Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Ricette Vegane

MARINATA DI ZUCCA ALLA GRIGLIA – RICETTA N° 128

MARINATA DI ZUCCA ALLA GRIGLIA – RICETTA N° 128

Oggi una ricetta light, buona e gustosa. Ormai vi sto proponendo la zucca in tutte le salse. Ma per me, proprio in questa ricetta, la Zucca da’ il meglio di se. L’ho fatta e mangiata ieri a pranzo, e per descriverla, c’è una sola parola, divina. Questa ve lo consiglio come antipasto o contorno di Halloween. Ed è una ricetta che potete preparare il giorno prima, proprio come si fa’ con le melanzane e le zucchine grigliate. Le dosi sono del tutto indicative. Potete inoltre aggiungere altri aromi come prezzemolo, origano e rosmarino. Se avete ospiti, raddoppiate le dosi. Inoltre potete con le forbici, tagliare ulteriormente le fettine di zucca, una volta grigliata, così da avere delle striscioline invece che delle fette. Queste giornate di ottobre, si stanno susseguendo una più bella dell’altra. Fate il pieno di energie e di sole finché si può.

Ora torno a cucinare, vi auguro una buona domenica.

 

Dose : per 2 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 20 minuti

 

Ingredienti :

250 g di zucca già pulita a fette
4 cucchiai di olio e.v.o.
1 cucchiaino di aceto bianco
mezzo cucchiaino di aceto balsamico di Modena
la metà di uno spicchio d’aglio un po’ grosso
4 foglioline di mentuccia
2 pizzichi di sale
1 pizzico di peperoncino (se vi piace aggiungete anche prezzemolo, origano e rosmarino)

 

PREPARAZIONE :

Preparate la marinata, mettendo in una ciotolina l’olio, i due tipi di aceto, l’aglio a pezzetti (a cui avrete tolto l’anima), la mentuccia, sale e peperoncino. Mettete da parte.

Scaldate una padella antiaderente, e appena è rovente scendeteci le fettine di zucca, che non devono essere ne troppo sottili (se no bruciano), ne troppo spesse (se no non cuociono bene) e fate cuocere circa 5 minuti da un lato, e 5 minuti dall’altro.

Man mano che le cuocete, fatele raffreddare brevemente su un piatto.

Infine, mettete le fettine nella ciotolina e fatevi scendere la marinata a cucchiaiate, facendo strati di zucca e condimento.

Fate riposare almeno 1 ora prima di assaporarle. Preparatele il giorno prima, vedrete che saranno ancora più buone.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

RISOTTO DELL’ORTO – RICETTA N° 88

RISOTTO DELL’ORTO – RICETTA N° 88

Buongiorno a tutti e benvenuti nel mio blog.  La ricetta che vi propongo oggi  la preparo quando ho poco tempo, perché è facile, veloce, buona e sana. Nel mio frigorifero gli ingredienti che non mancano mai sono carota, zucchina, sedano e cipolla, fondamentali per la riuscita di pranzetti o cene veloci da cucinare. Inoltre non amo il dado. L ‘ho praticamente bandito da anni, avendo trovato sempre due degne sostituzioni: uno è il dado vegetale fatto in casa, e l’altro un brodo veloce fatto con gli odori che ho sempre a disposizione. Adoro il risotto. E amo prepararlo a regola d’arte, almeno due volte la settimana.  L’ho chiamato così, perché ho usato gli ortaggi che avevo nel frigo. Un piatto leggero ma comunque pieno di gusto.

Per oggi è tutto, vi auguro una buona giornata.

Dose: per 2 persone
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti

 

Ingredienti per il brodo:

mezza carota
mezza zucchina
mezza cipolla
2/3 foglie di bieta o di spinaci
sale q.b.

Ingredienti per il risotto:

1 carota
1 zucchina
mezza melanzana
200 g di riso Carnaroli
olio e.v.o. q.b.
(mezzo dado se non volete usare ne il brodo fresco ne il dado fatto in casa, usate quello in scatola)
mezzo bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di Grana o Reggiano grattugiati

 

PREPARAZIONE:

Preparate il brodo vegetale con gli ingredienti elencati sopra, cliccate qui per vedere come, o usate il dado fatto da voi, cliccate qui per vedere come.

Mondate, sbucciate e lavate le verdure, fateli a tocchetti e mettetele in una pentola con 3/4 cucchiai di olio a soffriggere per circa 10 minuti, mescolate per non far attaccare.

Aggiungete il riso, e fatelo tostare per 2 minuti.

Aggiungete il vino e fatelo sfumare completamente.

Da questo momento aggiungete il brodo caldo, un mestolo alla volta, senza aggiungere l’altro se il primo non è stato assorbito completamente.

Portate a cottura, aggiungete 1 cucchiaio d’olio e 1 cucchiaio di Parmigiano  o Grana grattugiati, e mantecate per 2 minuti coprendo con il coperchio. Dopo di che impiattate.

Ed ecco il risotto dell’orto.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

DADO VEGETALE FATTO IN CASA – RICETTA N° 85

DADO VEGETALE FATTO IN CASA – RICETTA N° 85 

Quante di quelle cose in commercio, avete pensato molte volte di voler riprodurre in casa? Sono sicura che molte di voi risponderebbero con un numeroso numero, scusate il giro di parole. Oggi, voglio farvi scoprire di come sia facile, riprodurre in casa il dado vegetale, che a differenza di quello che potete trovare in commercio, ha veramente la quantità di verdure fresche che immaginate, perché sarete voi a farlo, con in più la garanzia che il vostro dado sarà veramente senza GLUTAMMATO, SENZA COLORANTI, SENZA CONSERVANTI, SENZA GRASSI IDROGENATI, SENZA ESTRATTO DI LIEVITO, SENZA GLUTINE ECC ECC. La ricetta che vi propongo, la conosco già da quando a suo tempo ho comprato il Bimby, nel 1999. All’interno del ricettario, c’era la ricetta per preparare il dado di carne e quello vegetale. Io ho comunque modificato gli ingredienti a mio piacimento. Oggi potrete farlo anche voi, senza Bimby, direttamente sul fornello di casa vostra. In seguito pubblicherò anche la ricetta per fare il dado di carne. Vi espongo come sempre le informazioni che ritengo necessarie farvi sapere per poter preparare un’ottimo dado vegetale, nel caso vorreste utilizzare altre verdure o spezie differenti da quelle che vi scrivo io negli ingredienti, o che potrete variare in base alla stagione.

  1. Le verdure devono essere freschissime e di stagione.
  2. Sbucciatele, lavatele, tagliatele a pezzetti e poi asciugatele.
  3. Solo a questo punto pesatele tutte insieme per regolarvi sulla quantità di sale da utilizzare.
  4. Il sale deve essere sempre 1/3 del peso totale delle verdure. Le mie verdure pesavano 900 g, e ho usato 300 g di sale. Ricordate, 1/3, ne di più, ne di meno, valore indispensabile per garantire la giusta salinità e conservazione del vostro dado una volta cotto.
  5. Potete usare sia il sale grosso che quello fino, quello biologico, con o senza iodio, o decidere se avete problemi, di usare metà sale e metà miso, che potete comprare nei negozi che vendono prodotti  biologici o etnici, scegliete voi come siete abituati, andando così a personalizzare il vostro dado in base alle vostre abitudini alimentari.
  6. Durante la cottura non dovete aggiungere acqua, perché è già contenuta dalle verdure; una volta cotte dovrete frullarle con il frullatore ad immersione, rimetterle sul fuoco a fiamma bassa e far evaporare tutta l’acqua, il tutto dovrà restringersi fino a che il composto si staccherà dai bordi della pentola.
  7. Ora potete decidere se farlo raffreddare all’interno dei contenitori del ghiaccio, o metterlo in contenitori di vetro sterilizzati e cuocerlo a bagno-maria per 30 minuti, o stenderlo a rettangolo su carta forno/alluminio, dividerlo a cubetti/quadratini e una volta freddi metterli a rassodare in frezeer come faccio io.
  8. La consistenza dei dadi non sarà durissima, come quelli in commercio, ma rimarrà sempre semi-morbido e granuloso grazie alla presenza del sale che ne impedisce il  completo congelamento. Si conservano in frezeer per 6 mesi, mentre in frigorifero per 1 mese circa.
  9. Il dado non andrà mai assaggiato, ma bensì sciolto nell’acqua calda per preparare il brodo, nella proporzione di 1 cubetto ogni litro di acqua.
  10.  Considerate che alcune verdure, hanno un sapore predominante rispetto alle altre, come i cavolfiori e i finocchi, tenetene sempre conto, perché andranno a incidere sul sapore finale del vostro dado.

 

Dose: per 35/40 cubetti di dado
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 2 ore
Raffreddamento: 24 ore in frezeer/congelatore prima di riporlo nel contenitore o in bustine.

 

Ingredienti:

1 zucchina
2 carote
200 g di zucca
1 gambo di sedano con tutte le foglie
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
una manciata di funghi freschi
1 porro
5/6 pomodorini
qualche filo di prezzemolo
qualche foglia di basilico e salvia
1 rametto di  rosmarino (mettete solo gli aghi)
1 foglia di alloro
2/3 cucchiai di olio e.v.o.
300 g di sale fino

 

PROCEDIMENTO:

Mondate, sbucciate e lavate tutte le verdure. Fatele a pezzetti e asciugatele.

Pesatele tutte insieme per regolarvi sulla quantità di sale. Le mie pesavano 900 g, quindi ho usato 300 g di sale fino. Mettete olio e verdure a pezzetti in una pentola, coprite e cuocete a fuoco medio per 10 minuti.

Aggiungete il sale, abbassate il fuoco al minimo e cuocete sempre coperto per 1 ora, mescolando ogni tanto per non far attaccare le verdure.

Togliete dal fuoco e frullate le verdure con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere un composto omogeneizzato.

Rimettete sul fuoco, sempre coperto e a fuoco basso, per altri 40/50 minuti o fino a che lo riterrete opportuno. L’acqua deve evaporare completamente. Capirete che è pronto quando si sarà ristretto fino a staccarsi dalle pareti della pentola.

Ricoprite un vassoio rettangolare con della carta di alluminio o carta forno, versate il composto e stendetelo a rettangolo. Fatelo raffreddare completamente.

Una volta freddo con l’aiuto di un coltello tagliate a cubetti o quadratini, cercando di distanziare leggermente i cubetti, riponeteli dentro il frezeer per 24 ore.

Ora siete pronti per staccare con calma tutti i cubetti e riporli dentro a dei contenitori con coperchio a chiusura ermetica o in bustine-gelo.

Fate le vostre varianti a seconda dei vostri gusti, aggiungendo erbe aromatiche o spezie diverse o ortaggi come fagiolini, porri, patate, bieta o spinaci, potete anche aggiungere una piccola quantità di formaggio Grana o Reggiano grattugiati.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

MAIONESE SENZA UOVA

Maionese senza uova

maionese senza uova

Diario di bordo
Ho realizzato la maionese senza uova lo stesso giorno che ho fatto la maionese classica e non riuscivo a trovare differenze di sapore. Questa salsa può facilmente passare per maionese classica, se come me non dite a nessuno che in realtà non lo è. Conoscevo da tempo l’esistenza di questa ricetta, ma non l’avevo ancora sperimentata. Questa è la mia versione dettata dal mio gusto personale e vi lascio scritte anche alcune varianti, come sempre qui sotto dopo tutti gli step, dopo i miei consigli sulla ricetta.

  Dopo la ricetta della maionese fatta in casa ecco la ricetta della maionese senza uova, 100% vegan. Amata non solo da chi ha intrapreso il percorso di alimentarsi senza alimenti di origine animale ma anche da chi è intollerante alle uova, alle donne in dolce attesa o a tutti coloro che sono ghiotti di salsine gustose da spalmare su tartine e patatine. Comunque finché non l’assaggerete, non crederete alle mie parole

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

MAIONESE SENZA UOVA 

oznor_soft
  Dopo la ricetta della maionese fatta in casa ecco la ricetta della maionese senza uova, 100% vegan. Amata non solo da chi ha intrapreso il percorso di alimentarsi senza alimenti di origine animale ma anche da chi è intollerante alle uova, alle donne in dolce attesa o a tutti coloro che sono ghiotti di salsine gustose da spalmare su tartine e patatine. Comunque finché non l’assaggerete, non crederete alle mie parole. Ho realizzato la maionese senza uova lo stesso giorno che ho fatto la maionese classica e non riuscivo a trovare differenze di sapore. Questa salsa può facilmente passare per maionese classica, se come me non dite a nessuno che in realtà non lo è. Conoscevo da tempo l’esistenza di questa ricetta, ma non l’avevo ancora sperimentata. Questa è la mia versione dettata dal mio gusto personale e vi lascio scritte anche alcune varianti, come sempre qui sotto dopo tutti gli step, dopo i miei consigli sulla ricetta.     Dose per : 150 g di maionese Tempo di preparazione: 3 minuti  

Ingredienti:

nfd
50 ml di latte vegetale a base di soia 110 ml di olio di semi di girasole 1 cucchiaio di succo di limone 1 cucchiaio di aceto di mele 1 cucchiaino di senape dolce in crema 1 pizzico di sale la punta di un cucchiaino di curcuma in polvere (ingrediente facoltativo)  

PREPARAZIONE:

Nel bicchiere del frullatore ad immersione mette tutti insieme in questa sequenza il latte di soia, l’olio di semi, la senape, il succo di limone, l’aceto, il sale e la curcuma.
ozedf_vivid

Emulsionate alla massima velocità per i primi 5 secondi, tenendo le lame alla base del bicchiere, dopo di che risalite le lame e fate il movimento su e giù ancora per alcuni secondi.

dav_soft

Quando vedrete la maionese addensata spegnete .

 
dav_soft
Ecco come si presenta appena fatta.
ozedf_vivid

Mettetela in frigorifero 30 minuti prima di usarla.

oznor_soft
  I miei consigli La maionese vegan si conserva bene fino ad 1 settimana in frigorifero, dentro un contenitore a chiusura ermetica. Scegliete sempre un latte di soia non zuccherato. Meglio ancora se biologico come faccio spesso io. Se vi trovate bene con una marca, usate la stessa le volte successive. Per questa ricetta potete usare un qualsiasi olio di semi. Anche questo va a seconda del vostro gusto personale. Nella mia ricetta uso sia il succo del limone e sia l’aceto per una questione di gusto personale. Potete fare lo stesso o usare o l’uno o l’altro. Fate le prove per trovare il vostro gusto personale. Ad ogni modo quando la maionese sarà montata assaggiate per vedere se va bene così o se invece deve essere aggiustata con un pochino di sale o di succo di limone in più. Potete sostituire l’aceto di mele con del l’aceto di vino bianco se lo preferite. La  presenza della curcuma è facoltativa, serve a dare il colore giallo simile alle uova, c’è ne vuole un pizzico per colorare la preparazione. Rimane sempre a gusto personale colorarla o lasciarla bianca, a voi la scelta. Al posto della curcuma potete usare anche il curry. Il cucchiaino di senape serve a dare struttura al sapore finale della salsa. Sperimentate e trovate il sapore finale che soddisfa il vostro gusto personale e il vostro palato. Se scegliete di usare la mia versione avrete una maionese pronta in meno di 3 minuti. Seguite tutti gli step e i consigli alla lettera e la vostra maionese monterà in pochissimi secondi.
oznor_soft
E in ultimo la maionese senza uova è priva di colesterolo, ma non è una preparazione light per la presenza dell’olio. Quindi attenti alle quantità.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

dav_soft

CIABOTTO – RICETTA N°12

CIABOTTO – RICETTA N°12

Il ciabotto fa parte della tradizione Abruzzese ed è un gustoso piatto di verdure,  cotte in umido, in bianco o in rosso, con il pomodoro fresco o la passata in bottiglia, usato come contorno ma a volte come gustosissimo piatto unico. Io lo adoro, perché questa mescolanza di sapori e di ortaggi danno al piatto un gusto tutto particolare e irresistibile. Ogni famiglia e ogni cuoca ha la propria ricetta, creata sui gusti personali e sul proprio modo di cucinare. Questa è la mia ricetta di famiglia. Se vi piacciono le verdure apprezzerete immensamente questo piatto. Nulla vieta di aggiungerne altre a seconda del gusto personale o della stagione (porri, fagiolini, zucca, asparagi etc. etc.) Io ve lo consiglio. Quando lo preparate d’estate, vi consiglio di usare il pomodoro fresco. La dose che indico è per 4/5 persone, ma sappiate che questa è una di quelle pietanze di cui io e il mio compagno facciamo da soli una vera scorpacciata. Se come me, amate le verdure e gli ortaggi, adorerete sicuramente questo piatto. Domani pubblicherò una ricetta che mi avete richiesto. Per ora è tutto, e auguro a tutti voi una piacevolissima giornata, e felicità ai fornelli.

 

Dose: per 4/5 persone
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti circa

 

Ingredienti:

2 carote grandi
1 cipolla grande
1 gambo di sedano grande
1 peperone grande rosso
1 melanzana grande
2 zucchine
2 patate medie
450 g di passata di pomodoro (quando la fate d’estate usate il pomodoro fresco fatto a pezzetti)
olio e.v.o.
e sale q.b.

PREPARAZIONE:

Lavate e mondate tutte le verdure.
In una padella capiente, mettete l’olio con carota, sedano e cipolla tagliati a pezzi non troppo piccoli e fate soffriggere a fuoco medio/ basso. Mescolate spesso, fate rosolare senza far attaccare.

Cominciate ad aggiungere gli ingredienti nella sequenza descritta.  Affettate per primo il peperone a cubetti, poi la melanzana a tocchetti, la zucchina e per ultimo le patate. Mettete il coperchio e lasciate cuocere per 10/15 minuti girando spesso, mantenendo sempre il fuoco medio basso.

Scaldate per qualche minuto la passata di pomodoro,  dopo di che versatela nella padella insieme a tutte le verdure, abbassate la fiamma al minimo, mettete il coperchio e cuocete per 30/40 minuti. Mescolando ogni tanto.

Passato il tempo aggiustate di sale e se volete qualche cucchiaio di olio a crudo.

Impiattate  e gustate un buon piatto di ciabotto abruzzese.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA