frittata-di-asparagi-ricetta-n-93

FRITTATA DI ASPARAGI – RICETTA N° 93

La frittata è uno dei piatti  più caratteristici e graditi fra quelli a base di uovo. Si ottiene battendo le uova, da 1 e mezzo 2 per commensale, a seconda delle ricette. Ma dove è nata la frittata ? E quando ?
Forse furono i monaci, che nei conventi avevano galline ovaiole  a inventare le frittate e ad arricchirle in seguito con le verdure dell’orto. In ogni modo questo piatto versatile, che si prepara con uova o con gli ingredienti più vari come verdure, carne, pesce, salumi, formaggi e erbe aromatiche, è presente in tutte le regioni. Che sia presentata come antipasto o secondo, calda o fredda, la frittata è sempre gustosa! Con un’abbraccio golosamente morbido le uova si uniscono a ingredienti rustici o raffinati. Oltretutto riuscire a fare una frittata intera è sicuramente un’arte. Adesso vi farò sicuramente ridere. Io sapevo fare delle ottime crepes, ma non riuscivo a fare la frittata, e per fare intendo INTERA. Come la andavo a girare, automaticamente si rompeva, si attaccava e in questo modo perdeva tutto il suo fascino. Ma alla fine di provare e riprovare sono arrivata a fare delle frittate eccellenti, intere e buonissime. Questa è la mia versione con gli asparagi. Se volete vedere come pulirli, cliccate qui. Alcuni consigli : per 4 persone occorrono 5 o 6 uova. Non fate una frittata con più di 8 uova, per un’ottima riuscita è meglio farne 2 da 5 uova l’una. Usate sempre la stessa padella, la migliore è quella antiaderente dal bordo alto. Regolatevi con l’olio in modo da non bruciarvi quando la andrete a girare, e per girarla usate un coperchio più grande della padella. Mentre la superficie deve risultare rosolata e croccante l’interno deve risultare morbido, umido, ancora un po’ fluido.

Bene per oggi è tutto, saluti a chi passa di qua.

Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura asparagi : 20 minuti circa
Cottura frittata : 15 minuti circa

 

Ingredienti:

6 uova
1 cipollina
2/3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
1 mazzetto di asparagi
olio e.v.o. q.b.
sale q.b.
acqua q.b.

 

PREPARAZIONE :

Pulite e lavate gli asparagi, lasciate intere le punte e fate a tocchetti i gambi. Cuoceteli in padella con la cipolla tagliata a pezzetti, 4 cucchiai di olio e mezzo bicchiere d’acqua, a fuoco medio basso, aggiungendo un pochino d’acqua all’occorrenza ogni volta che serve.

Nel frattempo sbattete le uova, amalgamate i tuorli e gli albumi senza formare chiazze bianche e mescolatele con il parmigiano e sale q.b.

Aggiungete il composto di uova agli asparagi appena sono cotti, coprite con il coperchio e abbassate il fuoco al minimo.

Dopo circa 10 minuti controllate la frittata, quando i bordi cominciano a raggrinzirsi sollevateli con una forchetta, e inclinando la padella, fate scorrere le uova ancora liquide. Coprite di nuovo con il coperchio fino a quando andandola a ricontrollare noterete che la parte a contatto col fondo è cotta. Per essere sicuri che non si sia attaccata sul fondo, muovete la padella avanti e dietro, dovete vedere la frittata che scivola e si muove all’interno. A questo punto, ungete con un pochino di olio il coperchio, alzate la padella e poggiatecelo sopra con forza.

Capovolgete velocemente la padella sul coperchio.

Fate scivolare la frittata  nella padella e cuocete a fuoco medio-alto, questa volta senza coperchio.

Controllate dopo 5 minuti che si sia dorata anche sull’altro lato.

Controllate che sia asciutta e non imbevuta di grasso, in tal caso scolate l’eccesso con cautela e passate la frittata su dei fogli di carta assorbente.
Ed ecco la frittata di asparagi impiattata.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*