Focaccia Barese con Olio e Rosmarino – Ricetta Originale Soffice e Golosa

 

La focaccia barese è un lievitato morbido e squisito a base di farina di semola, patate, acqua, lievito, olio e sale.  Quella che vi propongo oggi è stata per me una piacevole scoperta, non l’avevo mai provata e assaggiata. Una focaccia barese morbida, saporita, con un bordo alto e croccante, e il condimento semplice fatto con olio rosmarino e origano la rendono divina, una bontà senza pari. Si prepara facilmente, impastando tutto in una ciotola in pochissimi minuti. La ricetta originale è di Palma D’Onofrio, una delle maestre di cucina della prova del cuoco ( per saperne di più su Palma D’Onofrio cliccate qui ). Cercando su internet ho trovato un video in cui mostrava l’esecuzione della ricetta. Così una volta finito di vederlo, avevo già messo le patate a bollire, ho pesato tutti gli ingredienti e ho fatto la focaccia barese.  Io nell’esecuzione di alcuni passaggi ci ho messo come al solito qualcosa di mio. Io ho preferito farla con un condimento semplice con olio, origano e rosmarino, ma se a voi  questo condimento semplice non piace potete aggiungere pomodorini ciliegino, olive nere o delle cipolle tagliate sottilissime. La focaccia barese è ottima come spuntino o merenda super golosa che i vostri bambini sicuramente apprezzeranno, perfetta come salvacena o trasportata per gite fuoriporta, o per fare la felicità dei vostri ragazzi, la domenica sera, mangiata ripiena davanti alla televisione. Insomma una volta assaggiata la sua incredibile sofficità, quel sapore di olio e.v.o. genuino e i profumi degli aromi che ci metterete, vi assicuro che questa ricetta la replicherete all’infinito, non vi stancherà mai. Se vi è piaciuta la ricetta usate il bottoncino dell’icona di Facebook e di Twitter che si trovano sopra ⇑ sotto al titolo della ricetta e condividetela sul vostro profilo. Un grazie a chi lo farà. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare questa e tutte le mie altre ricette a regola d’arte. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie !!!
DIARIO DI BORDO
Quando scopro ricette come questa mi convinco sempre di più di quanto sia bella l’Italia, piena non solo di bellezza artistica e di luoghi meravigliosi che sono un vanto per noi italiani ma anche per tutte quelle tradizioni culinarie che la rendono invidiata da tutto il mondo, proprio come questa ricetta, tradizione pugliese di tutto rispetto, che ci regala con pochi semplici ingredienti una golosità pazzesca. E ogni volta sono grata per tanta bellezza.

Dose : per 1 stampo di cm di diametro
Preparazione : 15 minuti
Lievitazione : 1 ora
Cottura : 20 minuti

 

Ingredienti

200 g di farina 00
100 g di farina di semola
250 g di patate lesse
mezzo cubetto di lievito di birra
250 g di acqua tiepida
40 g di olio +  50 g per ungere la focaccia da entrambe le parti
1 pizzico di zucchero
1 rametto di rosmarino
origano e sale q.b.

 

LA RICETTA PASSO PASSO

In una ciotolina mescolate un pochino di acqua tiepida, il lievito e lo zucchero, mescolateli per far attivare il lievito, lasciate riposare 10 minuti.

Mescolate le due farine in una ciotola e fate un cratere al centro.

Ponete all’interno le patate lesse schiacciate, l’olio e il sale q.b. Aggiungete l’acqua con il lievito e cominciate ad impastare versando l’acqua un po’ per volta, perché è probabile che a seconda dell’umidità della farina non occorrerà versare tutta l’acqua della dose.

 

Quando vedete che i liquidi sono stati assorbiti, trasferite su un piano di lavoro.

Lavorate l’impasto fino a che si staccherà perfettamente dalla spianatoia, a dimostrazione che c’è stata una perfetta incorporazione della parte liquida ( acqua ) con quella secca ( farine ).

 

Formate con l’impasto una palla.

Mettetela a lievitare direttamente all’interno dello stampo, unto con l’olio per 1 ora o fino al raddoppiamento di volume.

Stendete la pasta con il palmo della mano, e cercate di ungere la superficie con l’olio che si solleverà ai lati dell’impasto.

Con i polpastrelli delle dita effettuate le tipiche fossette, affondandole letteralmente nella pasta.

Accertatevi che una parte dell’olio sotto l’impasto risalga su dai lati e condisca per bene anche la superficie nelle fossette.Completate spolverando con il rosmarino, origano e sale fino q.b. ( se lo preferite, usate il sale grosso ). Infornate in forno preriscaldato a 200° per 15/20 minuti.

Quando la focaccia risulterà bella dorata, sfornatela e fatela intiepidire prima di mangiarla.

Ecco un particolare dell’interno, vedete come si vede la classica alveolatura?

 

 

I MIEI CONSIGLI

Potete tagliarla, riempirla e farcirla a seconda di come vi piace mangiarla ; con prosciutto, mortadella, mozzarella di bufala, formaggio e tanto altro. Sbizzarritevi con la fantasia.

E’ probabile che a seconda della farina usata, non occorra tutta l’acqua della dose. Quindi per evitare di buttare una parte del lievito sciolto nell’acqua, vi consiglio di scioglierlo in 50 g di acqua presa dal totale. Versate questo liquido per primo, poi volta per volta, l’acqua.

Per fare le tipiche fossette come la tradizione vuole, potete usare solo tre dita se volete, l’indice il medio e l’anulare.

La focaccia barese si conserva 2/3 giorni coperta correttamente con un foglio di carta da pane a temperatura ambiente.

Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *