ancora di più in un sughetto fatto con carota sedano e cipolla.
Se non volete usare il latte per mettere a bagno il pane, potete usare l’acqua.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

SCHIACCIATINE DI PATATE

SCHIACCIATINE DI PATATE - RICETTA N° 65

INGREDIENTI

350 ml di acqua
350 g di patate
200 g di farina
50 g di formaggio grattugiato
30 ml di olio e.v.o
sale e pepe q.b.
1 pizzico di erba cipollina in polvere
1 pizzico di origano
1 pizzico di maggiorana in polvere

 

 

 

 

 

 

5o minuti

10/15 rettangoli

Diario di bordo
Io e il mio amore Corrado, siamo in grado in 2 di spazzolarcela tutta quanta. La ricetta l’ho letta sul blog di Misya.info una delle 3 mie muse ispiratrici; grazie a loro ho deciso di aprire il mio blog. Quindi, come seconda ricetta per la festa della donna all’insegna del giallo, non potevo non postare questa ricettina.

Avete mai sentito parlare delle schiacciatine fatte con le verdure? Questa è una ricetta vegetariana, ma tanto sfiziosa, che una volta che l’ho provata, ho visto la sua versatilità sulla tavola. Non funge solo da antipasto, ma può fungere anche come primo piatto, noi l’abbiamo  mangiata  accompagnata da salumi e formaggi, come piatto unico, buonissima anche da sola, mangiata come se fosse una pizza, o come secondo e per ultimo come un contorno. Si presta benissimo anche a un salvacena. 

Quando avete ospiti improvvisi, vi assicuro che nel frattempo che gli dite di fermarsi a mangiare con voi, avrete già infornato le schiacciatine. Insomma sarete voi a decidere che posto dargli nel vostro menù. Quindi è ottima sia per la festa della donna, perché le vostre amiche, ve lo assicuro, le apprezzeranno tantissimo, e anche in altre mille occasioni, oltretutto per chi va matto di patate in tutte le salse, sono sicura, che darà un posto di tutto rispetto a questa ricetta. Io l’ho sempre cucinata sulla leccarda da forno, e in questo modo viene sottile, ma voi potete usare anche una teglia leggermente più piccola, in questo modo vi verrà un pochino più alta. 

Ora vi saluto, e mi raccomando, fatemi sapere, aspetto i vostri commenti.

la ricetta passo passo

Varianti

Le schiacciatine sono una ricetta davvero versatile. Il loro impasto e le loro farciture sono pressocchè infinite. L’unico limite è la vostra fantasia…o il vostro gusto, se vogliamo. Ecco per voi una variante deliziosa che ho realizzato, le schiacciatine di zucchine!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

SEPPIE E PATATE – RICETTA N° 32

SEPPIE E PATATE – RICETTA N° 32 

Oggi una ricetta di pesce dato che è venerdì. Questo è un contorno che adoro, ancor di più di seppie e piselli. Intendiamoci, mi piacciono anche quelli, ma con le patate di più. Io le cucino così, con il pomodoro, ma se non vi piace c’è anche la versione in bianco eliminando semplicemente il pomodoro. Potete inserirla tra i contorni o gli antipasti per la vigilia di Natale. La ricetta può anche essere fatta anche con le seppie congelate. Quindi se procedete a usare quelle dategli almeno un parziale scongelamento in modo da poter separare le teste dai tentacoli. Se invece le comprate fresche e volete preparare il brodo di pesce descritto nella ricetta per intenderci “fresco”, fatevi dare dal pescivendolo di vostra fiducia qualche testa, 2 grosse lische di pesce e qualche crostaceo piccolo ne sono sufficienti 5/6. Per ottenere il brodo metteteli in una pentola con delle erbe aromatiche : prezzemolo, rosmarino, alloro, pepe in grani, carota, cipolla e sale, con almeno 1 litro abbondante di acqua, fate cuocere calcolando 40 minuti a partire dal bollore. Al termine potete filtrare il tutto e usarne 2 mestoli per la ricetta, il liquido che se ne ricava viene chiamato anche fumetto di pesce. Mettete nel congelatore quello che avanza, vi ritornerà utile senz’altro per qualche altra ricetta futura. Diversamente, seguite la ricetta usando il brodo granulare di pesce che si trova  in commercio. Sceglietelo se lo trovate senza glutammato. Se la ricetta vi è piaciuta, mettete un bel MI PIACE e condividetela sui social. Iscrivetevi alla news letter per non perdere nessuna novità del blog.

Per oggi è tutto vi auguro buona serata e alla prossima ricetta.

 

Dosi: per 4 persone
Tempo di preparazione: 15/20 minuti
Tempo di cottura: 40/50 circa.

 

Ingredienti: 

1 kg e mezzo di seppie
700/800 g di patate
2 pomodori belli rossi o mezza tazza di passata di pomodoro
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 bicchiere di vino bianco da cucina
4 cucchiai di olio e.v.o.
brodo granulare di pesce q.b. (o 1 tazza di fumetto di pesce caldo⇑⇑⇑)
sale pepe e prezzemolo q.b.

 

PREPARAZIONE:

Pulite, spellate e lavate sotto l’acqua corrente le seppie e separate i tentacoli dalle teste. Lasciate interi i tentacoli e fate a pezzi le teste. In una pentola capace mettete l’olio e fate soffriggere la cipolla e l’aglio mondati e fatti a piccoli cubetti per 5/ 10 minuti a fuoco basso.

Aggiungete i tentacoli, fate soffriggere per altri 3 minuti, dopo di che aggiungete il vino e fate cuocere circa 5 minuti a fuoco medio.

Aggiungete il pomodoro o la passata e fate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti.

Aggiungete le teste fatte a pezzi e cuocete per 5 minuti, mescolando il tutto per 2/3 volte.

Aggiungete le patate che avrete sbucciato, lavato e fatto a tocchi più o meno grandi, mescolate e dopo qualche minuto aggiungete 1 tazza di fumetto di pesce caldo o 1 misurino di brodo granulare di pesce sciolto in una tazza d’acqua, incoperchiate e fate cuocere il tutto per 20/30 minuti.

Portate il tutto a cottura mescolando ogni tanto per evitare di far attaccare sul fondo. Il liquido si deve ritirare completamente. Assaggiate. Le seppie devono essere tenere mentre le patate devono essere cotte ma morbide, non devono essere ne dure e ne mollicce,  aggiustate di sale e pepe e se volete aggiungete un po’ di prezzemolo sminuzzato con il coltello.  Impiattate. Ed ecco a voi un gustosissimo piatto di seppie e patate visto dall’alto.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 

Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA RUSTICA RIPIENA CON IMPASTO MOLLE – RICETTA N° 13

TORTA RUSTICA RIPIENA CON IMPASTO MOLLE –  RICETTA N° 13 

Questa è una torta rustica diversa dalle solite, perchè non bisogna impastarla eppoi stenderla, ma bensì, impastarla con le fruste o una frusta a mano e infornarla. Questa ricetta è una ricetta a richiesta della mia amica Giorgia, con la quale ho passato e condiviso l’ombrellone per alcune estati. Sono felice di fargli notare che non mi sono scordata di lei. E’ una ricetta che faccio da sempre. La faccio sia quando ho fretta e  non ho tempo di fare una torta con la pasta brisé, da portare agli amici, e sia per riciclare piccoli rimasugli in frigorifero di formaggi-salumi- e verdure. Io vi scrivo le dosi e il procedimento, a voi la scelta di cambiar un’ingrediente con un’altro, con quello che avete in casa, o di rifarla tale e quale. La maggior parte delle volte ci ho messo la ricotta, ma questa volta avevo solo il mascarpone e ho messo quello. Potete usare questa torta, quando sapete di avere ospiti la sera, ad esempio amici a cena che vengono a vedere la partita, o delle amiche che vengono a vedere un film. Oppure in occasione delle feste, usandola come parte di un’aperitivo o antipasto. Insomma come volete. Viene una torta rustica davvero fenomenale. Piace a tutti e li fa letteralmente impazzire. Fatela anche per coccolare voi stessi, con qualcosa di buono. Fatemi  sapere come è andata.

 

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 40/50 minuti

 

Ingredienti:

4 uova
110 g di olio e.v.o.
250 g di mascarpone
4 cucchiai di grana
190 g di prosciutto cotto
80 g di mozzarella
90 g di pecorino semi stagionato
100 g di rape cotte (o qualsiasi tipo di verdura avanzata)
200 g di farina 00
1 bustina di lievito per torte salate
sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE:

Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate e infarinate una teglia rettangolare di cm 24 per 15 cm.
Tagliate a cubetti il prosciutto cotto, la mozzarella e il pecorino. Con le forbici fate a pezzetti la verdura.
In una ciotola mettete le uova, l’olio, il mascarpone, il prosciutto cotto, la mozzarella il pecorino e mescolate tutto per bene.

Aggiungete la verdura e il formaggio grattugiato.

E per ultimo la farina con il lievito il sale e il pepe.

Infornate in forno preriscaldato per 35/45 minuti. Passati i 35 minuti controllate che la superficie si sia dorata uniformemente.

Sfornate e lasciate raffreddare.
Una volta raffreddato, mettetelo sul tagliere e tagliatelo a cubetti.
Mettetelo su un piatto e servitelo. Ed ecco un particolare dei cubetti di torta salata. Fatta a cubetti si presta benissimo ad essere mangiata per una cena a buffet fatta in piedi.

 

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA