Crepes – Impasto Base per Farle Salate e Dolci

Le crepes sono delle sottili frittatine morbide fatte con un’ impasto di farina, latte, uova e burro. Famose qui da me in Abruzzo le scrippelle ‘mbusse  o il timballo di scrippelle. In futuro dedicherò a queste ricette appena menzionate un post tutto loro. Usando fantasia si può usare la ricetta di base con una grande versatilità in quanto si adatta perfettamente a farciture sia dolci che salate. Questo tipo di impasto io lo adoro, e spesso in occasione delle feste le preparo in anticipo, le riempio con il ripieno prescelto e le congelo. In questo modo si hanno delle crepe già pronte da cuocere direttamente dal congelatore al forno. Così come sono invece, si conservano in frigorifero coperte con la pellicola per 2/3 giorni al massimo, dopo le dovete consumare. Per esperienza personale, posso dirvi che le crepe richiedono una certa manualità, più le fate, più vi riusciranno bene. Anche se a volte possono uscirvi bene anche al primo tentativo. Con la dose che vi scrivo, potete realizzare 20 crepes del diametro di 18 cm.  Per la versione dolce potete eliminare il sale e la noce moscata, ma vi assicuro che se li lasciate e farcite la crepes con un ripieno dolce tipo marmellata non faranno altro che arricchire il sapore della crepes. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare questa e tutte le mie altre ricette a regola d’arte. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo sui social utilizzando l’icona di Facebook e di Twitter posti proprio sotto il titolo della ricetta, a voi bastano pochi secondi, ma io ve ne sarò per sempre grata, grazie !!!
DIARIO DI BORDO
Voi non potete immaginare quanto io ami le crepes. Per darvene un’idea vi dirò che prima di riuscire a fare queste foto ho dovuto fare tre dosi di impasto, perché puntualmente finivano e arrivederci foto. Mi piacciono così tanto che le mangio così al naturale, appena cotte, qualche minuto dopo che le ho fatte e se poi oltre a me si aggiunge anche il mio amore a mangiarle, allora le crepes finiscono. Vi racconterò un’aneddoto molto simpatico. Faccio le crepes da quando ero bambina e nessuna esce mai male nemmeno la prima, eppure per tanti anni sapete qual’è la pietanza che proprio non mi riusciva e puntualmente rompevo e non era buona neanche di sapore ? La frittata. Ebbene si non sapevo cucinare la frittata. Amavo follemente invece, come le faceva la mia amica Valeria, ma questa è un’altra storia e ve la racconterò la prossima volta.

Dose: per 20 crepes
Preparazione: 30 minuti
Riposo: 30 minuti

 

Ingredienti

4 uova medie
500 ml di latte
200 g di farina 00
30 g di burro sciolto
1 pizzico di sale
noce moscata in polvere q.b.
burro o olio in più q.b. per ungere la padella

 

LA RICETTA PASSO PASSO

Sbattete le uova in un piatto. Setacciate la farina in una ciotola. Preparatevi la dose di latte da usare. In una ciotola mescolate bene la farina con il latte.

Versate il latte a filo, piano piano e non tutto in una volta per non creare grumi. Mescolate continuamente per amalgamare.

Appena il latte è stato assorbito e il composto è piuttosto liscio, aggiungete le uova e mescolate con vigore per sciogliere gli eventuali grumi.

Continuante a sbattere con la frusta finché il composto non risulterà colante.

Unite alla pastella il burro fuso intiepidito, il sale e la noce moscata.

Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e mettete la pastella a riposare in frigorifero per 30 minuti.

Scaldate una padellina antiaderente usata appositamente per fare le crepes e ogni volta che serve, ungete con un po’ di olio o di burro la padella. Versate un mestolino del composto al centro della padella, roteandola per distribuirla uniformemente.

Cuocete la crespella a fuoco medio su un lato e dopo circa 1 minuto e mezzo 2. Dopo questo tempo la crepes si staccherà da sola dalle pareti della padella, giratela sull’altro lato con una spatolina apposita. Io non uso la spatolina, le giro direttamente con le mani. Cuocete ancora per circa 30/60 secondi.

Sovrapponete le crepes l’una sull’altra man mano che si cuociono. Mettete della carta assorbente sotto ogni 10 crepes, così non perderete il conto del numero.

Eccole le crèpes pronte per essere usate come più vi piacciono.

 

I MIEI CONSIGLI

Per ottenere una crepes regolare e sottilissima, riversate velocemente nella ciotola il composto in eccedenza. Una crepes ben cotta ha la superficie grinzosa, priva di buchi e di un bel colore. L’impasto per le crepes potete farlo riposare da un minimo di 30 minuti a tutta la notte. In questo caso prima di usarlo tiratelo fuori dal frigorifero e fatelo ritornare a temperatura ambiente, mescolate nuovamente per amalgamare la farina e procedete alla cottura.

Per ungere la padella in alternativa potete usare il grasso del prosciutto di maiale, strofinatelo sulla padellina calda avrà lo stesso identico effetto dell’olio e del burro.

Oppure potete usare un pezzettino di pellicola trasparente da intingere in un pochino di olio eppoi strofinarlo direttamente sulla padella. Potete fare questa operazione ogni 5/10 crepes.

Buon lavoro e alla prossima crepes !!!

Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *