Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Festa del papà

Torta cappuccino sofficissima con crema di ricotta e mascarpone

TORTA CAPPUCCINO SOFFICISSIMA CON CREMA DI RICOTTA E MASCARPONE

Diario di bordo
Io e le mie sorelle siamo grandi estimatrici del cappuccino del bar. lo amiamo fin da bambine. Quindi quando sono incappata su internet nella torta al cappuccino ho voluto realizzare una mia versione personale. Ho preparato questa torta 2 volte in occasione di due compleanni diversi, variando la decorazione. La prima volta per mia cognata Linda perché è un’ amante della colazione con il cappuccino quindi questa torta è andata proprio ad ok. La seconda per mia cognata Maria, in questa occasione per la decorazione della torta mi sono ispirata ai tratti somatici di lei e del futuro sposo, Paolo. Ho decorato la torta con scaglie di cioccolato bianco da una parte e cioccolato fondente dall’altra. Ho rappresentato la carnagione chiara di Maria con le scaglie di cioccolato bianco, mentre ho rappresentato i capelli castano scuro e la carnagione abbronzata di Paolo con le scaglie di cioccolato fondente. La mia ispirazione non conosce confini.

La torta cappuccino è una torta con una base di Pan di Spagna di facile esecuzione, con una bagna al caffellatte e con una decorazione di panna montata che richiama per sapore quello del cappuccino, da qui il nome della torta.  La torta cappuccino è una torta squisita e soffice, con un cuore di crema di ricotta e mascarpone. La torta cappuccino è anche un dessert perfetto per feste di compleannofesta del papà, torta della domenica, cene ed eventi importanti. Potete variare la decorazione usando la vostra fantasia. Se realizzate questa ricetta fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento sul blog. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare la torta cappuccino a regola d’arte.. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie !!!

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

consigli e varianti

Per riempire la torta invece del mascarpone e della ricotta potete optare per la famosa Camy Cream a base di mascarpone, panna e latte condensato. Cliccate qui per leggere la ricetta.   Il giorno del compleanno di Maria è stato un compleanno con 2 torte, una fatta da lei e quella fatta da me. E siccome questa foto a me piace tanto ho voluto pubblicarla. Trovate la ricetta originale cliccando sul titolo della Torta Babà !

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Torta cappuccino sofficissima con crema di ricotta e mascarpone

  La torta cappuccino è una torta con una base di Pan di Spagna di facile esecuzione, con una bagna al caffellatte e con una decorazione di panna montata che richiama per sapore quello del cappuccino, da qui il nome della torta.  La torta cappuccino è una torta squisita e soffice, con un cuore di crema di ricotta e mascarpone. La torta cappuccino è anche un dessert perfetto per feste di compleanno, festa del papà, torta della domenica, cene ed eventi importanti. Potete variare la decorazione usando la vostra fantasia. Se realizzate questa ricetta fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento sul blog. Leggete l’articolo fino alla fine dove troverete i miei consigli e i trucchetti per realizzare la torta cappuccino a regola d’arte.. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie !!!   DIARIO DI BORDO Io e le mie sorelle siamo grandi estimatrici del cappuccino del bar. lo amiamo fin da bambine.  Quindi quando sono incappata su internet nella torta al cappuccino ho voluto realizzare una mia versione personale. Ho preparato questa torta 2 volte in occasione di due compleanni diversi, variando la decorazione. La prima volta per mia cognata Linda perché è un’ amante della colazione con il cappuccino quindi questa torta è andata proprio ad ok.  La seconda per mia cognata Maria, in questa occasione per la decorazione della torta mi sono ispirata ai tratti somatici di lei e del futuro sposo, Paolo. Ho decorato la torta con scaglie di cioccolato bianco da una parte e cioccolato fondente dall’altra. Ho rappresentato la carnagione chiara di Maria con le scaglie di cioccolato bianco, mentre ho rappresentato i capelli castano scuro e la carnagione abbronzata di Paolo con le scaglie di cioccolato fondente. La mia ispirazione non conosce confini.   Dose : per 12 persone Preparazione : 15 minuti Cottura :35/40 minuti  

Ingredienti per il Pan di Spagna

5 uova grandi 150 g di zucchero 200 g di farina 00 1 bustina di vanillina 1 bustina di lievito per dolci 1 cucchiaino di aceto

 

Ingredienti per la farcia

500 g di mascarpone 250 g di ricotta 50 g di zucchero a velo

Ingredienti per la bagna

1 tazzina di caffè 1 tazzina di latte

 

Ingredienti per la decorazione

500 ml di panna fresca 50 g di zucchero a velo vanigliato q.b. di scaglie di cioccolato fondente q.b. di mandorle affettate 5 ciliege candite

 

LA RICETTA PASSO PASSO

In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero e la vanillina. In un’altra ciotola mettete gli albumi e il cucchiaino di aceto e montate con le fruste elettrica a neve ferma.   Aggiungete la farina e il lievito setacciati insieme, al composto di uova e zucchero alternandoli a qualche cucchiaio di albumi montati per rendere più fluido l’incorporamento della farina. Una volta che avete incorporato tutta la farina aggiungete i restanti albumi montati, mescolando dal basso verso l’altro. Versate una tortiera imburrata e infarinata del diametro di 26 cm, cuocete in forno preriscaldato a 170° per 40 minuti.
mde
Passato il tempo fate la prova stecchino per vedere se la torta è cotta. La stecchino deve uscire asciutto. In caso contrario fate cuocere ancora per 5/10 minuti. Sfornate la torta e lasciatela raffreddare completamente. Mescolate il mascarpone con la ricotta e lo zucchero. Montate la panna con lo zucchero a velo. Tagliate a metà la torta in senso orizzontale. Bagnate con il caffè allungato con il latte e farcite con la crema al mascarpone. Richiudere la torta e guarnitela con la panna montata, scaglie di cioccolato, le mandorle affettate. Fate riposare in frigorifero per 4 ore o meglio ancora fino al giorno dopo. Questa è la Torta Cappuccino per il compleanno di Linda. Questa è la Torta Cappuccino fatta per il compleanno di Maria   I MIEI CONSIGLI Questa versione del Pan di Spagna è molto più veloce della versione classica che è sul blog dove le uova intere montano con lo zucchero per circa 20 minuti. In questa ricetta invece si montano solo gli albumi, i rossi d’uovo vengono mescolati allo zucchero con una frusta a mano per qualche minuto. Le uova devono sempre essere a temperatura ambiente. Per montare gli albumi usate 1 cucchiaino di aceto che serve ad avere una schiuma solida e stabile,  aiuta inoltrea togliere quel fastidioso odore di uova nei dolci, è un trucchetto che uso da un po’ di tempo, ed ho notato che è validissimo. Per riempire la torta invece del mascarpone e della ricotta potete optare per la famosa Camy Cream a base di mascarpone, panna e latte condensato. Cliccate qui per leggere la ricetta.   Il giorno del compleanno di Maria è stato un compleanno con 2 torte, una fatta da lei e quella fatta da me. E siccome questa foto a me piace tanto ho voluto pubblicarla. Trovate la ricetta originale cliccando sul titolo della Torta Babà !

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

 

Ed ecco Maria e Paolo con la torta cappuccino !!!

   

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe

Diario di bordo
Ogni anno il prezzo di ogni singola zeppola che si vende in pasticceria aumenta. Io vi invito a risparmiare, preparando in casa questi dolci, che sono spettacolari e che vi regaleranno una soddisfazione senza pari, il sorriso sulle labbra, il ringraziamento a vita delle vostre papille gustative, e i mille complimenti dei vostri commensali a cui la farete assaggiare, nonché a tutti i papà che l’assaggeranno. Auguri a tutti i papà del mondo che ci sono stati, che ci sono e che lo stanno per diventare.

Le zeppole di San Giuseppe sono i dolci ufficiali che si preparano per la festa del papà il 19 marzo. Le zeppole di San Giuseppe possono essere fritte e al forno come in questo caso. Ad ogni modo questi dolci sono buonissimi e si sciolgono in bocca appena addentati; una morbida pasta per bignè ripiena di crema, abbracciata dallo zucchero a velo e un’amarena sciroppata.

Prima di lasciarvi al passo passo vorrei chiedervi una facile collaborazione, aiutatemi a capire se questa ricetta vi è piaciuta, potete farlo mettendo un “mi piace” e lasciandomi un commento proprio qui sotto nel blog – dove trovate scritto “lascia un commento”, io vi risponderò nel più breve tempo possibile. Questo è il modo più veloce in cui io e voi entriamo in contatto ed è il modo principale di farmi capire se queste ricette vi stanno piacendo e se le trovate di facile esecuzione, quindi commentate, commentate e commentate qui sotto. Grazieeee Enjoy #daniwella   

la ricetta passo passo

non sapete come preparare la crema pasticcera? cliccate qui per la ricetta

consigli e varianti

 Buon appetito!

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Zeppole di San Giuseppe

ptr
Le zeppole di San Giuseppe sono i dolci ufficiali che si preparano per la festa del papà il 19 marzo. Le zeppole di San Giuseppe possono essere fritte e al forno come in questo caso. Ad ogni modo questi dolci sono buonissimi e si sciolgono in bocca appena addentati; una morbida pasta per bignè ripiena di crema, abbracciata dallo zucchero a velo e un’amarena sciroppata. Ogni anno il prezzo di ogni singola zeppola che si vende in pasticceria aumenta. Io vi invito a risparmiare, preparando in casa questi dolci, che sono spettacolari e che vi regaleranno una soddisfazione senza pari, il sorriso sulle labbra, il ringraziamento a vita delle vostre papille gustative, e i mille complimenti dei vostri commensali a cui la farete assaggiare, nonché a tutti i papà che l’assaggeranno. Auguri a tutti i papà del mondo che ci sono stati, che ci sono e che lo stanno per diventare.   Dose: per 12/15 zeppole  Preparazione: 50 minuti + 20 minuti la crema pasticcera Cottura: 30 minuti circa  

Ingredienti per la pasta bignè:

ozedf_soft
250 ml di acqua 150 g di farina 00 100 g di burro di ottima qualità 4 uova medie 1 pizzico di sale fino 1 dose di crema pasticcera per leggere dosi e procedimento  cliccate qui. amarene sciroppate q.b. zucchero a velo q.b.  

PREPARAZIONE:

In un pentolino mettete a bollire l’acqua con il burro e il pizzico di sale.
ozedf_soft

Quando il burro si sarà completamente sciolto allontanate la pentola dalla fiamma, versate la farina tutta insieme, e mescolate energicamente.

ozedf_soft

Rimettete sul fuoco la pentola e continuate a mescolare fino a quando dopo qualche minuto sul fondo della pentola vedrete che si sarà formata una patina bianca, e il composto si sarà staccato dalle pareti formando una palla.

ozedf_soft

Spegnete e lasciate intiepidire il composto in una ciotola per circa 10 minuti. Incorporate al composto 1 uovo alla volta, aggiungendo il seguente solo quando il precedente si sarà completamente amalgamato al composto.

ozedf_soft

Il risultato finale deve essere un impasto omogeneo e consistente anche se  piuttosto colloso.

ozedf_soft

Ricoprite con carta forno una teglia. Mettete l’impasto all’interno della sacca da pasticceria e cominciate a formare le zeppole.

ozedf_soft

Infornate in forno preriscaldato a 200°  per i primi 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° per altri 15 minuti. Una volta cotte le zeppole, tiratele fuori dal forno e fatele raffreddare. Tagliate a metà le zeppole, spolveratele di zucchero a velo e riempitele con la crema, decorate con un’amarena sciroppata.

ptr

Volete assaggiare?

ptr
I miei consigli : le zeppole si conservano 2/3 giorni in frigorifero chiuse in un contenitore a chiusura ermetica. Per realizzarle avrete bisogno di una tasca da pasticceria con beccuccio a stella, ideale per formare la zeppola e far mantenere la forma delle striature anche in cottura una volta che si gonfiano. Le uova devono essere rigorosamente a temperatura ambiente. Affinché le zeppole si alzino in cottura le uova vanno aggiunge quando la temperatura del composto è tiepido, non caldo e non freddo. Inoltre ogni forno è diverso da un’altro. Conoscerlo bene è la seconda regola fondamentale. Sperimentate sempre in anticipo.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.

Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui.  Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA