Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Torte da credenza

Torta alla ricotta con fragole e gocce di cioccolato : Ricetta Facile

Torta ricotta e fragole con gocce di cioccolato

Diario di bordo
Per la decorazione ho preso spunto da internet e dalla mia amica Elena. Avevo in mente da giorni di aggiornare le ricette con le fragole che sono sul blog, ho colto l’occasione ieri quando sono passata al mercato da Corrado e dopo aver visto delle fragole meravigliose che mi facevano l’occhiolino, ho riportato a casa un paio di cestini e con la ricotta avanzata dei giorni scorsi ho preparato questa squisitezza. Vi starete chiedendo cosa sono le torte da credenza, ebbene leggete l’articolo fino in fondo e troverete la risposta. Aiutatemi a condividere questa ed altre ricette. A voi non costa niente ma io ve ne sarò eternamente grata. Un forte abbraccio a tutti. Enjoy #daniwella

La torta ricotta e fragole con gocce di cioccolato è una deliziosa torta da credenza, e appena l’assaggerete vi farà arrivare al settimo cielo. In molti mi hanno chiesto la ricetta, dopo aver visto il video sulle storie di Instagram e la foto postata su Facebook mentre ero in procinto di infornare la torta di ricotta e fragole con gocce di cioccolato. Ho così aggiornato un’altra ricetta che avevo sul blog, riveduto e corretto nelle dosi e negli ingredienti e questo è quello che ne è venuto fuori. Non ho messo le fragole all’interno dell’impasto ma solo sulla superficie.

la ricetta passo passo

consigli e curiosità

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Torta ricotta e fragole con gocce di cioccolato
ozedf
La torta ricotta e fragole con gocce di cioccolato è una deliziosa torta da credenza, e appena l’assaggerete vi farà arrivare al settimo cielo. In molti mi hanno chiesto la ricetta, dopo aver visto il video sulle storie di Instagram e la foto postata su Facebook mentre ero in procinto di infornare la torta di ricotta e fragole con gocce di cioccolato. Ho così aggiornato un’altra ricetta che avevo sul blog, riveduto e corretto nelle dosi e negli ingredienti e questo è quello che ne è venuto fuori. Non ho messo le fragole all’interno dell’impasto ma solo sulla superficie. Per la decorazione ho preso spunto da internet e dalla mia amica Elena. Avevo in mente da giorni di aggiornare le ricette con le fragole che sono sul blog, ho colto l’occasione ieri quando sono passata al mercato da Corrado e dopo aver visto delle fragole meravigliose che mi facevano l’occhiolino, ho riportato a casa un paio di cestini e con la ricotta avanzata dei giorni scorsi ho preparato questa squisitezza. Vi starete chiedendo cosa sono le torte da credenza, ebbene leggete l’articolo fino in fondo e troverete la risposta. Aiutatemi a condividere questa ed altre ricette. A voi non costa niente ma io ve ne sarò eternamente grata. Un forte abbraccio a tutti. Enjoy #daniwella Dose : per 12 porzioni Preparazione : 15 minuti Cottura : 45/50 minuti

Ingredienti :

ozedf_vivid

3 uova medie 150 g di zucchero semolato 300 g di farina 00 300 g di ricotta di mucca passata al setaccio 100 g di olio di semi di arachide 2 cucchiai di latte parzialmente scremato 300 g di fragole fresche 70 g di gocce di cioccolato extra fondente 1 cucchiaino colmo di aroma di vaniglia 1 limone biologico la scorza grattugiata 1 bustina e mezza di lievito per dolci

Procedimento : In una ciotola setacciate la ricotta e mescolatela con la vaniglia e la scorza del limone.
ozedf_vivid
Aggiungete lo zucchero tutto in una volta.
ozedf_vivid
Aggiungere 1 uovo alla volta.
ozedf_vivid
Incorporate l’olio di semi.
ozedf_vivid
Aggiungete la farina setacciata con il lievito in 2/3 riprese.
ozedf_vivid
Infine aggiungete le gocce di cioccolato e il latte.
ozedf
Versate in uno stampo di cm 24 di diametro imburrato, e inserite le fragole affettate nell’impasto come in foto, infornate in forno preriscaldato a 180° per 45/50 minuti. Fate sempre la prova stecchino.
ozedf_soft
Fate raffreddare completamente prima di mangiare.
ozedf
La torta si conserva per 2/3 giorni a temperatura ambiente. Io la metto dentro una campana di vetro.
ozedf
Ecco una fetta vista da vicino.
ozedf
I miei consigli : Ho usato una mezza dose di lievito in più perché avevo una bustina aperta da qualche giorno e per non fare inutili sprechi l ho messa in questa torta. Potete scegliere di usare anche le gocce di cioccolato bianco se volete, con le fragole ci stanno molto bene, e se volete potete usare il burro al posto dell’olio di semi, in questo caso usatene 120 g, scioglietelo a bagnomaria prima di aggiungerlo all’impasto. Avendo lavorato per diversi anni in una salumeria di Pescara vi consiglio di usare sempre la ricotta comprata al banco dell’alimentari, per intenderci quella venduta a etti, più grumosa, rispetto a quelle centrifugate che si comprano già confezionate nel banco dei freschi. Si presta bene ad essere setacciata in un colino a maglie più grandi. Setacciare la ricotta serve a renderla più soffice e cremosa, in questo modo è più adatta ad essere usata per fare i dolci. CURIOSITA’ : Si definiscono torte da credenza tutti quei dolci che si possono conservare a temperatura ambiente per giorni senza che vadano incontro ad un deperimento della qualità. Appartengono a questo panorama dolciario crostate, dolci soffici e le ciambelle che le nostre nonne conservavano nella credenza perché non contenevano crema o panna che potevano deperire in fretta. La definizione ” da credenza ” deriva appunto da questa assenza di ingredienti che mantenuti a temperatura ambiente sarebbero deperibili in men che non si dica. La credenza è il mobile che contiene le stoviglie quelle che vengono usate nei pranzi importanti che si trova di solito nella stanza dove si tiene il banchetto.
ozedf
       

Torta 7 vasetti – Ricetta senza bilancia + 7 varianti golose

Torta 7 vasetti – Ricetta senza bilancia + 7 varianti golose

La torta 7 vasetti è una torta a base di yogurt e deve il suo nome al fatto che come unità di misura viene usato il vasetto di yogurt da 125 g per dosare tutti gli ingredienti. Niente pesature e niente bilancia. Su internet la trovate per la maggior parte a forma di torta io invece preferisco mettere l’impasto in uno stampo a ciambella. I vasetti per dosare gli ingredienti come dice il titolo della ricetta sono 7 a cui si aggiungono le 3 uova. Il risultato della torta 7 vasetti è stupefacente mentre il suo sapore è incredibile. Alta, buona, morbida e umida al punto giusto. Genuina servita a colazione, eccezionale con una spolverata di zucchero a velo per merenda e sbalorditiva farcita e decorata per festeggiare un compleanno o per festeggiare qualunque evento. E se non immaginate le incredibili varianti di ingredienti che si possono usare per fare ogni volta una torta dal sapore diverso leggete giù in fondo i miei consigli. Nel passo passo invece trovate la ricetta base da cui partire. Dopo di che sprigionate la fantasia e date sfogo al vostro estro creativo. Che aspettate a prepararla. Venite con me e prepariamo la torta 7 vasetti. Allora, vi ho convinto ? Se vi è piaciuta la ricetta usate il bottoncino dell’icona di Facebook e di Twitter che si trovano sopra ⇑ sotto al titolo della ricetta e condividetela sul vostro profilo. Un grazie a chi lo farà. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare questa e tutte le mie altre ricette a regola d’arte. Se ti è piaciuto questo articolo lasciami un commento qui sotto nel blog, grazie !!!

 

Diario di Bordo

La torta 7 vasetti è una ricetta fenomenale, è talmente veloce da realizzare che può farla anche la persona meno esperta in cucina. La torta 7 vasetti mi salva sempre quando ritorno a casa la sera dopo una giornata di lavoro estenuante e mi accorgo che non ho il dolce della colazione. Allora prendo il mio vasetto di yogurt e comincio a dosare tutti gli ingredienti la dentro. In questo modo sporco solo una ciotola e una frusta a mano,10 minuti scarsi di orologio per impastare e il gioco è fatto, inforno la torta e finalmente mi allungo sul mio amato divano. Quando ho più tempo invece, come in questa versione, monto separatamente gli albumi e i tuorli. Se uso lo yogurt bianco intero mi piace aromatizzare la torta con scorza di limone grattugiato, aroma di vaniglia e un pizzico di cannella. Come alcuni di voi sanno è il mio tris vincente e preferito. Quando ho fatto la torta che vedete nella foto ho usato invece lo yogurt muller con pezzetti di pesca e albicocca. Una delicatezza e un profumo senza paragoni.

 

Ingredienti

3 uova medie
1 cucchiaino di aceto bianco
1 vasetto di yogurt da 125 g
2 vasetti di zucchero semolato ( 240 g )
1 vasetto di olio di semi ( 126 g )
3 vasetti di farina 00 ( 285 g )
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Dose : 16 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 40 minuti

 

LA RICETTA PASSO PASSO

Preriscaldate il forno a 180°. Ungete la tortiera o ricopritela con la carta forno. Se non avete uno o più vasetti vuoti a disposizione ( io ne conservo alcuni ) mettete lo yogurt in una ciotolina e lavate il vasetto da utilizzare per dosare tutti gli altri ingredienti. Dividete i tuorli dagli albumi. Montate questi ultimi a neve con 1 cucchiaino di aceto.

Con l’aiuto delle fruste elettriche montate nella seconda ciotola i tuorli con i 2 vasetti di zucchero per 7/8 minuti.

Aggiungete lo yogurt.

Poi 1 vasetto di olio di semi.

Infine i 3 vasetti di farina, la bustina di lievito e la vanillina setacciati.

A questo punto aggiungete gli albumi montati in tre riprese, incorporandoli dal basso verso l’altro.

Versate l’impasto in uno stampo di cm 24 di diametro e infornate in forno preriscaldato per 40 minuti.

 

Ricordate che ogni forno è diverso e prima di tirare fuori dal forno fate sempre la prova stecchino che deve risultare asciutto. In caso non lo fosse, rimettete in forno e cuocete ancora per 8/10 minuti. Prima di togliere la torta dallo stampo dallo stampo aspettate sempre qualche minuto. Vi consiglio di fare raffreddare la torta capovolta.

La torta 7 vasetti è pronta per essere mangiata. Spolverate con un velo di zucchero a velo vanigliato. Sarà divina a colazione…non vedrete l’ora di alzarvi per mangiarvela.

Tagliatela a fette e servitela…

Ho tagliato qualche fettina anche per voi…

 

I miei consigli

Per una perfetta riuscita del dolce è importantissimo che lo yogurt sia a temperatura ambiente. Se lo yogurt viene messo freddo direttamente dal frigorifero, questo potrebbe causare lo sgonfiamento del dolce una volta sfornato. Per evitarlo, scaldatelo in un pentolino per pochissimi secondi. Sentite con il dito, lo yogurt non deve essere freddo.

Se avete i minuti contati e non avete il tempo di montare le uova con le fruste elettriche usate questa scorciatoia che è una versione ancora più veloce : con la frusta a mano o forchetta mettete in una ciotola il vasetto di yogurt, dosate 1 vasetto di olio e mescolate. Aggiungete le uova e l’aroma scelto e incorporatele per bene. Lavate e asciugate il vasetto e dosate i 2 vasetti di zucchero, mescolate eppoi dosate i 3 vasetti di farina, incorporando un vasetto alla volta sempre setacciando le polveri, per evitare la formazione dei grumi. Aggiungete in ultimo la bustina di lievito setacciato. Infornate e cuocete per il tempo necessario. Se utilizzate il Bimby versate tutti gli ingredienti in quest’ordine impostando la velocità 5 per 2 minuti.

Varianti

Potete utilizzare lo yogurt intero, magro, al naturale, alla frutta o aromatizzato – oppure potete anche usare quello vegetale di soia o di riso.
Mantenendo sempre a 3 vasetti la dose di farina potete fare 2 vasetti di farina 00 e 1 di fecola, oppure : 2 vasetti di farina 00 e 1 di frumina (amido di frumento) o 2 vasetti di farina 00 e 1 di maizena (amido di mais), in questo caso il dolce verrà ancora più soffice.

O ancora potete fare un mix di farine utilizzando 2 vasetti di farina 00 + 1 vasetto di farina

integrale – farro – mais – avena – farro – riso – cocco – mandorle.

Lo zucchero può essere bianco semolato o di canna, sia chiaro che scuro. Le uova devono essere di grandezza medio grande di peso 60 grammi con tutto il guscio e sempre e rigorosamente a temperatura ambiente. Usate l’olio che preferite tra questi : oliva, arachide, girasole o mais.

Volete dare al dolce una nota croccante ? Incorporate a tutti gli elementi di base la frutta secca come nocciole, noci, mandorle, pistacchi in granella o addirittura un mix di tutti quanti arrivando al peso di 100 g di frutta secca in totale.

Oppure dell’uvetta fatta prima rinvenire in acqua tiepida o del cioccolato fondente a scaglie o in gocce. Potete inoltre aromatizzarla con la buccia di 1 limone, o un quarto di scorza d’arancia grattugiati, l’importante e che siano senza trattamento. E se lo trovate senza trattamento, la scorza di un mandarino grattugiato sarà divina.

Ma potete utilizzare addirittura la bacca di vaniglia, la cannella e addirittura il cardamomo.

Altri abbinamenti interessanti che si possono fare e che posso suggerirvi sono :

Yogurt al mirtillo e 100 g di mirtilli interi.

Yogurt al cocco e 1 vasetto di cocco rapè.

Yogurt alla nocciola e 100 g di granella di nocciole.

Yogurt alla pesca e pezzetti di pesche sciroppate o fresche.

Yogurt al caffè e 2/3 cucchiaini di caffè solubile. ….. io potrei continuare all’infinito…..

 

Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Quando la mia amica Maria viene a pranzo a casa mia, succede spesso che mi chieda di farle il mio ciambellone allo yogurt 7 vasetti prima che vada via. Lei adora il mio ciambellone, e come non farle un regalo così bello ?

L’ultima volta che è successo l’ho voluta immortalare con una fotografia. Ed eccola con il ciambellone appena uscito dal forno.

Ciambellone alla Ricotta Vaniglia e Cacao – Morbido e Buonissimo

Ciambellone alla Ricotta Vaniglia e Cacao – Morbido e Buonissimo

Il ciambellone alla ricotta vaniglia e cacao è un dolce buonissimo, semplice e genuino. E’ una torta facilissima da preparare, fatta con uova, zucchero, farina, olio e la ricotta fresca che è l’ingrediente che gli conferisce delicatezza ma sopratutto tanta sofficità. Ad arricchire ulteriormente la sua bontà c’è il cacao amaro in polvere. Al primo boccone il ciambellone alla ricotta vaniglia e cacao si scioglie letteralmente in bocca, e grazie al contrasto di sapore del cacao i nostri sensi saranno pervasi da una piacevole sensazione di appagamento e serenità. E’ una torta che rimane morbida e sofficissima per 5 giorni, e la scelta di decorarla in superficie con della granella di zucchero è dovuto al fatto che mentre lo zucchero a velo con il passar dei giorni viene assorbito e scompare, la granella di zucchero rimane e la torta risulterà decorata fino all’ultima fetta, la torta sarà ulteriormente invitante con il passare dei giorni , e volete mettere la sensazione scrocchiarella sotto al palato che cosa vi scatenerà ? Se la rifarete scrivetemi qui sotto nella sezione commenti e fatemi sapere com’é andata, se vi è piaciuta o nel caso qualcosa sia andato storto, le vostre domande, sarò felice di rispondervi e insieme troveremo la soluzione. Vi chiedo un favore grandissimo che vi impiegherà solo pochissimi secondi del vostro tempo, aiutatemi condividendo questo articolo sui social, utilizzate l’icona di Facebook Twitter che si trova sotto al titolo della ricetta. Tante condivisioni, tante nuove ricette che vi faranno fare sempre un successone, garantisce Daniwella.

 

DIARIO DI BORDO

Questa ricetta me la dettò una signora che era entrata per comprare la ricotta per farci il ciambellone, nella salumeria dove ho lavorato per tanti anni. Conservo ancora il foglietto piccolino dove me l’ero appuntata, nel quaderno dove ho raccolto tutte le ricette che mi hanno dettato tantissime persone nell’arco di diversi anni. Io nel prepararlo, ci ho aggiunto un pochino di cacao amaro per farlo bigusto e gli zuccherini per fare un bellissimo decoro in superficie. Il ciambellone alla ricotta renderà perfetta ogni colazione, accompagnata da una buona tazza di latte caldo e caffè e sara speciale come merenda golosa per i più piccini. Per me rimarrà sempre una delle mie colazioni preferite e golose anche quando arriva l’estate. Attenzione, questa torta va a ruba fetta dopo fetta, non distraetevi. Il suo sapore è meraviglioso, la torta è vellutata, sofficissima e umida al punto giusto. Provatela subito !!!

Dose : 15 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 40 minuti

 

Ingredienti

300 g di ricotta di mucca del tipo compatto già scolata
300 g di zucchero semolato
300 g di farina 00
1 bicchiere di olio di semi di arachide
la scorza di un quarto di limone grattugiato
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
20 g di cacao amaro
granella di zucchero per decorare

 

La ricetta con tutti gli step

Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate e infarinate uno stampo di cm 24 di diametro. Mettete la ricotta all’interno di un mixer e montatela per 3 minuti alla massima velocità.

Aggiungete la scorza del limone, l’olio, le uova e mescolate alla massima velocità per 30 secondi.

Poi lo zucchero mescolando sempre 30 secondi alla massima velocità. Infine la farina e il lievito setacciato.

Mescolate per 40 secondi alla massima velocità.

Versate tre quarti di impasto all’interno dello stampo. All’impasto rimasto nel mixer aggiungete il cacao amaro e fatelo amalgamare perfettamente a velocità media.

Aggiungetelo a cucchiaiate sopra l’impasto bianco nello stampo. Versate gli zuccherini in superficie e infornate in forno preriscaldato per 40 minuti.

Fate sempre la prova stecchino, deve sempre uscire asciutto una volta affondato al centro del ciambellone.

Aspettate 30 minuti prima di togliere dallo stampo. Fate raffreddare completamente prima di tagliarlo a fette e mangiarlo.

 

I MIEI CONSIGLI

Potete usare l’olio di semi che volete al posto di quello di arachide. Eviterei quello extra vergine perché è troppo forte e troppo pesante e per questo motivo il gusto del ciambellone cambierebbe.

Come ricotta potete usare anche quella di pecora o di bufala. Potete usare anche una di quelle che si trovano confezionate nel banco frigorifero dei supermercati, che sono centrifugate.

Se non avete il mixer o il robot da cucina nessun problema, cliccate sul titolo –>> Ciambellone alla Ricotta al Profumo di Vaniglia, dove trovate gli step by step per farli con una frusta a mano o una forchetta. Se volete il ciambellone un pò più alto potete usare uno stampo a ciambella di cm 22 di diametro, come ho fatto io una volta, in quel caso però ho dovuto cuocere la torta un pochino di più, perchè quando ho fatto la prova stecchino dopo 40 minuti, il centro della torta era ancora morbido. Quindi tenetene conto.

 

AVETE IL BIMBY ? ALLORA ECCO GLI STEP GRAZIE AL QUALE POTRETE FARLO ANCORA PIU’ VELOCE. IL MIO E’ IL MODELLO TM21,

All’interno del boccale mettete la ricotta, l’olio, le uova e la scorza del limone. Mescolate a velocità 6 per 20 secondi.

Aggiungete lo zucchero. Velocità 7 per 20 secondi.

Aggiungete la farina e il lievito. Velocità 8 per 45 secondi aiutandovi con l’aiuto della spatola Versate nello stampo i tre quarti  di impasto bianco. Aggiungete 20 g di cacao all’impasto rimanente all’interno del bimby. Mescolate a velocità 5 per 30 secondi.

Versatelo a cucchiaiate sopra l’impasto bianco. Completate con gli zuccherini. Infornate in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

 

 

Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

 

 

 

Ciambellone all’acqua – Ricetta Facile Senza Latte e Senza Burro

Ciambellone all'acqua

Diario di bordo
Amo mangiare per colazione qualcosa fatto da me piuttosto che merendine e biscotti confezionati. Ne ho mangiate di merendine sopratutto durante l’adolescenza. Però qualche anno fa ho decisi di cambiare rotta. E anche se nella mia info-biografia ho scritto che la prima ricetta che ho fatto da bambina è stato proprio un ciambellone non ho mai ricordato dosi, ingredienti e procedimento. L’intento era quello di riuscire a fare un cimbellone alto, buono e soffice proprio come quello che vedevo in panetteria ogni volta che andavo a comprare il pane. Ma non c’era verso, il ciambellone non mi riusciva. Troppo duro, troppo basso, troppa farina, e che sapeva di farina …. un disastro. Poi un giorno, quella che io chiamo nonna Tina, mi è venuta in soccorso. Una graziosa signora, madre e nonna di 3 bellissimi nipoti che impasta, stende, riempie, frigge, ammassa, cuoce e beh ….. chi più ne ha chi più ne metta. Lei è sempre ai fornelli a fare qualche dolce per la colazione o per il compleanno di qualcuno dei suoi familiari e alcune volte mi ha portato ad assaggiare alcune cose che aveva messo da parte per me. Si proprio lei mi diede la sua ricetta, e mi disse che oltre a usarla per farci il ciambellone, potevo usarla come base per fare una torta farcita con la crema o cioccolata per i compleanni o per qualsiasi altra occasione. Ma con un però: dovevo farla esattamente nell’esecuzione da lei descritta. E io ve la riporto così come lei me l’ha data. Comunque da allora questo è al primo posto in classifica di dolci per la colazione.

 Il ciambellone all’acqua è un dolce semplice, facile e veloce da preparare, fatto di ingredienti semplici e genuini e facilmente reperibili all’interno della nostra dispensa. Uova, zucchero, acqua, olio, farina e lievito in più uno o due aromi per dargli il suo caratteristico sapore. Quindici minuti e il gioco è fatto, infornate il tutto 35 minuti e avrete un dolce squisito per la colazione, se come me lo preparate la sera prima di andare a dormire. Ad alcuni potrebbe sembrare banale quello che sto per dire, ma in realtà non lo è. Se dovete fare un regalo a qualcuno, se andate a fare una visita ad una vostra amica che non vedete da tanto, se volete dire a qualcuno che conoscete “Ti voglio bene” preparate questo dolce, incartatelo con una bel nastro e portateglielo, non c’è cosa più bella di ricevere un regalo fatto da qualcuno con le proprie mani, specialmente quando questo regalo è un dolce casalingo, perché dentro c’è stato messo impegno, passione e amore. E allora ? Provare per credere e fate per primo il regalo a voi stessi eppoi fatemi sapere. Enjoy #daniwella

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 

Questa bellissima ragazza è la mia cara amica Federica a cui ho regalato il ciambellone una volta che sono andata a trovarla nella sua bellissima casa qui in Abruzzo. 

A lei piacciono le mie ricette e quindi quel giorno ho pensato di farle cosa gradita portandole il mio ciambellone, lei ha ricambiato posando per questa foto e dandomi il permesso di metterla sul blog, sapendo che lei non ama molto apparire sui social ha fatto cosa gradita anche a me. 

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Ciambellone all’acqua
  Il ciambellone all’acqua è un dolce semplice, facile e veloce da preparare, fatto di ingredienti semplici e genuini e facilmente reperibili all’interno della nostra dispensa. Uova, zucchero, acqua, olio, farina e lievito in più uno o due aromi per dargli il suo caratteristico sapore. Quindici minuti e il gioco è fatto, infornate il tutto 35 minuti e avrete un dolce squisito per la colazione, se come me lo preparate la sera prima di andare a dormire. Ad alcuni potrebbe sembrare banale quello che sto per dire, ma in realtà non lo è. Se dovete fare un regalo a qualcuno, se andate a fare una visita ad una vostra amica che non vedete da tanto, se volete dire a qualcuno che conoscete “Ti voglio bene” preparate questo dolce, incartatelo con una bel nastro e portateglielo, non c’è cosa più bella di ricevere un regalo fatto da qualcuno con le proprie mani, specialmente quando questo regalo è un dolce casalingo, perché dentro c’è stato messo impegno, passione e amore. E allora ? Provare per credere e fate per primo il regalo a voi stessi eppoi fatemi sapere. Enjoy #daniwella =========================================================================== DIARIO DI BORDO Amo mangiare per colazione qualcosa fatto da me piuttosto che merendine e biscotti confezionati. Ne ho mangiate di merendine sopratutto durante l’adolescenza. Però qualche anno fa ho decisi di cambiare rotta. E anche se nella mia info-biografia ho scritto che la prima ricetta che ho fatto da bambina è stato proprio un ciambellone non ho mai ricordato dosi, ingredienti e procedimento. L’intento era quello di riuscire a fare un cimbellone alto, buono e soffice proprio come quello che vedevo in panetteria ogni volta che andavo a comprare il pane. Ma non c’era verso, il ciambellone non mi riusciva. Troppo duro, troppo basso, troppa farina, e che sapeva di farina …. un disastro. Poi un giorno, quella che io chiamo nonna Tina, mi è venuta in soccorso. Una graziosa signora, madre e nonna di 3 bellissimi nipoti che impasta, stende, riempie, frigge, ammassa, cuoce e beh ….. chi più ne ha chi più ne metta. Lei è sempre ai fornelli a fare qualche dolce per la colazione o per il compleanno di qualcuno dei suoi familiari e alcune volte mi ha portato ad assaggiare alcune cose che aveva messo da parte per me. Si proprio lei mi diede la sua ricetta, e mi disse che oltre a usarla per farci il ciambellone, potevo usarla come base per fare una torta farcita con la crema o cioccolata per i compleanni o per qualsiasi altra occasione. Ma con un però: dovevo farla esattamente nell’esecuzione da lei descritta. E io ve la riporto così come lei me l’ha data. Comunque da allora questo è al primo posto in classifica di dolci per la colazione.   Dose : per 12 persone Tempo di preparazione: 15 Tempo di cottura: 35 minuti

Ingredienti:

3 uova grandi 250 g di zucchero 130 g di acqua 120 g di olio di semi 350 g di farina 00 1 fialetta di aroma di vaniglia 1 fialetta aroma limone o la scorza grattugiata del limone 1 bicchierino di liquore (facoltativo) 1 bustina di lievito per dolci zuccherini in granella (facoltativo) gocce di cioccolato (facoltativo)

LA RICETTA PASSO PASSO 

 Imburrate e infarinate uno stampo di cm 24 di diametro. Preriscaldate il forno a 180°. In una ciotola montate le uova e lo zucchero per 15 minuti.

Aggiungete l’olio e mescolate.

Aggiungete l’acqua e mescolate.

Poi la farina setacciata insieme al lievito, la vanillina e il liquore.

Versate l’impasto nello stampo, decorate la superficie con gli zuccherini e le gocce di cioccolato e infornate in forno caldo a 180° per 35/40 minuti. Non aprite il forno prima che siano passati 30 minuti. Fate la prova stecchino e se esce asciutto il dolce è pronto.

Sfornate il dolce e dopo 15 minuti toglietelo dallo stampo. Fatelo raffreddare completamente prima di tagliarlo e mangiarlo.

   
Il ciambellone è pronto.
  I MIEI CONSIGLI Per un’ottima riuscita di questa ricetta vi consiglio di pesare tutti gli ingredienti e preparateli a portata di mano davanti a voi. Sbattete il composto per tutto il tempo fino alla fine, spegnete le fruste solo dopo aver inserito il lievito che è l’ultimo ingrediente. Il ciambellone all’acqua è senza burro e senza latte quindi si presta benissimo per tutti gli intolleranti al lattosio. E vi dico che questo ingrediente cambia di netto il sapore e la consistenza del dolce. Rimanendo fedeli alle quantità potete sostituire i vari ingredienti. Potete provare a fare come me che in corso d’opera a volte ho messo una parte di farina di cocco e una parte 00. Oppure usando il succo di frutta o succo d’arancia al posto dell’acqua. O ancora usare 260 g di farina 00 e 40 g di cacao amaro. L’uso del liquore ne aumenterà la bontà e quindi il suo sapore delicato caratteristico, in cottura l’alcool evaporerà lasciando solo l’aroma. Potete scegliere tra anice, rum, strega o limoncello o non metterlo per niente. E’ facoltativo l’uso degli zuccherini e delle gocce di cioccolato, io li metto per renderlo più goloso e più bello alla vista. Spolverateli con un pochino di zucchero a velo, altrimenti scenderanno giù nell’impasto come è successo a me. Potete sostituire la farina 00 con farina di tipo 1 o farina di tipo 2 che è quella semintegrale. Sperimentate voi stessi se occorrerà però usarne di meno perché essendo più pure assorbono più liquido.
Buon appetito!
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette. Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui. ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected] CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA
Questa bellissima ragazza è la mia cara amica Federica a cui ho regalato il ciambellone una volta che sono andata a trovarla nella sua bellissima casa qui in Abruzzo. A lei piacciono le mie ricette e quindi quel giorno ho pensato di farle cosa gradita portandole il mio ciambellone, lei ha ricambiato posando per questa foto e dandomi il permesso di metterla sul blog, sapendo che lei non ama molto apparire sui social ha fatto cosa gradita anche a me.