Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

RICETTE PER INTOLLERANTI

TORTA DI MELE CON FARINA DI FARRO SENZA LATTOSIO E SENZA LIEVITO – RICETTA N° 133

TORTA DI MELE CON FARINA DI FARRO SENZA LATTOSIO E SENZA LIEVITO – RICETTA N° 133

Questa torta di mele, è nata per l’esigenza di smaltire un po’ alla volta la farina di farro che avevo comprato per fare il pane e che poi non ho utilizzato, tanto è vero che stava per scadere. Dal momento che tutti nella mia famiglia si erano messi a dieta, compresa me, ho voluto realizzarla, con ingredienti integrali dall’inizio alla fine. Con zucchero di canna al posto di quello bianco, con la margarina senza grassi idrogenati invece del burro, con il lievito biologico invece del solito lievito chimico e usando l’acqua al posto del latte. E con somma gioia di tutti è uscita una signora torta. Ottima a colazione e super per merenda. Se non avete problemi di dieta, usate le stesse dosi ma con latte, burro, zucchero semolato normali.Vorrei un’attimo fermarmi a parlare proprio del lievito biologico che uso da tempo per la mia intolleranza. Purtroppo ho notato, che come smetto di usarlo, e torno al classico lievito chimico, il mio gonfiore addominale ritorna. Quindi sono entrata nell’ottica, che le mie abitudini alimentari, devono cambiare radicalmente, sostituendo con ingredienti il più naturali possibili, quelli che risultano essere chimici. Al termine della ricetta troverete qualche info in più, su che cos’è il Cremor Tartaro, dove si trova e come si usa. Ormai questi prodotti si possono trovare anche nei piccoli supermercati. Quindi credo che non avrete problemi a reperire i prodotti su indicati bio-nature.

Un saluto e buona giornata a tutti voi.

 

Dosi: per 16/20 porzioni
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40/50  minuti

 

Ingredienti:

170 g di farina di farro integrale
130 di farina 00
3 uova medio-grandi
7/8 mele golden di grandezza media
250 di zucchero di canna
80 g di margarina + qualche fiocchetto in più prima di infornare la torta
150 ml di acqua
2 cucchiai di succo di limone
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
1 bustina di cremor tartaro
un pizzico di sale  ( per montare gli albumi )

 

PREPARAZIONE :

Per prima cosa lavate, sbucciate e fate a fettine le mele. Tenete conto che 5 vanno nell’impasto e 2 sopra come decorazione, quindi nel caso dividetele in due ciotoline. Irroratele con il succo di limone e la cannella.

Dividete i tuorli dagli albumi, e montate a neve questi ultimi con un pizzico di sale.

Montate i tuorli con lo zucchero.

Poi aggiungete la margarina.

Quindi aggiungete le farine, il cremor tartaro, e l’acqua, alternandoli.

In ultimo incorporate gli albumi, dal basso verso l’altro, cercando di non smontarli.

Ora aggiungete le 5 mele fatte a fettine all’impasto.

Versate in uno stampo di cm 24 di dm imburrato. Decorate la superficie con le altre 2 mele poggiandole sopra l’impasto, tagliate l’ottava mela solo se ce ne bisogno per completare la copertura.
Aggiungete qualche fiocchetto di maragarina sopra le mele, infornate in forno già caldo, preriscaldato a 180° per 45/50 minuti.

Una volta cotta, tiratela via dal forno e lasciate raffreddare completamente prima di tagliare a fette.

Ecco un particolare della trota vista all’interno.

P.S. Il Cremor Tartaro è un sale di potassio dell’acido tartarico ( E334 ), un’acido organico naturale, presente in molti frutti sopratutto nell’uva. E’ un lievito naturale, che rende i dolci sofficissimi, non gonfia e non appesantisce lo stomaco ; può essere usato da solo oppure miscelato al bicarbonato di sodio. Può essere acquistato in farmacia, ma si trova ormai in quasi tutti i supermercati più forniti, tra gli scaffali dedicati ai dolci insieme a tutti gli altri lieviti in commercio, e in tutti i negozi che vendono alimenti biologici.
Il Cremor tartaro può essere usato dai vegetariani e dai vegani, al posto del tradizionale lievito, che invece contiene uno stabilizzante l’E470a, di origine animale, ottenuto dai bovini e dai suini.
Lo si può usare non solo per i dolci, ma anche per pizze, pane e focacce.
Quindi è utile per tutti quelli che sono intolleranti al lievito chimico e lievito di birra, perchè il prodotto che viene lievitato con questo lievito risulta non alterato di sapore, e il risultato finale è un lievitato più leggero e che quindi  non appesantisce.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTA AL CACAO SENZA UOVA E SENZA BURRO – RICETTA N° 131

TORTA AL CACAO SENZA UOVA E SENZA BURRO – RICETTA N° 131 

Eh si ragazze/i, il brutto tempo è arrivato, purtroppo, e si è fatto subito sentire. Secondo giorno di pioggia, umidità a 1000, e freddo. Sapete cosa ci vuole ? Un buon dolce.  E allora oggi la ricetta di una torta buona, semplice da fare, e senza uova. Adatto a chi non le può mangiare, a chi ha iniziato un nuovo modo di alimentarsi senza, a chi vuole qualcosa di buono , ma comunque leggero. Usate questa ricetta se a volte siete pronte per mettervi ai fornelli e vi accorgete che non avete le uova. Quindi mano a fruste e ciotole, e preparate questa prelibatezza.  Vi accorgerete di come il dolce sia morbidissimo, senza mettere il burro, e di come sia veramente cioccolatoso, e per tutti gli intolleranti, usate il latte senza lattosio, oppure di soia, di avena, di riso, di mandorla. cocco e quant’altro. Ideale per la colazione o per la merenda, datele voi il posto che merita. La ricetta è tratta dal blog di Misya, ma io ho fatto le mie consuete sostituzioni per le mie intolleranze. Vi lascio al calore di questa torta; ora mi vado a riscaldare anche io, ho preparato il pranzo, mi si è già riscaldata un po’ la cucina.

Buona giornata a tutti.

 

Dose : per uno stampo di 24 cm di dm
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 35 minuti

 

Ingredienti :

200 g di farina 00
250 g di zucchero (io metto quello di canna)
75 g di cacao amaro
1 bustina di lievito (io metto il lievito biovegan o cremor tartaro)
380 ml di latte (io metto quello senza lattosio)
50 ml di succo d’arancia
40 ml di olio di semi (io uso quello di arachide)
1 cucchiaio di essenza vaniglia (io uso 1 bustina di vanillina o i semini d una bacca di vaniglia)

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola mescolate il latte, il succo d’arancia, l’olio di semi e l’essenza di vaniglia.

Aggiungete lo zucchero e la farina.

E infine il cacao e il lievito setacciato.

Mescolate il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Versate in uno stampo imburrato e infarinato di cm 24 di dm, in forno preriscaldato a 170° per 35 minuti.

Una volta cotta, aspettate qualche minuto prima sfornare.

Fate freddare completamente e se volete spolverate di zucchero a velo.

Ed ecco un particolare visto da vicino.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BANANA BREAD – RICETTA N° 118

BANANA BREAD - RICETTA N° 118

INGREDIENTI 

250 g di farina 00

140 g di zucchero

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

mezzo cucchiaino di cannella  in polvere

un quarto di noce moscata in polvere

1 pizzico di sale

4 banane molto mature

80 g di yogurt

2 uova medio-grandi

90 g di burro fuso tiepido

100 g di noci tostate e tritate

100 g di gocce di cioccolato (ingrediente che ho aggiunto io)

1 ora

15 PORZIONI

Preparala anche tu e fammi sapere com’è andata usando il tag se usi Facebook  – Le ricette di Daniwella. felicità e passione in cucina o @passioneincucinacondaniwella – se invece sei su Instagram usando #lericettedidaniwella o @daniela.addis72. Grazie a tutti per i vostri LIKE  e per le vostre condivisioni. Se non volete perdervi nessuna delle mie ricette iscrivetevi alla news letter. Felice giornata. Enjoy #daniwella

Diario di bordo
La prima volta che ho sentito parlare del banana bread è stato in una puntata del telefilm americano Big bang theory, una famosa sitcom americana che viene trasmessa solitamente nel periodo autunno-inverno nell’orario in cui solitamente io e il mio compagno pranziamo e nel guardarla vi assicuro ci facciamo innumerevoli risate. La scena comica è quella in cui il personaggio di Sheldon Cooper bussa 3 volte alla porta di Penny e gli offre un banana bread convinto che proprio per questo motivo lei lo faccia entrare per chiaccherare.
Qualche tempo dopo aver visto quella scena ho comprato un libro di ricette americane e tra le tante c’era quella del banana bread, incuriosita mi sono messa subito all’opera per prepararla per vedere cosa avesse di speciale questo dolce, e così eccola sul blog. Questa ricetta è a metà tra un plumcake e un pane bianco in cassetta. E’ un dolce fatto rigorosamente con purea di banane mature, ottimo per la prima colazione e la merenda pomeridiana.

la ricetta passo passo

i miei consigli e qualche curiosità

 Buon appetito!

PAN BRIOSCHE’ SENZA GLUTINE – RICETTA N° 104

PAN BRIOSCHE’ SENZA GLUTINE – RICETTA N° 104

Il Pan Brioschè, è un pane semi-dolce, molto versatile, in quanto può essere mangiato a colazione, con qualsiasi crema dolce e/o marmellata, o nella versione salata con prosciutto, formaggio o mortadella, o tonno e pomodoro ecc. Era da tempo che non pubblicavo una ricetta senza glutine. Quindi oggi, vi scrivo, il mio primo esperimento, riuscito perfettamente alla prima prova su questo tipo di pane, frutto di una mattinata, passata a impastare pizze, pani e biscotti per mia sorella, il tutto senza glutine. Sono riuscita ad ottenere un pane morbidissimo, con un solo uovo, e usando l’olio extra vergine di oliva, invece del classico burro. Due cose sono essenziali da dire : se lo volete proprio, più dolce, aggiungete 2/3 cucchiai in più di zucchero. Ho utilizzato una miscela di farine nel preparato per fare il pane, comprata nel negozio che vende esclusivamente prodotti senza glutine, della mia amica Laura, quindi di prima scelta. Ho voluto essere precisa, perché non ho avuto lo stesso risultato, usando la farina per impasti salati, con una farina di seconda scelta ( in questo caso ho usato una marca del supermercato ). Oggi il tempo è stato piuttosto ingannevole, sembrava che dovesse piovere, e invece in tarda mattinata è uscito il sole. Quindi oggi, niente mare per me, perché il pomeriggio l’ho passato a preparare qualcosa di buono, da portare a casa di amici, che ci hanno invitato a vedere la finale dei mondiali. Quindi nei prossimi giorni vedrete cosa ho preparato di nuovo.

Quindi ora vi lascio, a questa bella serata, in compagnia dei vostri amici o parenti e a domani con la prossima ricetta.

 

Dose : per uno stampo da cm 20 di dm
Preparazione : 10 minuti
Lievitazione : 2 ore circa

 

Ingredienti :

400 g di farina per preparato per fare il pane senza glutine
300 ml di acqua
1 uovo
3 cucchiai di zucchero
10 g di lievito di birra fresco ( usate quello consigliato dal prontuario )
1 cucchiaio di olio evo
8 g di sale

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola, mettete la farina a fontana, e ponetevi tutti gli ingredienti, tranne il sale.

Cominciate ad impastare, e dopo aver mescolato gli ingredienti aggiungete il sale.

Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio e sodo.
Disponetelo a cilindro dentro la stampo del plum-cake, rivestito di carta forno, coperto con la busta di plastica gelo o pellicola.

Mettetelo a lievitare per un paio d’ore circa.
Quando vedrete che si sarà, raddoppiato di volume, infornatelo in forno già caldo a 180° per 20/30 minuti, o fino a che si sarà perfettamente dorato in superficie.

Togliete il pane dal forno, e aspettate 30 minuti prima di sfornarlo.
Fate raffreddare completamente prima di affettarlo e mangiarlo.

Ed ecco come si presenta il pane visto da vicino.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PIZZA CROCCANTE DI GRANO SARACENO SENZA GLUTINE – RICETTA N° 43

PIZZA CROCCANTE DI GRANO SARACENO SENZA GLUTINE – RICETTA N° 43

Non avrei mai pensato, quando mi sono messa al’opera per preparare questa pizza, di trovarla davvero buona, tanto da rifarla successivamente, all’ultimo momento in quattro e quattro otto, come si suol dire, su richiesta del mio compagno, che non ha problemi per il glutine, ma che ha gradito tantissimo. Si perché oltre ad essere buona, è velocissima, in quanto si impasta in pochissimi minuti, e grazie al lievito in polvere istantaneo, non ci sono tempi di attesa per la lievitazione, perché la pizza lievita quel tanto che deve in forno durante la cottura. Questa ricetta l’ho vista su youtube, sul video di Mypersonaltrainertv. Per gli amanti del grano saraceno, sarà ottima, ma sono sicura che piacerà anche a chi non ha mai mangiato questo cereale, se farete questa ricetta anche se non avete il problema della celiachia, sono sicura che ve ne innamorerete come me, tanto da spingervi a comprare la farina, per variare una volta tanto il vostro impasto della pizza, e dare spazio ad un gusto del tutto diverso per una serata diversa dal solito. Due cose importanti da dire: la prima è che la dose che vi scrivo è per una pizza stesa su una teglia rotonda di cm 28 di dm, e se ne volete fare più di una, procedete per fare un’impasto alla volta all’interno della ciotola, ve lo dico perché io ho provato a raddoppiare le dosi per farne 2, e il risultato finale non è stato soddisfacente quanto il primo; secondo, il grano saraceno riempie e sazia tantissimo, quindi regolatevi, qual’ora voleste farne di più e non riusciste a mangiarla, incartate il tutto nella carta forno e mettete nel congelatore o nel freezer, quando avrete voglia di mangiarla, scongelatela completamente e poi riscaldatela in padella caldissima per qualche minuto o nel forno. Potete condire la vostra pizza come piace a voi. Con verdure, con formaggio o con qualche tipo di salume. Io l’ho fatta  con il condimento classico, cioè la margherita, con mozzarella e passata pomodoro, ma nell’ultima foto vedrete anche mozzarella e prosciutto crudo. Per chi mangia vegano può condirla con del tofu. Il risultato finale sarà quello di mangiare una pizza croccante.

Bene, per adesso è tutto vi auguro una buona giornata, e se la provate fatemi sapere come è andata e se vi è piaciuta.

 

Dose: per 1 pizza fatta in una teglia rotonda di 28 cm di dm
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti circa

 

Ingredienti per la base:

160 g di farina di riso
60 g di grano saraceno
150 ml circa di acqua
8 g di lievito istantaneo senza glutine
4 g di sale
1 cucchiaio di olio e.v.o.

Ingredienti per il condimento :

Passata di pomodoro circa 100 g
origano in polvere q.b.
1 mozzarella fatta scolare per 1 ora in un colino
olio e.v.o. quanto basta
sale q.b.

 

PREPARAZIONE:

In una ciotola, amalgamate tutte le polveri, mettendo una parte di farina di riso lasciandone da parte un pò, tutta la farina di grano saraceno, il lievito e per ultimo il sale.

Aggiungere pian piano l’acqua, quel tanto per avere un’impasto liscio e omogeneo, piuttosto morbido. E se c’è ne bisogno finite di aggiungere la restante farina di riso lasciata da parte.

Con qualche goccia di olio ungete una teglia e stendete con le mani tutto l’impasto, fino a coprire perfettamente la teglia con la pizza.

Distribuite la passata di pomodoro, se vi piace l’origano e completate con un pizzico di sale,  infornate in forno caldo a 200° per 15 minuti.

Passato il 15 minuti, procedete con la farcitura della mozzarella, abbassate la temperatura a 170° e lasciatela fondere per il tempo necessario.

La vostra pizza è pronta.

Ecco un particolare della pizza sul piatto. Ho aggiunto alla mozzarella anche del prosciutto crudo.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PARROZZO ABRUZZESE SENZA GLUTINE – RICETTA N° 30

PARROZZO ABRUZZESE SENZA GLUTINE – RICETTA N° 30

Dopo aver pubblicato la ricetta del Parrozzo Abruzzese, oggi vi propongo la versione senza glutine, che ho preparato tempo fa per mia sorella celiaca. L’esperimento devo dire è ben riuscito. Ho usato la farina di mais fine al posto del semolino di grano, mentre per la copertura ho usato cioccolato fondente senza glutine della Venchi. Potete proporre questa ricetta anche a tutti coloro che sono anche intolleranti al grano e al frumento, vedrete come lo apprezzeranno Se volete conoscere le origini del Parrozzo vi rimando all’articolo precedente e potete cliccare qui.  La ricetta mi è stata data da 2 mie conoscenti, 2 sorelle che si chiamano Nara e Giovina, abruzzesi Doc, io le chiamo le regine della Tradizione Pescarese, usando la loro ricetta io ho sostituito l’ingrediente  di semolino di grano con la farina di mais, ed ho aggiunto un po di panna liquida per sciogliere il cioccolato fondente e renderlo più fluido. Se la ricetta vi è piaciuta, mettere un bel MI PIACE e condividetela sui social. Iscrivetevi alla news letter per non perdere nessuna novità del blog.

Bene per oggi e tutto, ora vi saluto e vi auguro buon pomeriggio.

 

Tempo di preparazione: 10 minuti
Cottura: 40/50 minuti

 

Ingredienti:

6 uova
200 g di zucchero
200 g di mandorle
150 g di farina di mais fine
1 bustina di lievito senza glutine
20 g di mandorle amare
1 limone non trattato
200 g di cioccolato fondente senza glutine
50 ml di panna fresca liquida

 

PREPARAZIONE:

Imburrate e spolverate con la farina di mais uno stampo semisferico. Polverizzate le mandorle con un mixer e mettete da parte. Montate gli albumi a neve e mettete da parte. Montate i rossi con lo zucchero.

Aggiungete ai rossi montati il composto di albumi.

La  farina di mais.

Le mandorle in polvere.

Il lievito senza glutine.

La scorza grattugiata del limone.

Assicuratevi di non aggiungere l’ingrediente successivo se il precedente non è stato assorbito.
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 40/50 minuti, e prima di togliere il dolce dal forno, fate la prova stecchino.

Sfornate il dolce, attendete qualche minuto e poi sfornatelo su una gratella, facendolo raffreddare completamente.
Quando è freddo, sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria insieme alla panna liquida per rendere il cioccolato più fluido

Versatelo sul dolce, ricoprendo con un pennello le parti che dovessero essere ancora vuote di cioccolato.

Fate asciugare la copertura di cioccolato a temperatura ambiente. Consumatelo possibilmente il giorno dopo.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 

Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

IMPASTO PER LA PIZZA SENZA GLUTINE – RICETTA N° 19

IMPASTO PER LA PIZZA SENZA GLUTINE – RICETTA N° 19

Ecco una pizza senza glutine che ho avuto modo di ammassare, cuocere e mangiare …anche io . Ottimo impasto, ottimo sapore.  Ho trovato questa ricetta su youtube fatta dal pizzaiolo Giovanni Lilla, uno dei migliori d’Abruzzo, specializzato da oltre 20 anni nel settore senza glutine. Questa ricetta si può fare con tutte le farine per impasti salati per pane o pizza senza glutine, ma in particolare la Bi-Aglut, risponde in maniera eccellente a questa giusta dose di ingredienti. Ricordatevi di usare solo ingredienti che sulla confezione hanno rappresentata la spiga sbarrata, e di lavorare in un’ambiente incontaminato. Questa è una delle 2 ricette che uso, quando mia sorella mi chiede di fargli la pizza. Una volta cotta, potete farla raffreddare completamente, e metterla in un sacchetto per congelatore e riporla nel frezeer. Così sarà sempre pronta per quando volete mangiarla, basterà scongelarla direttamente nel forno per alcuni minuti e sarà sempre fragrante come appena fatta. Io ho preparato 6 pizze con questa dose ma nella foto vedrete solo la margherita. Condite la pizza con il condimento che vi piace di più. Pubblico la ricetta oggi visto che è sabato, se stasera la volete provare. Così potrete avere una serata pizza stupenda.

Un saluto a tutti voi. E buon sabato sera.

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di lievitazione: 2 ore
Tempo di cottura: 30 minuti a seconda del forno che ognuno possiede.

 

Ingredienti impasto:

Farina Bi- Aglut o una qualsiasi per impasti salati 750 g
fecola di patate 250 g
sale 30 g
lievito 15/20 g (a seconda della temperatura)
acqua 640 cl

Ingredienti per la pizza:

80 g di mozzarella
3/4 cucchiai di passata di pomodoro
sale q.b.
origano q.b.
olio e.v.o. q.b.

 

PREPARAZIONE:

In un contenitore mettete l’acqua e scioglietevi il lievito.
In una ciotola capiente mettete la farina, la fecola e il sale.

Fate un cratere al centro e versateci l’acqua mescolata al lievito.

Cominciate ad impastare con il cucchiaio.

Quando il liquido si sarà ritirato tutto, rovesciamo il tutto su di un piano di lavoro e impastate, fino ad avere un bel panetto sodo.

Dividete l’impasto ottenuto in 6/7 pezzetti di circa 250 g di peso.

Utilizzate dei contenitori di alluminio di 28/30 cm di diametro ricoperti di carta forno.

Mettete un pezzetto di impasto sulla carta forno, spolveriamo con un po di farina, e cominciate a stenderlo con i polpastrelli delle dita, partendo dal centro verso l’esterno (operazione che potete effettuare anche con il mattarello), senza arrivare a schiacciare il bordo. Preparate tutte e 6 le pizze.

Terminata la preparazione metteteli a lievitare per 2 ore, mettendo i contenitori dentro le buste per congelatore (6 buste di quelle grandi), per evitare che con l’aria facciano la crosta, che è antiestetica e brutta a vedersi.

Passate le 2 ore, preriscaldate il forno a 180°, nel frattempo condite la pizza con il condimento preferito. Io ho messo il pomodoro, 1/2 cucchiai d’olio, origano e sale, infornate appena il forno è caldo, per circa 15 minuti.

A metà cottura, tirate fuori, mettete la mozzarella a pezzetti o gli ingredienti che voi desiderate, quindi rimettete in forno altri 10/15 minuti, fino a che la mozzarella si sarà sciolta e la cottura della pizza è terminata.

 

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PANINI BURGER BUNS SENZA GLUTINE – RICETTA N° 11

PANINI BURGER BUNS SENZA GLUTINE – RICETTA N° 11 

Da quando mi sono messa all’opera per proporre e convertire le ricette normali in senza glutine, volta dopo volta e impasto dopo impasto cresce di continuo la passione per questo modo di cucinare. Ho una sorella celiaca che ha scoperto di esserlo da circa 4 anni, e secondo lei ho letteralmente battuto mia mamma al tavolo di lavoro perché i miei impasti dice sono molto buoni, colorati al punto giusto e di sapore. I prodotti senza glutine costano abbastanza
e dentro le confezioni, le quantità sono minime. Quindi abbiamo deciso di preparare da noi  il pane. Una volta raffreddato i panini si possono congelare e tirare fuori al momento del bisogno. In questo modo si avrà pane fresco tutti i giorni. Questa è una ricetta che ho visto su youtube. I burger buns sono i panini che si usano per mangiare gli hamburger nei fast food. Cercavo una ricetta per fare il pane abbastanza veloce. E ragazzi se avete poco tempo a disposizione, questa è la ricetta che fa per voi. Vi permetterà di avere 5 panini per hamburger morbidi, morbidi e pieni di gusto.  Il resto lo farà il tempo, 2 ore di lievitazione e poi in forno 10/15 minuti circa. A mia sorella piacciono tanto. Alcuni accorgimenti. E’ essenziale lavorare in un luogo incontaminato quando prepariamo i cibi per i celiaci, quindi lontano da pasta e farine di grano etc. etc. etc. Io solitamente preparo e cucino prima le cose senza glutine, sigillando con coperchi, pellicola e carta di alluminio i contenitori che li contengono e poi mi accingo a cucinare tutto il resto per noi.  Ricordatevi che la farina e tutti i prodotti che non contengono glutine devono avere disegnata sulla confezione, una spiga barrata o la scritta senza glutine. Inoltre la farina senza glutine risponde in maniera diversa da quella che usiamo noi. Quindi ogni volta che vi accingete a preparare un’impasto, dopo aver pesato acqua e farina, tenetevi da parte un’altro po’ di farina e d’acqua nell’eventualità l’impasto richieda o l’uno o l’altro.
E il risultato finale di questa ricetta dovrà essere un composto morbido, tipo appiccicoso. Munitevi di 1 cucchiaio per prelevare la quantità di impasto, poi usate 1 dito per far scivolare alla perfezione il composto sulla carta forno. Io posso testimoniare che se abbiamo un’ospite celiaco a pranzo o a cena e ci impegniamo a preparare qualcosa che possono mangiare anche loro, rinunciando, una volta, noi a qualcosa ( perché le cose senza glutine costano abbastanza ), li facciamo felici. E non è una cosa da poco. Questo lo dico perché come ho premesso, la celiachia è diversa da tutte le altre intolleranze, proprio per le contaminazioni. Vorrei ringraziare tutti quelli che mi scrivono i commenti sulle ricette e coloro che hanno fotografato le cose che hanno cucinato seguendo le mie ricette. Vedere come voi mi seguite, è davvero una piacevole sensazione. Se avete una richiesta su quale ricetta volete vedere, lasciatemi un commento sul blog, e io vi accontenterò. Ne ho già ricevute alcune. Quindi comincerò ad accontentarvi tra qualche giorno. E per tutti gli amici celiaci, continuate a seguirmi, ho in serbo altre prelibatezze per voi. Ho convertito tante ricette, in ricette senza glutine. Ora scappo, inizia una nuova settimana piena di impegni.

Vi auguro una buona giornata a tutti voi.

 

Tempo di preparazione: 5 minuti
Lievitazione : 2 ore
Cottura: 15/20 minuti

 

Ingredienti:

250 g di farina per impasti salati
2/3 cucchiai di olio e.v.o.
un pizzico di sale
150 g di acqua
20 g di lievito di birra senza glutine
semi di sesamo q.b.

PREPARAZIONE:

Intiepidite leggermente l’acqua  e scioglietevi dentro i lievito di birra.
Versate la farina senza glutine in una ciotola, fate un cratere al centro e versarci l’olio il sale e l ‘acqua.

 

Impastate con le fruste a serpentina  fino a che diventa un’impasto liquido.

Continuate per altri 3 minuti circa a impastare fino a che non diventa un’impasto morbido.

Ricoprite una leccarda con la carta forno, con il cucchiaio fate delle cucchiaiate di impasto, 5 in tutto, disposti uno ad ogni lato della teglia e uno in mezzo. Mettete un po’ d’olio nella ciotola, immergetevi il dorso
del  cucchiaio (in questo modo non si attaccherà al composto) e modellate i panini dandogli una forma più rotonda.

Prendete il sesamo e mettetene un po’ sopra ogni panino.

Con le forbici fate un taglietto sopra e metteteli a lievitare in forno spento per 2 ore.

 

 

Dopo le 2 ore , tirate fuori la leccarda e accendete il forno a 180°, dopo 15 minuti infornate e cuocete per 15/20 minuti.

Ecco i panini appena sfornati!!

Ecco un particolare del panino all’interno, farcito con il  formaggio.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA