Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Stuzzichini e Antipasti

SCHIACCIATINE DI ZUCCHINE – RICETTA N° 244

SCHIACCIATINE DI ZUCCHINE – RICETTA N° 244

INGREDIENTI 

350 ml di acqua

350 gr di zucchine

200 gr di farina O

50 gr di formaggio grattugiato

30 ml di olio e.v.o

sale e pepe q.b.

1 pizzico di erba cipollina in polvere

1 pizzico di origano

1 pizzico di maggiorana in polvere  

50 minuti

16 quadrati

Succede che a volte non sappiamo proprio cosa cucinare per cena. O siamo davvero troppo stanchi che non vediamo l’ora di sederci, magari sul divano, e mangiare davanti alla tv, sereni, finalmente rilassati. Questa è una di quelle ricette che richiede  pochissimo tempo, ingredienti che tutti abbiamo in casa e fa gola a tutti. La schiacciatina di verdure possiamo considerarla una via di mezzo tra una torta rustica e una pizza sottile, che alterna una superficie croccante e un’interno morbido e goloso. Preparatela per voi ma offritela anche ad amici e parenti, sarà un successone garantito e tutti vi chiederanno la ricetta. Quindi, date retta a me, appuntatela tra le vostre ricette preferite e custoditela gelosamente. Vi ritornerà utile in tantissime occasioni, come vi ho già accennato nella versione precedente, quella con le patate che potete trovare cliccando ⏩ qui .

Vi saluto amici, vado a preparare altre ricette da proporvi, e vi assicuro che sono tantissime, il computer mi aspetta.

la ricetta passo passo

Varianti

Le schiacciatine sono una ricetta davvero versatile. Il loro impasto e le loro farciture sono pressocchè infinite. L’unico limite è la vostra fantasia…o il vostro gusto, se vogliamo. Ecco per voi una variante deliziosa che ho realizzato, le schiacciatine di patate!

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sui social!
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Print this page
Print

Cucinala anche tu e fammi sapere com’è andata! Non dimenticare i tag di Facebook @passioneincucinacondaniwella e Instagram @daniela.addis72 e l’hashtag #lericettedidaniwella.

Grazie a tutti per i vostri like e condivisioni.

NON PERDERE NESSUNA DELLE MIE RICETTE, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Felice giornata

Enjoy #daniwella

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More
Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

PLUMCAKE SALATO ALLE ZUCCHINE E FETA – RICETTA N° 234

PLUMCAKE SALATO ALLE ZUCCHINE E FETA – RICETTA N° 234

Dopo l’enorme successo che ha avuto il plumcake alle melanzane, oggi è la volta di quello con le zucchine.  Questo è un piatto jolly, il che vuol dire che potete prepararlo il giorno prima di mangiarlo, trasportarlo ovunque e dovunque ci sia un’occasione per stare insieme ad amici e parenti. Potete mangiarlo freddo o riscaldato. La preparazione è molto semplice, veloce e molto d’effetto.  Tenete presente questa ricetta, per le prossime festività natalizie imminenti, potrà tornarvi utile, se avrete ospiti vegetariani a casa.

Buona giornata.

 

Dose : per 10/12 porzioni circa
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 50 minuti

 

Ingredienti :

250 g di farina 0
3 uova di media grandezza
30 g di latte (io di soia)
30 g di olio e.v.o.
150 g di yogurt di soia non zuccherato
15 g di lievito istantaneo per torte salate
700 g di zucchine
150 g di feta o formaggio filante a vostro gusto
20 g di parmigiano grattugiato
4 cucchiai di olio e.v.o per soffriggere le zucchine
1 spicchio d’aglio
sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE :

Imburrate e infarinate uno stampo per plum cake lungo 30 cm.
Lavate, mondate e tagliate a cubetti le zucchine. Rosolate lo spicchio d’aglio in camicia e schiacciato nell’olio caldo per 30 secondi dopo di che toglietelo. L’olio si sarà in saporito e l’aglio non rischierà di bruciarsi.
Aggiungete le zucchine con un pochino di sale, saltatele in padella per una decina di minuti circa, fin tanto che si ammorbidiscano.

A questo punto riscaldate il forno a 170°.

Ora in una ciotola sbattete le uova, l’olio, il latte e lo yogurt.

Aggiungete le farine setacciate insieme al lievito, il pepe e il sale.

Sbriciolate la feta con le mani, e aggiungetela nella ciotola insieme alle zucchine cotte e il parmigiano e mescolate.

Mettete l’impasto nello stampo e cuocetelo a 170° per 30/40 minuti, fate sempre la prova stecchino.

Aspettate 15 minuti prima di toglierlo dallo stampo e mettetelo a raffreddarlo su una griglia, in modo che il vapore alla base fuoriesca velocemente senza creare umidità.

Ecco il mio plum cake zucchine e feta, profumato e morbidissimo.

Tagliatelo a fette per gustarlo al meglio.

Su internet ci sono diverse versioni di questo rustico. Io ho preso spunto dalla ricetta di Elena Amatucci  e dal suo blog  Gnamgnam.it.  variando a mio piacimento ingredienti e quantità.

 

n.b. : In cottura, la feta perde il suo forte accento di acidità, regalando al rustico una perfetta combinazione di sapori. Se non volete usare la feta, potete sostituirla con un’altro formaggio a piacimento. 

CURIOSITA’ : La parola plum cake indica in italiano vari tipi di dolce cotti al forno in speciali stampi rettangolari a pareti alte, chiamati stampi a cassetta. E’ un dolce di origine inglese. Ma vi parlerò di questo in un prossimo post dedicato proprio a un plumcake dolce.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

 

WURSTEL MUMMIA DI PASTA SFOGLIA – RICETTA N° 215

WURSTEL MUMMIA DI PASTA SFOGLIA – RICETTA N° 215

Arrivo adesso, contenta ma anche di corsa, perché ho ancora altre ricettine da pubblicare per la vostra festa di halloween. Ho preparato queste mummie di pasta sfoglia ieri sera, e mi hanno fatto davvero tenerezza … che strano in realtà mi avrebbero dovuto mettere tanta paura, ma io sono così, entusiasta e allegra per ogni mia creazione riuscita bene. Orribilanti stuzzichini, antipasti, finger food, offriteli agli ospiti col nome che volete, e sia che li preparate per grandi o piccini, potete scegliere tra diverse opzioni per fare gli occhi, che sono grani di pepe nero, semi di papavero, semi di sesamo o la classica maionese, quella che ho usato io. A casa mia non piacciono tanto i wurstel, quindi ne ho preparato solo 4, ma il rotolo di pasta sfoglia si può usare per confezionare da 8 a 12 mummie. Con l’esubero ho preparato delle pizzette di pasta sfoglia.

Buona giornata.

 

Dose : per 8/12 wurstel mummia
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 20/30 minuti a seconda del forno che avete

 

Ingredienti :

8/12 wurstel
1 rotolo di pasta sfoglia o rotonda o rettangolare già pronta
2/3 cucchiai di latte
maionese quanto basta

 

PREPARAZIONE :

Sul vostro piano di lavoro, aprite molto delicatamente il rotolo di pasta sfoglia. Con un coltello affilato o una rondella liscia per pizza tagliate delle strisce spesse mezzo cm.

Con un movimento a spirale, partendo dalla superficie o dalla metà, avvolgete i wurstel, lasciando un pò di spazio libero in superficie, che simulerà la faccia della mummia. Potete usare 2  strisce. Io ho fatto una seconda rotazione dal basso verso l’alto in maniera un po disordinata. Arrotolate così tutti i wurstel.

Posizionateli su una teglia ricoperta di carta forno e spennellateli con il latte.

Infornate in forno preriscaldato a 180° (ricordate che ogni forno è diverso) per 20/30 minuti (i miei sono rimasti per 30 minuti).
Controllate i wurstel dopo che sono passati 15/18 minuti affinché non si coloriscano troppo. Tirate fuori appena sono dorati.

Una volta freddi, con uno stuzzicadenti affogato nella maionese decorate come in foto. Io li ho bucati, e con molta delicatezza, ho fatto uscire  lo stuzzicadenti per permettere alla maionese di rimanere appiccicata, ottenendo così gli occhietti della mummia.

Ecco delle mostruose mummie che escono fuori dalla zucca sarcofago.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

POLPETTE DI ZUCCA – RICETTA N° 213

POLPETTE DI ZUCCA – RICETTA N° 213 

 Questa è una mia ricetta, una versione personale che ho realizzato la settimana scorsa. Avevo già provato quelle viste su un paio di siti molto seguiti, molto tempo fa, ma non mi avevano soddisfatta. Per fare le polpette, cerco sempre di riutilizzare il pane che è raffermo, mettendolo a bagno nell’acqua, dopo di che lo strizzo. Aggiungo un pochino di pangrattato solo se l’impasto risulta troppo morbido, eppoi lo metto in frigo a rassodare il tempo necessario, 20/30 minuti se vado di fretta, anche 1 ora se vado con calma. Se presenterete queste polpette alla vostra festa di Halloween, i vostri amici e commensali, ne saranno piacevolmente entusiasti. Io ho provato sia la versione fritta che al forno. Ma voi vedrete solo la foto delle polpette fritte, perchè quelle cotte al forno, sono finite prima che io facessi la foto, non sono riuscita a salvarne nemmeno una. Aspetto i vostri commenti. Sarei molto felice di leggere sul blog cosa ne pensate. Per scrivere un vostro commento arrivate fino alla fine della ricetta, scorrete con il mouse oltre la mia presentazione, quella in cui vi parlo di me, e subito dopo troverete la scritta “Posta un commento”. Scrivetemi, commentatemi, o salutatemi, io sarò felicissima di rispondervi.
Buona giornata.



Dose : per 20 polpette circa
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 30 minuti la zucca + 20 minuti per cuocere le polpette

 

Ingredienti :

300 g di zucca già cotta
200 g di pane raffermo già ammollato e sbriciolato
90 g di parmigiano reggiano grattugiato
40 g di provola affumicata a pezzetti
2 cucchiai di pecorino romano
un pizzico di curcuma
un pizzico di pepe
2 pizzichi di sale
2 rossi d’uovo
un ciuffetto di prezzemolo
una grattugiata di noce moscata
1 ciuffo di prezzemolo
da 2 a 3 cucchiai di pangrattato se servisse + q.b. per impanare
olio di semi per friggere q.b. (io uso olio di oliva o olio di arachide)


PREPARAZIONE :

In una ciotola mettete la zucca, il pane, il parmigiano, la provola affumicata, il pecorino, la curcuma, la noce moscata, il pepe, il sale, il prezzemolo tagliato al coltello finemente, i rossi d’uovo  e impastate il tutto.

Dopo aver visto la consistenza dell’impasto potrete aggiungere 1 cucchiaio di pangrattato alla volta, aspettando qualche minuto per vedere se è sufficiente o bisogna aggiungere l’altro. Il pangrattato assorbirà i liquidi in eccesso, ma ci mette qualche minuto. Mettete a rassodare il composto in frigorifero almeno 30 minuti.

Formate le polpette e rotolatele nel pangrattato.

Friggete le polpette in olio ben caldo, rigiratele con una forchetta per dorarle su entrambi i lati.

Fatele scolare su carta assorbente. Eventualmente fatele cuocere in forno a 180° per circa 20/30 minuti.

Ecco le polpette di zucca per la vostra cena di Halloween. Avete visto che bel colore arancione ?

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PLUMCAKE SALATO DI ZUCCA PROVOLA E GRANO SARACENO – RICETTA N° 212

PLUMCAKE SALATO DI ZUCCA PROVOLA  E GRANO SARACENO – RICETTA N° 212

Ecco un’altra ricetta per la vostra cena di Halloween, un’originale plumcake salato con all’interno la zucca e la farina di grano saraceno, che donano una consistenza e un sapore
particolare. La ricetta è tratta dal mensile  “Le ricette di Chiara” di cui vi ho parlato anche in questa ricetta, cliccate qui per vederla. Nella ricetta originale c’è il taleggio come formaggio, ma io nel momento in cui ho deciso di farlo, mi sono accorta che era stato mangiato tutto, e quindi ho messo la provola affumicata che avevo nel frigo. Se voi volete usare il taleggio, optate per questa scelta. La farina di grano saraceno la trovate in tutti i supermercati più forniti. Io ne ho sempre un pacchetto nella mia dispensa, perchè la uso per fare una pizza croccante di grano saraceno senza glutine per mia sorella che è celiaca. Ho usato questo cake al posto del pane, durante la mia cena e pranzo successivo, mentre i miei cognati lo hanno apprezzato come stuzzichino durante il pranzo della domenica.

Buona pomeriggio e alla prossima.

 

Dose : per uno stampo di cm 20 di dm
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 30 minuti la cottura della zucca + 40 minuti il plumcake

 

Ingredienti :

250 g di zucca cotta
80 g di farina di grano saraceno
100 g di farina 00 (io metto la  0)
3 uova di media grandezza
80 g di taleggio (io ho messo la provola affumicata)
40 g di Parmigiano
40 ml di latte (io ho messo latte di soia)
mezza bustina di lievito per torte salate
sale e pepe q.b.
30 ml di olio di semi
2 manciate di semi di zucca

 

PREPARAZIONE :

Riducete in purea la zucca cotta e fatela raffreddare. Fate a cubetti il formaggio che avete deciso di usare taleggio o provola.

In una ciotola mescolate le uova, il formaggio, la zucca frullata, il parmigiano e l’olio.

Aggiungete la farina setacciata, la farina di grano saraceno, il lievito, il latte, i semi di zucca, sale e pepe.

Versate in composto in uno stampo ricoperto di carta forno.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti.

Fate raffreddare completamente prima di tagliare a fette e servire.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CIAMBELLA PERE PECORINO E PANCETTA – RICETTA N° 210

CIAMBELLA PERE  PECORINO E PANCETTA – RICETTA N° 210 

Questa ricetta è tratta da una mensile  dal titolo ” Le ricette di Chiara ” che ho comprato nel 2013, in un supermercato locale. Il prezzo era molto invitante (solo 1 euro) e le foto di copertina ancora di più. E questa è una delle oltre 55 ricette tra il dolce e il salato tutte da provare. Ho deciso di cominciare proprio con la prima. Ho portato questa ciambella la scorsa settimana al corso di yoga che frequento, le mie amiche hanno apprezzato questo rustico, complimentandosi, mi hanno detto che è proprio la pera a conferire quel gusto particolare che lo distingue dai classici rustici. Lo abbiamo mangiato a fine pratica, con la gioia di tutte di fare un mini aperitivo dopo l’impegno fisico che tutte abbiamo messo per fare questa disciplina meravigliosa. Oggi la pubblico per voi e per tutte le mie amiche del corso che mi hanno chiesto di mettere la ricetta in breve tempo sul blog. Tra parentesi leggerete le mie solite sostituzioni con quello che avevo in casa, e per le mie intolleranze. L’unica cosa che non ho sostituito è il pecorino e il Parmigiano, questa volta ho deciso di non privarmene, anche perchè ne ho mangiato comunque una minima porzione.

Auguro a tutti una felice domenica sera.

 

Dosi : per uno stampo di cm 24
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 40 minuti a 180°

 

Ingredienti :

1 pera (io pera abate)
70 g di pancetta (io il bacon-affumicata)
300 g di farina (io farina 0)
100 ml di olio (io e.v.o.)
200 ml di latte ( io soia)
3 uova (io media grandezza)
60 g di pecorino grattugiato (io pecorino romano)
30 g di Parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.
qualche rametto di timo (io un pizzico di timo secco)
1 bustina di lievito per torte salate (io polvere lievitante biologica a base di tartrato di potassio estratto dalle uve e bicarbonato)

 

PREPARAZIONE :

Sbucciate la pera, lavatela, privatela del torsolo e tagliatela a cubetti di 1 cm circa.
In una ciotola versate le uova, il parmigiano, il pecorino, la farina, il latte, l’olio, la pancetta tagliata a striscioline, il sale, il pepe, il timo esfoliato. Mescolate per amalgamare gli ingredienti.

Aggiungete i cubetti di pera.

Mescolate fino ad avere un composto omogeneo.

Aggiungete in ultimo il lievito per torte salate e versate il tutto in una tortiera a ciambella antiaderente. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Sfornate dal forno, e sformate la ciambella dallo stampo dopo circa 30 minuti, e fate raffreddare su una gratella.

Servitela a fette una volta che si è raffreddata completamente.

Ed ecco una fettina di ciambella pere pecorino e pancetta vista da vicino.

Questa ciambella offre il meglio di sè, se la preparate il giorno prima e la offrite 24 ore dopo magari come antipasto o aperitivo durante un buffet.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

POLPETTE AL BASILICO E RICOTTA – RICETTA N° 206

POLPETTE AL BASILICO E RICOTTA – RICETTA N° 206

Da quando ho visto questa ricetta in televisione, non me la sono più tolta dalla mente. Indovinate dove l’ho vista ? Ma sul programma di Benedetta Parodi  ” Molto Bene “. Ieri le ho fatte per la prima volta e oggi non vedevo l’ora di proporvela. Ho scoperto da qualche tempo, l’esistenza di una salumeria vicino alla pineta di Pescara, con prodotti di qualità, e chicche davvero irresistibili. Una bottega non tanto piccola e non tanto grande, con tantissimi prodotti locali, alcuni anche biologici. E proprio qui, ho avuto modo di comprare questa ricotta vaccina senza lattosio, consigliatami proprio da uno dei titolari della salumeria, quando gli ho detto che ero intollerante al lattosio. Ho colto la palla al balzo, e sono tornata a casa sapendo che mi sarei messa ai fornelli per provare questa ricetta che mi gironzolava in testa già da un po’. Che siate intolleranti come me o no al lattosio, provate queste polpette, e vedrete che ne rimarrete entusiasti proprio come lo sono stata io mentre le mangiavo. Entreranno di diritto nella vostra lista di cose da cucinare per stupire tutti i vostri commensali che si siederanno alla vostra tavola. Alla ricetta originale io ho quindi fatto questa variazione della ricotta senza lattosio. Se voi non avete problemi usate pure la ricotta normale. Inoltre ho aggiunto un pizzico di pepe in polvere e di aglio granulare secco. Vi consiglio di aggiungere 1 cucchiaio di pane grattugiato alla volta, aspettando qualche minuto prima di aggiungere l’altro, perchè a seconda del potere di assorbimento della farina e del pangrattato usato, potreste avere un impasto troppo sodo. A me è successo questo e ho rimediato aggiungendo un pochino di latte di soia per riportare l’impasto ad una consistenza giusta. Quindi tenetene conto.

Vi auguro buona giornata, e aspetto i vostri commenti numerosi.

Dose : per 12/14 polpette
Preparazione : 10 minuti
Cottura : meno di 10 minuti

 

Ingredienti :

125 g di ricotta vaccina (io senza lattosio)
125 g di farina (io ho usato quella 0)
50 g di grana grattugiato (io ho usato il parmigiano)
2-3 cucchiai di pangrattato + extra per ripassare le polpette
1 uovo (io ho usato 1 uovo grandezza medio-grande)
mezzo mazzo di basilico fresco
sale q.b.
olio di oliva q.b. per friggere

 

PREPARAZIONE :

In un mixer mettete la ricotta, la farina, l’uovo, il pangrattato, il grana, il basilico e le spezie se vi piacciono. Frullate il tutto. Controllate per vedere se avete raggiunto la giusta consistenza dell’impasto.

A questo punto formate le polpette e ripassatele nel pangrattato.

La ricetta originale dice di ripassarle in padella con l’olio. Io ho preferito friggerle. Cuocetele per 4/5 minuti, rigirandole a circa metà cottura per averle dorate da entrambe le parti.

Scolatele su carta assorbente.

Aspettate almeno 10-15 minuti prima di servirle e mangiarle.

Ed ecco le polpette di basilico e ricotta senza lattosio.

Ecco come appaiono all’interno.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

FRITTELLE DI MAIS – RICETTA N° 203

FRITTELLE DI MAIS – RICETTA N° 203

Oggi la mia cucina prevede qualcosa di veloce e molto sfiziosa. Un’idea davvero grandiosa per collocare il classico barattolino di mais in una pietanza diversa dalla classica insalata ….  anzi queste frittelline possono fungere da accompagnamento alla vostra insalata verde. Ricordatevi che per la presenza del mais, potete includere questa ricetta tra quelle per una serata tra amiche compreso il giorno della festa della donna. Le ho preparate proprio per quest’occasione l’8 marzo scorso per una cenetta carina per me e il mio compagno, e queste frittelle sono state le protagoniste del piatto. Inutile dirvi che sono sparite in un baleno. Abbiamo festeggiato a casa ed è stata una piacevole serata a due. Ho cucinato 3 cose ma tutte molto goduriose. In fondo a tutto troverete la foto del piatto che avevo fotografato quella sera. La ricetta è tratta dal libro I menù di Misya.

Vi auguro un buon sabato. Voi provatele e fatemi sapere.

 

Dose : per 12 frittelle
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 15 minuti
Tempo totale : 30 minuti

 

Ingredienti :

150 g di mais in scatola
50 g di farina
70 ml di latte
1 uovo di grandezza medio-grande
25 g di formaggio grattugiato
sale q.b.
pepe nero in polvere q.b.
qualche foglia di basilico
olio di semi per friggere q.b.

 

PREPARAZIONE :

Sbattete l’uovo in una ciotola, aggiungete la farina, il latte, il formaggio grattugiato e amalgamate fino a formare una pastella liscia.

Scolate il mais e aggiungerlo alla pastella insieme alle foglie di basilico spezzettate, il sale e il pepe (il ho messo l’erba cipollina secca perchè non disponevo del basilico).

Lasciate riposare un quarto d’ora in frigo.

Fate scaldare l’olio in padella e versate il composto a cucchiaiate. Friggete un paio di minuti per lato, quindi poggiatele su un foglio di carta assorbente.

Servite calde.

Ecco il mio piatto per la festa della donna del 2015 che comprendeva :

Bruschette con pane cotto a legna lievitazione pasta madre con sopra provola di Tornareccio e salsicce nostrane abruzzesi

Mousse di ricotta di mucca aromatizzata con miele di acacia, pepe, sale e rucola

Frittelle di mais

Insalatina di pomodorini dolci condite con olio sale e pepe.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

SUPPLI’ – COME RICICLARE GLI AVANZI – RICETTA N° 179

SUPPLI’   – COME RICICLARE GLI AVANZI – RICETTA N° 179

Questi suppli li ho realizzati con gli avanzi del risotto ai funghi che avevo cucinato il giorno prima. Ricetta tratta dal libro Cotto e Mangiato di Benedetta Parodi. E’ la prima ricetta del libro racchiusa nella categoria Antipasti e Piattini. E’ sempre un piatto che cucino, il giorno dopo che ho fatto il risotto, perché puntualmente ne faccio sempre di più, e avanza sempre. Si tratta di un perfetto jolly per riciclare  l’avanzo del giorno prima. E non importa se è rosso, giallo o alle verdure, il supplì verrà bene sempre e comunque, e per usare le parole di Benedetta, vi sorprenderete ben presto a cucinare quantità spropositate di risotto, pregustandovi già il fritto del giorno successivo. Per chi ha problemi con il fritto,cottura in forno no problem. Potete usare questa ricetta come antipasto per la festa della donna di domenica prossima 8 Marzo. Coccolatevi con qualcosa di buono donne.

Buona giornata.

Dose : per 6 supplì grandi
Preparazione : 15/20 minuti
Cottura : 15 minuti circa


Ingredienti :

1-2 mozzarelle
risotto avanzato del giorno prima (altrimenti 300 g di riso già bollito, condito con sugo rosso, Grana Padano grattugiato e fatto raffreddare)
2 uova
farina 00 q.b.
pangrattato q.b.
olio di semi per friggere q.b.


PREPARAZIONE :

Tagliare le mozzarelle a dadini di cm 1 cm e mezzo.
Mettete il riso avanzato in una ciotola, e mescolateci 1 uovo, 2-3 cucchiai di Grana Padana.
Prendete una manciata di riso con le mani, metteteci al centro uno o due dadini di mozzarella, richiudete la pallina.
Passarla nella farina.
Nell’uovo rimasto.
E infine nel pangrattato. Continuate fino a impanare tutti i supplì.
Friggete i supplì in abbondante olio bollente rigirandoli per cuocerli da entrambe le parti.
Scolarteli su carta assorbente.
Mangiateli caldi o tiepidi.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

ROSTI DI PATATE E CIPOLLE – RICETTA N° 138

ROSTI DI PATATE E CIPOLLE – RICETTA N° 138

Oggi una ricetta internazionale, e precisamente vi porto in Svizzera. Il rosti si prepara con patate grattugiate a crudo o precedentemente bollite e messe in frigorifero per una notte, saltate in padella per ottenere la crosticina dorata. Anche se la ricetta base prevede solo patate, spesso vengono aggiunte cipolla, pancetta, formaggio, erbe aromatiche o anche mele. Solitamente si usano le patate lesse, se il rosti viene servito come contorno, quelle crude se è la portata principale. La mia versione è molto semplice, fatta con cipolle, origano e rosmarino e pepe macinato. Per farli ho voluto usare l’attrezzo per fare gli hamburgher, ma voi potete farli semplicemente con le mani o utilizzando il cucchiaio ; i miei avevano inoltre una larghezza di 8 cm circa, ma voi potete anche farli più piccoli. Se volete potete dare al rosti la forma della padella usata per friggere, realizzandone uno solo.

Vi auguro una buona serata e vado a preparare la ricetta che pubblicherò domani mattina. Nella penultima ricetta vi avevo accennato cosa vedrete, sicuramente una ricetta dedicati ai lievitati.

Dosi : per 4 persone – 6/7 rosti di 8 cm di dm
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 30 minuti

Ingredienti :

800 g di patate
1 cipolla bianca piccola
1 cucchiaio di fecola di patate
sale e pepe q.b.
origano e rosmarino in polvere q.b.
olio e.v.o. q.b.

PREPARAZIONE :

Sciacquate le patate e cuocetele con la buccia, partendo dal bollore calcolate 15/20 minuti.
Sbucciatele e fatele raffreddare completamente. Operazione che potete fare anche la sera prima, in tal caso mettete le patate fredde in frigorifero.

Tritate molto finemente la cipolla.

Grattugiate le patate con i fori grandi di una grattugia.

In una ciotola mescolate le patate, la cipolla, il sale, il pepe, l’origano e il rosmarino.

Scaldate una padella, spennellando dell’olio sulla superficie.
Date la forma ai vostri rosti, io ho usato l’attrezzo per fare gli hamburgher. Fateli comunque tondi più o meno schiacciati.

Cuoceteli per 5-10 minuti per lato.

Fate formare la classica crosticina.

Ed ecco i vostri rosti pronti per essere mangiati.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA