Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Piatti veloci

Burger di lenticchie vegetariani – eppure vegan

Burger di lenticchie vegetariani - eppure vegan

Diario di bordo
Non ho utilizzato nessun ingrediente animale, per questo motivo sono vegetariani e possono essere mangiati anche dai vegani. Potete renderli senza glutine sostituendo il pan grattato con del pan grattato senza glutine adatto ai celiaci. Leggete la ricetta fino alla fine dove trovate altri consigli e suggerimenti per accompagnare al meglio questi gustosi burger di lenticchie.

 I burger di lenticchie sono un piatto nutriente, sano e ricco di proteine e sopratutto si preparano velocemente con pochi semplici ingredienti rendendo questo piatto molto economico. Massima resa, minima spesa. Nel formare questi burger di lenticchie ho cercato di conferirgli un buon gusto utilizzando le verdure stesse e utilizzando l’olio solo nel passaggio secondario in padella nella fase della doratura.

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Burger di lenticchie vegetariani – eppure vegan I burger di lenticchie sono un piatto nutriente, sano e ricco di proteine e sopratutto si preparano velocemente con pochi semplici ingredienti rendendo questo piatto molto economico. Massima resa, minima spesa. Nel formare questi burger di lenticchie ho cercato di conferirgli un buon gusto utilizzando le verdure stesse e utilizzando l’olio solo nel passaggio secondario in padella nella fase della doratura. Non ho utilizzato nessun ingrediente animale, per questo motivo sono vegetariani e possono essere mangiati anche dai vegani. Potete renderli senza glutine sostituendo il pan grattato con del pan grattato senza glutine adatto ai celiaci. Leggete la ricetta fino alla fine dove trovate altri consigli e suggerimenti per accompagnare al meglio questi gustosi burger di lenticchie.   Dose : per 4/5 burger Tempo di preparazione : 10 minuti Tempo di cottura: 50 minuti

Ingredienti :

sdr_soft

250 g di lenticchie secche 1 carota grande 1 costa di sedano 1 cipolla piccola 1 spicchio d’aglio 1 foglia di alloro 2/3 cucchiai di pane grattugiato sale fino q.b.

  Sciacquate le lenticchie e lasciatele a bagno per 1 ora. Scolatele per bene. Mondate e lavate tutte le verdure e fatele a pezzetti. Mettete lenticchie e verdure in una padella e coprite di acqua fino a sfiorare la superficie. Fatele cuocere per 30 minuti.
nfd
  Se dopo 30 minuti non fossero ancora cotte aggiungete una tazzina di acqua calda e cuocete ancora per 5/10 minuti.
ozedf_soft
Quando le lenticchie saranno cotte e tutta l’acqua si sarà ritirata trasferite in una ciotola, salate e frullate con un mixer.
oznor_vivid
Lasciate intiepidire leggermente eppoi aggiungete 2 cucchiai di pan grattato.
oznor_vivid
Mescolate con un cucchiaio. Dovete ottenere un composto non appiccicoso lavorabile con le mani, se così non fosse aggiungete una’altro cucchiaio di pan grattato. A questo punto formate i burger.
ozedf_vivid
Scaldate una padella, ungete con pochissimo olio e cuocete i burger fino ad ottenere una crosticina croccante o la doratura che desiderate.
ozedf_vivid
I burger sono pronti. Aspettate che si intiepidiscano prima di mangiarli.
ozedf_vivid
   

I miei consigli

I burger di lenticchie sono una gustosa alternativa ai classici hamburger di carne. Se siete golosi quanto lo sono io mettete il burger di lenticchie all’interno di un gustoso panino burger buns e arricchitelo con gli ingredienti che vi piacciono. Servite i burger accompagnati da una gustosa insalata, o con delle verdure grigliate o con un semplice insalata di pomodori. Potete saltare il passaggio dell’ ammollo delle lenticchie se avete poco tempo a disposizione. In caso contrario fatelo perché il risultato è migliore sotto l’aspetto del gusto finale del burger. Mettete 1 cucchiaio di pane grattugiato alla volta e mescolate, controllate la consistenza dopo 2/3 minuti, il tempo necessario di far assorbire il pane all’impasto ed eventualmente aggiungete i successivi se il composto risulta ancora appiccicoso. Potete dar forma ai burger con le mani o con l’apposito attrezzo o con un coppa pasta di circa 8 /10 cm di diametro. Maneggiateli con cura quando li andrete a rigirare per evitare che si rompano. In alternativa potete cuocerli in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa rigirandoli a metà cottura. Per limitare al minimo l’uso di olio potete usare un pennello per spennellarli in superficie da entrambi i lati. Potete prepararli in anticipo e congelarli. Scongelateli direttamente mettendoli in padella calda o forno preriscaldato per 10/15 minuti a fuoco medio. I burger di lenticchie si mantengono benissimo anche per il giorno dopo. Specialmente se li preparate in estate, conservateli in frigorifero. Sono un’ottima alternativa al panino con i salumi da portare in spiaggia o nei vostri pic nic o scampagnate.
dav_soft
 

CHIACCHERE SALATE

CHIACCHERE SALATE

INGREDIENTI

125 g di farina di tipo 1

1 uovo maxi

1 cucchiaio di olio di semi di girasole

2 cucchiai di vino bianco

2 pizzichi di sale, pepe nero macinato

rosmarino fresco q.b.

1 litro di olio di semi di girasole per friggere.

Per accompagnare : salame, formaggio, olive

Diario di bordo
Appena addenterete queste fantastiche chiacchere salate calde calde, vi sembrerà di mangiare le patatine fritte, di quelle che si comprano in busta, io ho avuto questa sensazione. Che buffo vero ? Le chiacchiere salate si prestano ad essere presentati come perfetti finger food, accompagnateli a salumi, formaggi, olive e cocktail freddi, saranno spettacolari.

2o minuti

30 chiacchiere

facilissima

Le chiacchere salate sono  delle sfoglie croccanti profumate al rosmarino sfiziose e stuzzicanti. Quest’anno ho deciso di sperimentare una serie di ricette delle festività che solitamente sono dolci in versione salata. Le chiacchere salate riempiono la tavola del buffet di carnevale insieme ai dolci caratteristici. Sono velocissime da fare, si impasta tutto in una ciotola, si stende l’impasto e si friggono le strisce ricavate. Il gioco è fatto.

la ricetta passo passo

i miei consigli

Le chiacchere sono pronte, accompagnatele con salumi, formaggi e un buon aperitivo.

La ricetta è tratta dal blog di Tavolarteegusto.

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

nfd
Le chiacchere salate sono  delle sfoglie croccanti profumate al rosmarino sfiziose e stuzzicanti. Quest’anno ho deciso di sperimentare una serie di ricette delle festività che solitamente sono dolci in versione salata. Le chiacchere salate riempiono la tavola del buffet di carnevale insieme ai dolci caratteristici. Sono velocissime da fare, si impasta tutto in una ciotola, si stende l’impasto e si friggono le strisce ricavate. Il gioco è fatto. Appena addenterete queste fantastiche chiacchere salate calde calde, vi sembrerà di mangiare le patatine fritte, di quelle che si comprano in busta, io ho avuto questa sensazione. Che buffo vero ? Le chiacchere salate si prestono ad essere presentati come perfetti finger food, accompagnateli a salumi, formaggi, olive e cocktail freddi, saranno spettacolari. Dose : per 30 chiacchere Preparazione : 10 minuti Cottura : 10 minuti  

Ingredienti :

nfd

125 g di farina di tipo 1, 1 uovo maxi, 1 cucchiaio di olio di semi di girasole, 2 cucchiai di vino bianco, 2 pizzichi di sale, pepe nero macinato, rosmarino fresco q.b., 1 litro di olio di semi di girasole per friggere.

Per accompagnare : salame, formaggio, olive

  Procedimento : In una ciotola mescolate la farina con il sale, il pepe e il rosmarino tritato a coltello.
nfd
Aggiungete l’uovo, l’olio, il vino bianco e mescolate.
nfd
Quando i liquidi si sono assorbiti trasferite su una spianatoia e impastate il tutto con le mani.
nfd
Aggiungete un’altro poco di farina o di vino se serve. L’impasto deve risultare compatto. Formate un panetto, copritelo con la pellicola alimentare per 30 minuti.
dav
Spolverate di farina la spianatoia e stendete l’impasto il più sottile possibile. Tagliate con la rotella delle strisce.
nfd
Scaldate l’olio in una padella dai bordi alti e appena arriva ad una temperatura di 175° friggete poche chiacchere alla volta. Saranno cotte in pochissimi secondi. Contate 4 secondi, girate e fate cuocere altri 4 secondi. Scolate e poggiate su carta assorbente per pochi minuti.
nfd
Trasferite su un piatto da portate e spolverate con pepe nero e sale.
nfd
Le chiacchere sono pronte, accompagnatele con salumi, formaggi e un buon aperitivo.
nfd
I miei consigli : La ricetta può essere fatta tranquillamente con la farina 00. Io da qualche tempo sono arrivata ad un giusto compromesso usando la farina di tipo 1 e  di tipo 2. Potete stendere l’impasto anche con la macchinetta per la pasta. Se volete cuocerle in forno potete farlo aggiungendo questa piccola modifica : aggiungete 1 cucchiaio di olio in più nell’impasto. Date uno spessore più consistente alle chiacchere. Dopo averle disposte sulla carta forno, pennellatele con olio e spolveratele di rosmarino. Cuocetele a 180° per 15 minuti fino a doratura. La ricetta è tratta dal blog di Tavolarteegusto.
nfd
   

PIZZETTE DI PASTA SFOGLIA A FORMA DI CUORE

PIZZETTE DI PASTA SFOGLIA A FORMA DI CUORE

INGREDIENTI

1 rotolo di pasta sfoglia già pronto

5/6 cucchiai di passata di pomodoro

30 g di formaggio a pasta filata a cubetti

1 cucchiaio di olio e.v.o.

1 uovo per spennellare

2 pizzichi di origano

2 pizzichi di sale fino  

Diario di bordo
Non c’è niente di meglio che iniziare la serata con qualcuna di queste pizzette servite come antipasto e un bel calice di prosecco ghiacciato in mano, e la vostra serata partirà in quarta. Conquisterete il vostro lui o la vostra lei, prendendoli per la gola. Coraggio prendete gli ingredienti e mettetevi all’opera. Siete pronti a rendere carica di romanticismo la vostra serata di festa ?

2o minuti

3o pizzette

facilissima

Le pizzette di pasta sfoglia a forma di cuore sono un’adorabile e gustosissimo antipasto che potete preparare per San Valentino. E’ semplice, molto veloce ma di sicuro effetto.

la ricetta passo passo

consigli e varianti

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

PIZZETTE DI PASTA SFOGLIA A FORMA DI CUORE

Le pizzette di pasta sfoglia a forma di cuore sono un’adorabile e gustosissimo antipasto che potete preparare per San Valentino. E’ semplice, molto veloce ma di sicuro effetto. Non c’è niente di meglio che iniziare la serata con qualcuna di queste pizzette servite come antipasto e un bel calice di prosecco ghiacciato in mano, e la vostra serata partirà in quarta. Conquisterete il vostro lui o la vostra lei, prendendoli per la gola. Coraggio prendete gli ingredienti e mettetevi all’opera. Siete pronti a rendere carica di romanticismo la vostra serata di festa ?
Dose: per 30 pizzette Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo di cottura: 10 circa  

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia già pronto 5/6 cucchiai di passata di pomodoro 30 g di formaggio a pasta filata a cubetti 1 cucchiaio di olio e.v.o. 1 uovo per spennellare 2 pizzichi di origano 2 pizzichi di sale fino  

PREPARAZIONE:

Mettete la passata di pomodoro in un padellino,condite con il sale, origano e l’olio. Cuocete a fuoco basso per 7/8 minuti.
nfd
Srotolate il rotolo di pasta, con lo stampino intagliate la pasta a forma di cuore e disponeteli su una leccarda ricoperta di carta forno.
nfd
Mettete da parte i ritagli, avvolgendoli nella carta forno, sotto vi faccio vedere come li ho riutilizzati.  Con i rebbi di una forchetta fate dei buchini sulla sfoglia, per evitare che si gonfino troppo.
nfd
Spennellate ogni cuore con l’uovo sbattuto.
 
nfd

Su ogni cuore mettete 1 cucchiaino circa di passata di pomodoro e  i cubetti di formaggio.

nfd

Infornate in forno caldo a 200° per 10/15 minuti, o fino a che i bordi non saranno dorati.

nfd

Metteteli in un piatto da portata e servite.

nfd
nfd
  CONSIGLI : la pasta sfoglia già pronta la potete trovare nel banco frigo di tutti i supermercati e negozi di alimentari ben forniti. Essendo la festa degli innamorati, ho usato il mio stampo a cuore per fare delle pizzette a tema. Ma se non disponete di tale attrezzo, usate tranquillamente il bordo di un bicchiere e fatele di forma rotonda. Io ho usato pomodoro e formaggio filante, ma voi potete sbizzarrirvi con la fantasia, nel trovare e provare tutte le farciture che più vi aggradano. Una volta preparate e farcite dovete metterle subito in forno; non aspettate, perché, specialmente se usate il pomodoro, la pasta si ammollerà per il liquido. Quindi regolatevi di conseguenza se decidete di mangiare delle pizzette tiepide o fredde. Bucherellare la pasta sfoglia serve a non farla gonfiare troppo. Ecco come ho riutilizzato gli avanzi. Li ho livellati con il mattarello e ho realizzato due pizzette rotonde più grandi.
ptr
Per una versione senza glutine usate la pasta sfoglia senza glutine che trovate sempre nel banco frigo del supermercato.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

FALAFEL DI CECI

FALAFEL DI CECI – RICETTA N° 255

INGREDIENTI

300 g di ceci secchi
2 spicchi d’aglio
1 cipolla piccola
2 ciuffi di prezzemolo
2 cucchiaini rasi di cumino in polvere
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 pizzico di paprika dolce
1 pizzico di bicarbonato
2/3 cucchiai di olio e.v.o.
sale e pepe in polvere q.b.
olio di semi di arachidi per friggere q.b.

INGREDIENTI PER LA SALSA ALLO YOGURT :
250 g di yogurt greco
qualche goccia si succo di limone
1 spicchio d’aglio tritato 2 gambi di prezzemolo fresco, 4/5 fili di erba cipollina (facoltativo)
poca paprika
sale e pepe q.b.

 

Diario di bordo
Vi dirò una cosa : ho sempre visto queste polpettine ogni volta che sono andata a comprarmi il panino kebab qui a Pescara, ma non sono mai stata invogliata a comprarne qualcuna per assaggiarla. Con l’apertura del mio blog però sto scoprendo cucine e culture diverse, così ho deciso di cimentarmi e prepararle a casa , amici non ci crederete … udite udite… le ho trovate assolutamente spettacolari … davvero non me l’aspettavo, il mix di spezie le rendono appetitose tanto dal non riuscire a trattenermi dal mangiarmele tutte. Mentre le friggevo, ero inebriata dal profumo del coriandolo misto a paprika e cumino. Spezie che mescolate assieme hanno dato un profumo mai sentito prima d’ora. Tanto che mi sono riproposta di cucinarle ancora e inserirle nel mio menù mensile.

45 minuti

4/6 porzioni

I Falafel sono polpette di legumi, tipici antipastini mediorientali che vivacizzano le tavole libanesi, turche, siriane, ma anche quelle greche o israeliane.

Ho deciso di accompagnarle con la salsa allo yogurt, e devo dire che la scelta è stata azzeccatissima, squisita anche questa. La ricetta è vegetariana e vegana, non si adatta però solo a chi a scelto questo stile di vita, ma anche a chi apprezza scoprire sapori nuovi e cibi che si mangiano in altre parti del  mondo e a chi non sa mai cosa cucinare di alternativo il venerdì al posto della carne. Numerose sono le versioni dei falafel. Io adoro quelle dei falafel di ceci. La mia versione parte dai ceci crudi, lasciati in ammollo per una notte, dopo di che si tritano e si aggiungono le spezie. Esistono anche versioni di falafel con i legumi cotti spesso fave con aggiunta di soia edamame. Ma per me la migliore e a cui non rinuncio è proprio questa qui. E per finire adoro la versione in questione che è fritta, farà male ma è troppo buona. Buona giornata a tutti.

 

curiosità

Il grande successo dei falafel è dovuto alla loro economicità e praticità. In Medio Oriente sono reperibili ovunque, anche come cibo di strada, dalle bancarelle delle grandi città a quelle dei villaggi, o nelle stazioni di rifornimento nel deserto; in Europa sono stati introdotti dalle rosticcerie turche come alternativa vegetariana al kebab.

 

la ricetta passo passo

consigli e varianti

Oltre ad essere belle sono squisite. Questa che vedete in foto e la mano della mia amica Grazia che come vedete non ha resistito all’assaggio perché sa che sono troppo buone.

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

MAFALDINE CON I CARCIOFI – RICETTA N° 86

MAFALDINE CON I CARCIOFI – RICETTA N° 86

Questo è un’ottimo primo piatto, buono per la presenza dei carciofi e caratteristico per la presenza di un pesto molto gustoso fatto con le alici sott’olio, le olive verdi snocciolate, i capperi e il prezzemolo. E’ una ricetta di famiglia, mia suocera la propone o come primo piatto del venerdì, o come gustoso piatto della Domenica. Provatelo e poi fatemi sapere come è andata.

Vi auguro un buon fine settimana, e ci vediamo domani con la ricetta di una torta buonissima.

 

Dose: per 5/6 porzioni
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 30 minuti totale

 

Ingredienti:

10 cuori di carciofo
2 confezioni di olive verdi snocciolate (comprate quelle che sono a bagno nella salamoia)
70/80 g di alici sott’olio
1 ciuffo grande di prezzemolo fresco
1 cucchiaino di capperi sotto sale
olio e.v.o. q.b.
2 spicchio d’aglio
500 g di pasta tipo mafaldine

 

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa, pulite i carciofi e tagliateli a listarelle, metteteli a cuocere a fuoco medio in una capiente padella con 1 spicchio d’aglio e qualche cucchiaio di olio.

Mentre i carciofi cuociono, mettete a bollire l’acqua per la pasta in una capiente pentola.

Ora dedicatevi a preparare il pesto mettendo in un robot da cucina le olive verdi che avete precedentemente sgocciolate in un colino, le alici, il prezzemolo, i capperi che avrete dissalato sotto l’acqua corrente, lo spicchio d’aglio rimanente a cui avrete tolto l’anima, e un mezzo bicchiere di olio. Frullate per 1 minuto.

Dovrete ottenere un pesto, aggiungete altro olio se serve.

Cuocete le mafaldine. In una ciotola mettete il pesto, e una volta cotta la pasta, scolatela e conditela con il pesto nella ciotola,  aggiungete i carciofi, mescolate e impiattate.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA