Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Halloween

CREMA DI ZUCCA ZENZERO E MELA LIGHT- RICETTA N° 168

CREMA DI ZUCCA ZENZERO E MELA LIGHT- RICETTA N° 168

Questa crema l’ho mangiata per cena una decina di giorni fa. E con il freddo che è piombato di nuovo in tutta Italia, credo che questa sia la ricetta azzeccata per oggi. Una crema di zucca zenzero e mela, squisita, liscia e vellutata, pronta da servire a tavola caldissima. L’effetto che ho avuto mangiandola è di una zuppa corroborante. Mentre la mangiavo, sentivo l’effetto dello zenzero che mi scaldava lo stomaco e pian piano tutto il corpo. Questa ricetta è tratta dal blog MANGIA SENZA PANCIA, dove ho trovato tantissime altre ricette light, ma piene di gusto, che ho provato, sto provando e ancora devo provare. Questa è una delle tantissime ricette leggere, ma con il vantaggio che aiuta il nostro corpo a riscaldarsi in giornate freddose invernali come queste. L’unica cosa che mi dispiace e che le foto non gli rendono giustizia. Ogni tanto la macchina fotografica mi dà problemi, e in questo caso è stato così. Ma fidatevi, questa crema vellutata di verdura è veramente buona e corroborante. Provatela e fatemi sapere.

Buona domenica a tutti.

 

Dosi : per 4 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 30 minuti
Difficoltà : di facile esecuzione

 

Ingredienti :

500 g di zucca già pulita
1 cucchiaino di olio e.v.o.
1 cipolla di medie dimensioni
1 mela tipo Royal Gala di medie dimensioni
1 carota piccola o mezza carota grande
2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato (circa 1 cm di radice)
800 ml di brodo vegetale
mezzo cucchiaino di noce moscata grattugiata
prezzemolo fresco per guarnire
sale q.b.

 

PREPARAZIONE :

Tagliate a pezzi la zucca.
Lavate, pelate, e tagliate a pezzetti cipolla, carota e mela. Grattugiate lo zenzero.
Mettete in una pentola capiente l’olio con la cipolla, la carota e la mela e fateli soffriggere dolcemente per qualche minuti fino a quando iniziano a diventare morbidi.

Aggiungete lo zenzero e mescolate bene.

Aggiungete poi la zucca e il brodo vegetale. Fate arrivare ad ebollizione, coprite e abbassate la fiamma.

Lasciate cuocere dolcemente, per circa 20 minuti, fino a quando la zucca sarà diventata morbida.

Con un mixer ad immersione frullate bene il tutto fino ad ottenere una crema liscia.

Aggiungete anche la noce moscata e il prezzemolo fresco tritato, aggiustate di sale e frullate ancora brevemente per amalgamare il tutto.

Impiattate e servite calda, se vi va, con ancora un pochino di prezzemolo per guarnirla.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

Questa ricetta è l’esperimento ben riuscito di uno svuota frigo. Amo particolarmente lo sformato, perché è il derivante del purè di patate, ma questo lo ho amato ancora di più. Quando mi sono accorta che c’erano alcune cose che stavano per scadere, e che mi imploravano di essere usate in qualche pasticcio che la fantasia mi avrebbe fatto realizzare, mi sono messa all’opera. Ho guardato in giro nel frigo, ho riunito qualche altro ingrediente avanzato che stava li da solo soletto evvaaiiii. Ecco cosa ne è uscito furoi. Patate, zucca e wurstel li ho trovati un’accostamento superbo. Per la presenza della zucca, anche questa è una di quelle ricette che faccio rientrare nella categoria per la festa di Halloween. Provatela e poi fatemi sapere.

Buona domenica a chi passa di qui.

 

Dose : per 4/6 porzioni
Preparazione : 1 ora
Cottura : 20/25 minuti circa

 

Ingredienti :

620 g di patate
160 g di zucca
150 g di wurstel
1 uovo
40 g di Parmigiano grattugiato + 1 cucchiaio
30 g di mozzarella
1 sottiletta
20 g di burro
pepe e sale q.b.
1 cucchiaino di pangrattato

 

PREPARAZIONE :

Mondate, lavate e fate a tocchi grandi le patate e la zucca. Metteteli in una pentola, con tanta acqua già salata fino a coprirli, e cuocete per 10 minuti a partire dal bollore, giusto il tempo di farli ammorbidire.

Una volta che si sono ammorbiditi, in una ciotola capiente, frullate per primo la zucca con il frullatore ad immersione.

Con uno schiacciapatate aggiungete le patate schiacciate, e il burro morbido.

Con l’aiuto di un mixer tritate insieme i wurstel, la mozzarella, la sottiletta e il Parmigiano e aggiungetele alle patate insieme all’uovo e mescolate per creare il vostro sformato.

Trasferite il tutto in un contenitore da forno da 4/6 porzioni circa (grandezza media).

Spolverate con il cucchiaio di parmigiano rimasto e il cucchiaino di pangrattato.

Infornate in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti o fino a quando i bordi si saranno belli colorati. Attendete 10/15 minuti prima di tagliarlo in porzioni e mangiarlo.

Ecco un particolare dello sformato di patate zucca e wurstel.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

RISOTTO ALLA ZUCCA – RICETTA N° 132

RISOTTO ALLA ZUCCA – RICETTA N° 132

Il risotto alla zucca è un classico della cucina italiana. Il quale vanta diverse versioni. Questo è il modo in cui piace a me, fatto nella maniera più semplice possibile. Con la zucca cotta eppoi frullata, che da al piatto un bel colore arancione, e un sapore che sa d’autunno. L’aggiunta dello squacquerone, è del tutto casuale e non voluta. Mi è stato regalato da una mia amica, e allora ho deciso di metterlo, il che ha donato una cremosità in più. Ma voi potete restare fedeli alla tradizione del risotto, mantecandolo a fine cottura con una noce di burro e 2/3 cucchiai di formaggio grattugiato, o invece aggiungere qualche altro tipo di formaggio tipo il gorgonzola che smorza un pochino il sapore dolce della zucca. La dose che scrivo e per 2 persone; sappiate che se avete ospiti dovrete calcolare 80 g di riso ( per risotti ovvero Carnaroli, Vialone Nano, Arborio ) per ogni persona, e 200 g di zucca a testa. La quantità di brodo dev’essere all’incirca il doppio del peso del riso. Alcuni di voi avranno letto il mio sfogo sul post pubblicato ieri. Purtroppo la mia gattina non c’è l’ha fatta. Quindi da oggi in poi mi rallegrerò dei bellissimi ricordi che ho di lei nella mia mente. Sono solo contenta che abbia comunque vissuto una vita serena, in mezzo alla natura, libera, e una vita circondata sempre da persone che le hanno voluto bene e che l’adoravano, perché era davvero graziosa. Grazie a tutti voi per la vicinanza che mi avete mostrato per questo evento spiacevole.

Vi abbraccio tutti, vi auguro una buona giornata e buon pranzo.

 

Dose : per 2 porzioni
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 15/20 minuti

 

Ingredienti :

400 g di zucca già pulita
160 g di riso Arborio
1 cipolla
450 ml circa di brodo vegetale caldo
olio e.v.o. q.b.
4 cucchiai di Parmigiano e Grana grattugiato
una noce di burro ( o qualsiasi formaggio che si fonde, io ho usato 2 cucchiai di squacquerone )
40 ml di  acqua
mezzo bicchiere di vino bianco

 

PREPARAZIONE :

Mondate la cipolla, usatene metà fatta a cubetti piccoli, fatela imbiondire in qualche cucchiaio di olio per circa 10 minuti a fuoco bassissimo.

Aggiungete la zucca a cubetti e fatela rosolare per 5 minutia fuoco medio.

Aggiungete l’acqua, e stufate la zucca a fuoco medio-basso, coperta per 20 minuti circa, fino a quando sarà morbida.

Una volta cotta frullatela con il frullatore a immersione.

Fate a pezzetti l’altra metà di cipolla, stufatela a fuoco basso per 10 minuti.

Unite il riso e fatelo tostare 2 minuti a fuoco medio.

Aggiungete il vino e fatelo sfumare ( io ho usato la stessa quantità di brandy perchè in questa occasione non lo avevo ).

Quindi unite la zucca frullata e mescolate.

Cominciate ad aggiungere un mestolo di brodo caldo alla volta, mescolando e portando lentamente a cottura.


A fine della cottura aggiungete il formaggio grattugiato e la noce di burro ( o qualsiasi formaggio che fonde che voi avrete scelto ), fate mantecare, tenendo coperto per 2 minuti.

Dopo di che impiattate, e servite con formaggio grattugiato spolverato intorno al riso.

P.S. Questo è il piatto che adoro in assoluto, tanto è vero che lo cucino una volta alla settimana da quando esce la zucca a quando finisce, ma proprio quest’anno ho trovato un modo per conservare la purea di zucca quando ormai non è più in vendita.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PASSIONE PER IL CIBO E AMORE PER GLI ANIMALI

PASSIONE PER IL CIBO E AMORE PER GLI ANIMALI

Buongiorno a tutti e buon lunedì. Il mio non è iniziato tanto bene. La mia gattina Betty sta male. Così all’improvviso. E vederla inerme e appassita, senza forze, mi duole il cuore. Come spiegavo nel post precedente, quello intitolato  “Un’anno di blog” ho 2 gattine, e una passione infinita per questi formidabili felini, che risultano avere, una personalità diversa e distinta l’uno dall’altra. Ho sempre avuto per puro caso, gatte femmine. E ogni volta, che qualcuno mi dice, che preferisce i cani ai gatti, perché per loro il cane è più fedele, più affettuoso, ecc. ecc. , la mia mente sa esattamente che per me non è così. Io amo in maniera viscerale anche i cani. E ho un rapporto formidabile anche con loro. Ma conoscere e avere avuto a che fare con entrambe le specie animali, per me è qualcosa di straordinario. Ognuno di loro mi ha dato in passato, e mi da tutt’ora sensazioni ed emozioni, che a volte ritengo impossibile descrivere a parole. La mia Betty, vive la maggior parte dell’anno, all’aperto, perché così, mi ha voluto far capire, è totalmente appagata.

 Il sole – il suo calore –  l’aria, la luce, lei li adora; annusa e annusa tutto ciò che le capita attorno.
 La porto a casa con me, quando il tempo, non è clemente, e quando purtroppo ha avuto qualche scaramuccia di più con qualche altro gatto. E quando, finalmente entra in casa, la prima cosa che fa, è andare nella cameretta, e attende che io gli metto la pappa, l’acqua, e la lettiera ; dopo di che, va sul divano da lei preferito, in soggiorno, si posiziona sul bracciolo, con sotto un bel cuscino e si siede.
La’ rimane per ore e ore, a dormire e a guardare la TV, si la TV, perché la mia gattina si appassiona alla televisione.
Lei mi fa capire tante cose : quando ha fame, quando ha sonno, quando vuole le coccole, e quando lei vuole farmele a me. E lei capisce me. Sapete, quando, si dice a un cane : “cuccia, mettiti seduto” ???
Beh, lei lo capisce, e si mette seduta, e si mette giù, quando glielo chiedo. Tra qualche ora, saprò qualcosa di più sul suo stato di salute. E sto cercando di pensare in positivo per lei, e le auguro di vivere ancora per altri anni avvenire, perché averla come gattina, è per me un valore aggiunto alla vita.
Scusate il mio sfogo, ma so esattamente, che chi cucina, possiede anche la passione per questi amati animali ; quindi potete capire esattamente quello che provo.
Inoltre, come vi ho già scritto nel post citato sopra, mettermi a scrivere e esprimere me stessa, mi aiuta, e mi rilassa, da quello che mi gira in torno, e dall’ansia che posso avere in situazioni come questa.
Ci sentiamo al più presto, spero fortemente di potervi dare delle notizie positive sulla mia gattina. Voi nel frattempo, fate una carezzina, al vostro animaletto peloso da parte mia.

HAPPY HALLOWEEN 2014

HAPPY HALLOWEEN 2014

Buongiorno a tutti.  Eccoci agli sgoccioli di questa festa. Tradizione Americana, ma instauratasi ormai da diversi anni anche qui in Italia. Per molti bambini, è un divertimento andare in giro, bussare alle porte e chiedere : dolcetto o scherzetto ? Quindi, ovunque voi abitiate, vi siete muniti di dolcetti e caramelle per deliziare questi bimbi ? O preferite gli scherzi di questi pargoletti ?
Mentre voi grandicelli, vi siete premuniti di maschere, addobbi e trucchi per festeggiare un’Halloween all’insegna dell’allegria ? Per tutti coloro che festeggeranno a casa e hanno ancora le idee non perfettamente chiare, su cosa cucinare, vi consiglio tutte le ricette che ho postato sulla pagina facebook. Ma per renderle ancora più accessibili, vi lascio i link di tutte, così che dovrete solo cliccarci su.

Allora felice Halloween a tutti voi, grandi e piccini, e ci risentiamo domani con una ricettina da leccarsi veramente i baffi !!!

Iniziamo con la preparazione della zucca di Halloween.

Risotto con zucca e latte.



Marinata di zucca alla griglia. 

Gnocchi di zucca. 

Cheesecake alla zucca con ragnatela. 

Tortino di riso zucca e porro.

Pasta mista con zucca e fagioli.

Zuppa di cereali e ceci in purea di zucca carote e patate. 

Timballo di patate e zucca con salsa besciamella.

Zuppa di zucca e fagioli borlotti con crostone di pane abbrustolito.

Pizza con crema di zucca spinaci e mozzarella.

Pizza alla crema di zucca con rucola e scaglie di grana.

Lasagna di zucca.

Torta di zucca e cacao.




Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

RISOTTO CON ZUCCA E LATTE – RICETTA N° 130

RISOTTO CON ZUCCA E LATTE – RICETTA N° 130

Questa ricetta è buona, e vi farà fare comunque un figurone, perché la presenza del latte renderà questo piatto di un sapore vellutato. Ed è uno dei 2 modi in cui faccio il risotto con la zucca.
Quindi un bel risotto caldo e fumante, per la vostra festa di Halloween con gli amici o con i vostri familiari. Se siete intolleranti al lattosio potete tranquillamente usare il latte senza lattosio. Pare sia già arrivato il freddo che avevano previsto. Quindi questa ricetta capita proprio a pennello.

 

Dose : per 4 persone
Tempo totale : 30 minuti circa

 

Ingredienti :

300 g di riso ( io per il risotto uso quasi sempre il Carnaroli )
300 g zucca pulita e fatta a tocchetti piccoli
50 g di burro  ( io lo sostituisco con del buon olio e.v.o. )
40 g di cipolla
4 cucchiai di formaggio grattugiato ( o Grana o Reggiano )
500 ml di latte ( io uso quello senza lattosio )
700/ 800 ml circa di brodo vegetale
70 ml di vino bianco
sale e pepe in polvere q.b.

 

PREPARAZIONE :

Pulite la cipolla, fatela a pezzettini e fatela appassire con metà del burro, nella pentola dove cuocerete il risotto.

Aggiungete il riso, mescolate e fatelo tostare per 1-2 minuti.

Mettete il vino e fatelo sfumare.

Unite la zucca ridotta a dadini, sale e pepe e cominciate a cuocere il risotto, unendo a mestolini, il latte e il brodo caldi mescolati in parti uguali ( circa tre quarti di litro in tutto ).

Portate lentamente  a cottura, seguendo le indicazioni di cottura del riso usato.

Alla fine della cottura mantecate con il restante burro e 3/4 cucchiai di formaggio grattugiato.

Portate in tavola e servite.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

 

MARINATA DI ZUCCA ALLA GRIGLIA – RICETTA N° 128

MARINATA DI ZUCCA ALLA GRIGLIA – RICETTA N° 128

Oggi una ricetta light, buona e gustosa. Ormai vi sto proponendo la zucca in tutte le salse. Ma per me, proprio in questa ricetta, la Zucca da’ il meglio di se. L’ho fatta e mangiata ieri a pranzo, e per descriverla, c’è una sola parola, divina. Questa ve lo consiglio come antipasto o contorno di Halloween. Ed è una ricetta che potete preparare il giorno prima, proprio come si fa’ con le melanzane e le zucchine grigliate. Le dosi sono del tutto indicative. Potete inoltre aggiungere altri aromi come prezzemolo, origano e rosmarino. Se avete ospiti, raddoppiate le dosi. Inoltre potete con le forbici, tagliare ulteriormente le fettine di zucca, una volta grigliata, così da avere delle striscioline invece che delle fette. Queste giornate di ottobre, si stanno susseguendo una più bella dell’altra. Fate il pieno di energie e di sole finché si può.

Ora torno a cucinare, vi auguro una buona domenica.

 

Dose : per 2 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 20 minuti

 

Ingredienti :

250 g di zucca già pulita a fette
4 cucchiai di olio e.v.o.
1 cucchiaino di aceto bianco
mezzo cucchiaino di aceto balsamico di Modena
la metà di uno spicchio d’aglio un po’ grosso
4 foglioline di mentuccia
2 pizzichi di sale
1 pizzico di peperoncino (se vi piace aggiungete anche prezzemolo, origano e rosmarino)

 

PREPARAZIONE :

Preparate la marinata, mettendo in una ciotolina l’olio, i due tipi di aceto, l’aglio a pezzetti (a cui avrete tolto l’anima), la mentuccia, sale e peperoncino. Mettete da parte.

Scaldate una padella antiaderente, e appena è rovente scendeteci le fettine di zucca, che non devono essere ne troppo sottili (se no bruciano), ne troppo spesse (se no non cuociono bene) e fate cuocere circa 5 minuti da un lato, e 5 minuti dall’altro.

Man mano che le cuocete, fatele raffreddare brevemente su un piatto.

Infine, mettete le fettine nella ciotolina e fatevi scendere la marinata a cucchiaiate, facendo strati di zucca e condimento.

Fate riposare almeno 1 ora prima di assaporarle. Preparatele il giorno prima, vedrete che saranno ancora più buone.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

GNOCCHI DI ZUCCA – RICETTA N° 127

GNOCCHI DI ZUCCA – RICETTA N° 127

Questi gnocchi li ho cucinati diverso tempo fa, poco prima che la zucca sparisse dai banchi del mercato per ripresentarsi alla fine di questo agosto. E devo dire che ero un po’ diffidente sulla riuscita della massa e sulla bontà. Invece mi sono dovuta ricredere. Impasto perfetto, e gusto unico. Li ho sempre voluti provare a fare, fin da quando, vivevo da sola. Ricordo, che a suo tempo, facevo la spesa in un discount vicino casa, che vendeva gli gnocchetti di zucca in busta. Ma una volta cotti, tutto mangiai, fuorché, gli gnocchi con la zucca. O meglio ancora, quello che era rimasto degli gnocchi che avrebbero dovuto contenere la zucca come ingrediente principale. Quello che ritirai su, dallo scolapasta, furono pochissimi gnocchi, perché il resto si era sgretolato e sciolto all’istante, appena li ho messi nell’acqua in ebollizione ; e delusione più concreta non sapevano affatto di zucca. Non sapevano proprio di niente. Quando sono andata a leggere gli ingredienti, la percentuale di zucca era davvero poca rispetto a tutte le altre cose descritte all’interno. Ormai sapete l’amore che ho per questo ortaggio, quindi perché non provarci per davvero, visto che rimandavo e rimandavo da anni ? Per me è stato un risultato soddisfacente. Se li vorrete provare per la vostra festa di Halloween, rimarrete soddisfatti anche voi per il risultato. Solitamente si consiglia di condire questi gnocchi con il burro fuso e salvia, perché il condimento non deve sovrastare un gusto così delicato come questo, ma se questo accostamento non vi piace, potete condire i vostri gnocchi di zucca anche con del sugo di pomodoro semplice, ma sempre spolverati di Parmigiano o Grana grattugiati. Io sono alle prese con l’organizzazione della cena di Halloween a casa di amici, anche quest’anno faremo un menù a base di zucca.  E voi vi state organizzando ? Forza allora, coraggio, scegliete qualche mia ricetta eppoi fatemi sapere cosa avete scelto.

Un’abbraccio a tutti e buona giornata.

 

Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 1 ora
Cottura zucca : 30 minuti

 

Ingredienti :

350 g di patate farinose già sbucciate
350 g di polpa di zucca già pulita
150 g di farina 0
150 g di farina di semola
1 uovo, sale q.b.
80 g di burro
4 cucchiai di formaggio grattugiato (o grana grattugiato o Parmigiano) + q.b. da spolverare come condimento
noce moscata
pepe q.b.
qualche foglia di salvia fresca (potete sostituirla anche con quella secca come me)

 

PREPARAZIONE :

Tagliate a tocchetti la zucca e mettetela a cuocere in forno per 30 minuti a 180°.

Lessate le patate fatte a cubetti fino a che saranno morbide e schiacciatele con il passapatate, e mettetele in una ciotola.

Quando la zucca è cotta, scolatela dal liquido senza buttarlo, conservatelo per altre preparazioni come un brodino di verdure (contiene comunque sostanze nutritive).
Schiacciate con una forchetta la polpa di zucca (se preferite frullatela con il frullatore a immersione).

Riprendete la ciotola dove a avete già schiacciato le patate, aggiungete la polpa di zucca schiacciata, 4 cucchiai di formaggio grattugiato che avete scelto, le farine, il sale, il pepe, la noce moscata e l’uovo.

Amalgamate il tutto e impastate su una spianatoia o su un piano di lavoro, come per gli gnocchi di patate (cliccate qui per vedere il procedimento) aggiungendo se serve un’altro po’ di farina.

Fate dei bastoncini lunghi, tagliateli a pezzetti di 2 cm circa.

Schiacciateli con il dito sul rovescio della grattugia per dargli la caratteristica forma.

Man mano che li fate, adagiateli su un un vassoio spolverato di farina.

Gettateli in una pentola con abbondante acqua calda in ebollizione, e quando vengono a galla lasciateli cuocere ancora un minuto.

Usate uno scolapasta per scolarli, e metteteli nella padella dove avrete sciolto il burro fuso e salvia, oppure con un sughetto caldo di pomodoro. Spolverate con abbondante formaggio grattugiato a piacere, mescolate, impiattate e servite caldi.

Ecco un particolare visto da vicino

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CHEESECAKE ALLA ZUCCA CON RAGNATELA – RICETTA N° 126

CHEESECAKE ALLA ZUCCA CON RAGNATELA – RICETTA N° 126

Questa è la prima ricetta inedita per Halloween, che vi propongo quest’anno.
Un dolce buono, squisito, infinitamente godurioso.

La prima volta che l’ho preparato, è stato nell’ottobre 2009. Allora non avrei mai pensato, che qualche anno dopo l’avrei rifatto per proporlo suo blog, e cosa ancora più soddisfacente per me, avrei fatto una versione tutta mia, dettata dalla preferenza di alcuni ingredienti rispetto ad altri, e modificando alcune piccole cose sulla presenza scenica di questo dolce. Queste foto mi ricordano quell’anno, in cui per stupire e sorprendere il mio ragazzo, che ora è il mio attuale compagno, facevo ogni sorta di dolce che non avevo mai preparato.

 E allora lo immortalai in questa foto molto simpatica, a dimostrazione che una torta mostruosa, si poteva mangiare con un morso e un’espressione altrettanto mostruosa.

Queste foto fanno parte di bellissimi ricordi, che custodiremo per sempre nella nostra mente e nel nostro cuore. Bene, ora mettiamo da parte i miei sentimentalismi, e torniamo alla ricetta vera e propria. Per avere una versione che possano mangiare anche i celiaci, vi basterà, sostituire la dose di biscotti e cioccolato fondente in ingredienti senza glutine. Al posto della farina, ho usato la maizena, amido di mais che è di per se senza glutine. Per il resto, mantenete le stesse dosi e tutti gli altri procedimenti per realizzare questo dolce in stile gluten free. Per coloro che lo fanno per la prima volta, vi informo, che il dolce una volta cotto, nella fase di raffereddamento, si affloscia e crea uno spacco quasi al centro della torta ; ma è una cosa del tutto normale, Quindi questo, definiamolo così, “piccolo inconveniente”, non sarà dovuto ad un vostro errore nel procedimento. Per  limitarlo al minimo, una volta cotta la cheesecake, spegnete e tenete chiuso lo sportello fino al raffreddamento completo. Non apritelo per nessun motivo, fatelo e vedrete che il cheesecake sarà perfetto. Per coloro che inorridiscono nel sentire che questa ricetta contiene la zucca, posso dire che il suo sapore non si sente affatto. Quindi, se lo devono mangiare bambini o adulti, che stentano a mangiare le verdure, non rivelate l’ingrediente segreto, fino a quando non l’avranno mangiata.

Bene ora vi saluto, e buona giornata a chi passa di quà.

 

Dose : 10/12 porzioni
Preparazione : 30/40 minuti
Cottura : 55/60 minuti

 

Ingredienti per la base :

150 g di biscotti secchi sbriciolati
80 g di burro fuso a bagnomaria
3 cucchiai di zucchero di canna
50 g di noci o nocciole tritate (facoltativo)

 

Ingredienti per la farcia :

400 g di ricotta fresca del tipo compatto passata al setaccio
100 g di formaggio spalmabile a temperatura ambiente
80 ml di panna fresca liquida
460 g di zucca già pulita tagliata a cubetti
mezzo bicchiere d’acqua (circa 50 ml)
70 g di maizena
1 cucchiaino di zenzero o fresco o in polvere del tipo secco
1 cucchiaino di cannella in polvere
mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere
3 uova intere del tipo medio
100 g di zucchero di canna
50 g di zucchero bianco

 

Ingredienti per la decorazione :

80 g di cioccolato fondente.

 

PREPARAZIONE :

Preparate e pesate tutti gli ingredienti.
Pulite la zucca dai semi i filamenti e dalla buccia, lavatela e pesatela. Fatela a cubetti piccoli di 2 cm circa, in questo modo cuocerà subito. Mettetela in un pentolino con l’acqua, e fatela cuocere a fuoco medio alta coperto, fino a che si sarà ammorbidita.

Sciogliete il burro a bagnomaria e tenete da parte.

Sbriciolate i biscotti con la zucchero, in un mixer. Per chi non lo possiede, mettete tutto in un sacchetto gelo grande, e schiacciate con un mattarello o un peso tipo un batticarne o una caffettiera.
In una ciotola capiente, mescolate i biscotti sbriciolati con lo zucchero e il burro fuso aiutandovi con un cucchiaio.

Imburrate le pareti e la base di uno stampo a cerniera del dm di cm 24. Versatevi il preparato e schiacciatelo bene sul fondo dello stampo aiutandovi con un bicchiere. Mettete in frigorifero.

Una volta cotta la zucca, aggiungete la panna e frullate con il frullatore ad immersione. Mettete da parte.

Preriscaldate il forno a 160/170°. Dedicatevi ora al ripieno. Con le fruste a mano o quelle elettriche, mescolate in una ciotola capiente le uova e i due tipi di zucchero.

La ricotta setacciata (io ho usato uno schiaccia patate) e il formaggio spalmabile.

La zucca che avete precedentemente frullato e lo zenzero.

La maizena e le spezie.

Tirate fuori dal frigorifero, la base di biscotti, e versateci la farcia.

Infornate il forno preriscaldato a 170°. Una volta cotto, lasciate raffreddare il dolce all’interno del forno spento senza aprire mai lo sportello fino al completo raffreddamento.
Quando il dolce è completamente freddo, mettetelo in frigorifero almeno per 4 ore, meglio ancora tutta la notte.
Passate la lama di un coltello piatto lungo il bordo e poi procedete a togliere la cerniera.

Passate la lama sotto la base di biscotti per staccarla dal piatto dello stampo, dopo di che poggiate il dolce sul piatto da portata.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente. Usate un sac a pochè usa e getta, e tagliate la punta per fare uscire il cioccolato molto piccola. Fate qualche prova sul piatto per verificare lo spessore della bocchetta che dev’essere molto sottile.

Prendete un punto sulla cheesecake e fate partire 4 raggi.
Adesso fate la ragnatela, incurvando le strisce all’interno dei triangolini che si sono formate.

Disegnate anche il ragno con le zampette.
Ed ecco la vostra cheesecake alla zucca con ragnatela.

Oggi la nonna di Corrado si è fermata a pranzo, e l’ho voluta fotografare così … che ve ne pare ???

Lei è la nonna Antonietta di cui vi ho già parlato in questa ricetta cliccate qui per leggerla !!!

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

TORTINO DI RISO ZUCCA E PORRO – RICETTA N° 113

TORTINO DI RISO ZUCCA E PORRO – RICETTA N° 113

Qualche giorno fa, non sapevo che ricetta proporre per oggi, e così, dal momento che mi trovavo su facebook, e parlavo in chat con la mia amica Piera di Maratea, ho pensato bene di chiederle quale categoria di ricetta gli faceva piacere leggere sul blog. Lei mi ha consigliato un primo di riso, e quindi ecco la ricetta che ho scelto. Grazie mille Piera, sei stata davvero preziosa. Questa è una ricetta che ho cucinato diverso tempo fa, che avevo visto su internet in varie versioni e io l’ho realizzata con quello che avevo in casa in quel momento e aggiungendo qualche ingrediente in più. Per farla mangiare anche a mia sorella che è celiaca ho usato la panna di soia senza glutine, ma se voi non avete problemi, potete usare la panna o la besciamella normali.  Se non riuscite a trovare i porri e volete comunque realizzare questa ricetta, sostituiteli con la cipolla o dello scalogno. Nel congedarmi da voi oggi, desidero in primis, fare gli auguri di buon compleanno a due mie amiche, sorelle gemelle, Silvana e Maria. E visto che ci troviamo al 31 di agosto, saluto tutti voi che mi leggete, con le parole di Ennio Flaiano, famoso sceneggiatore, scrittore, giornalista, umorista, critico cinematografico e drammaturgo italiano, nato a Pescara nel 1910  su una delle stagioni più belle che possiamo godere nella nostra vita : Non c’è che una stagione : l’estate.Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla.

Buona giornata di fine agosto a tutti.

 

Dose : per 12/14 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 1 ora

 

Ingredienti :

550 g di riso Carnaroli
470/500 g di zucca
1 litro di brodo vegetale
mezzo bicchiere di vino bianco
50 g di burro
4 cucchiai di olio e.v.o.
80 g di Grana padano grattugiato
150 g di formaggio brie o taleggio o camoscio d’oro
1 porro o cipolla o scalogno
200 ml di panna o besciamella di soia senza glutine
sale q.b.

 

PREPARAZIONE :

Sbucciate la zucca, privatela dei semi e fatela a cubetti.

Mettetela a cuocere in una padella, con l’olio e con un pochino di acqua, coprite con il coperchio, a fuoco medio per circa 20/25 minuti o fino a che risulterà morbida dopo di che frullatela con il frullatore ad immersione.

In un tegame sciogliete il burro e soffriggetevi il porro tagliato a cubettini piccoli, per 3 minuti. Aggiungete il riso e fatelo tostare per 2 minuti a fuoco vivace, mescolando, sfumate con il vino.

Una volta evaporato il vino, aggiungete la zucca frullata e un mestolo di brodo alla volta, portando lentamente a cottura, mescolando per non far attaccare.

A cottura ultimata, aggiungete il Grana Padano grattugiato lasciandone 2 cucchiai da parte, il formaggio che avete scelto a cubetti, e la panna o besciamella di soia, mescolate per far sciogliere il tutto. Assaggiate e se serve aggiustate di sale.

Versate il tutto in uno stampo a cerniera di cm 26/28 di dm, spolverate con un pochino di grana in superficie e infornate in forno caldo a 190/200° fino a che la superficie del tortino si sarà dorata.

Lasciate intiepidire il tutto prima di sfornarlo e tagliarlo a fette.

Buon appetito !!!

Essendo un piatto a base di zucca, vi ricordo, anche se con molto anticipo, che potete inserirlo, come piatto per la vostra festa di Halloween prossima avvenire 2014.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA