Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Ricette di San Valentino

TORTA AL COCCO CON COPERTURA AL CIOCCOLATO FONDENTE – RICETTA N° 171

TORTA AL COCCO CON COPERTURA AL CIOCCOLATO FONDENTE – RICETTA N° 171

Ed eccoci arrivati, – 1 a San Valentino 2015. Il dolce che vi propongo oggi è una torta al cocco, ma quando ieri l’ho preparata a casa della mia amica Ivana, mi sono accorta all’ultimo momento che avevo dimenticato a casa lo stampo a cuore. Era troppo tardi in tutti i sensi per tornare a prenderlo, e quindi, voi la vedete rotonda, ma dovete immaginarvela a forma di cuore. Molto semplice come torta, un pochino lungo il procedimento, ma il risultato è davvero buono, sia per la vista, sia per il palato. Spero vivamente che riesca a mettervi almeno un’altra ricetta, un secondo a base di curry, tra stanotte e domani mattina. Incrociate le dita allora. Molti di voi domani festeggeranno, a casa o al ristorante, da soli o con gli amici ; altri invece no, odiano questa festa perché la ritengono come tante che ricadono puntualmente ogni anno una festa commerciale. E allora fatela diventare una vostra festa, un modo tutto vostro di festeggiare l’amore. Ogni persona che ama qualcuno, sa esattamente cosa deve festeggiare e come festeggiarlo. L’amore che è il soggetto principale di questa festa che si chiama San Valentino, non è soltanto cioccolatini, nastri rossi e carte regalo rosso fuoco. L’amore è passare un’influenza assieme al vostro compagno/a. L’amore è litigare furiosamente eppoi fare pace. L’amore è l’ansia messa a KAPPA O dalla nostra amata/o. L’amore è l’empatia per un lavoro perso. L’amore è una passeggiata di un’ora. L’amore va oltre le miserie della vita quotidiana, come dice la blogger Arabafelice in cucina. L’amore è nella testa. L’amore è nel cuore. Si l’amore è anche questa torta al cocco e cioccolato. Ma sopratutto l’amore sarà qualunque cosa voi vogliate che sia.

Dedico questa ricetta alle mie carissime amiche Irene D’alberto, Valentina Fraticelli, Silvia Di Pietro, Serena Di Gregorio, Roberta Fraticelli, MariaGiovanna Spezzacatena, Chiara Cocò Odoardi, e infine ma non per ultimo, al mio amore grande e compagno di vita Corrado.

 

Dose : per uno stampo di cm 26 di dm
Preparazione : : 25 minuti circa
Cottura : 35/40 minuti

 

Ingredienti :

100 g di burro ammorbidito + 30 g (da fondere con il cioccolato)
250 g di zucchero semolato
150 g di farina di cocco + 2 cucchiaini (da spolverare come decorazione finale)
4 uova medio – grandi
1 bustina di lievito per dolci
1 vasetto di yogurt bianco (io ho usato uno alla vaniglia)
250 g di farina 00
1 bustina di vanillina
180 g di cioccolato fondente

 

PREPARAZIONE :

Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate lo stampo e spolveratelo con un pochino di zucchero.
Separate i tuorli dagli albumi. Montate i bianchi a neve in una ciotola.

A parte montate i 4 tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi.

Aggiungete lo yogurt e la farina di cocco.

Incorporate il burro ben ammorbidito.

Aggiungete la farina il lievito e la vanillina (ho scordato a fare la foto), l’impasto ottenuto sarà bello sostenuto, quindi incorporateli a tratti aggiungendo in 3 o 4 riprese gli albumi a neve.

Versate nello stampo e infornate in forno ormai caldo per 35/40 minuti. Fate la prova stecchino.

Una volta cotta, sfornate e fate raffreddare completamente.
Sciogliete il cioccolato fondente con i 30 g di burro a bagnomaria.

Togliete ora la torta fredda dallo stampo e mettetela su una griglia con sotto la carta forno, per recuperare il cioccolato fondente che colerà. Rovesciate il cioccolato fuso e stendetelo con una spatola, ricoprendo per bene superficie e bordi.

Completate con il cocco rimasto facendo il decoro che più vi piace.

Lasciate asciugare la glassa di cioccolato a temperatura ambiente prima di tagliare a fette e mangiarla.

Ed ecco i particolari della torta all’interno.

Ed ecco la fetta di torta vista da vicino.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CANNELLONI DI CREPES CON RICOTTA E SPINACI – RICETTA N° 166

CANNELLONI DI CREPES CON RICOTTA E SPINACI – RICETTA N° 166 

 Questa ricetta è uno dei miei cavalli di battaglia. Li ho fatti in numerose occasioni ; come cena di fine anno, come primo piatto di un compleanno, o come pranzo domenicale in occasione di altre feste in famiglia. La particolarità di questo piatto, è che le crepes ripiene si possono preparare prima, si possono congelare, e al momento in cui servono, tirarle fuori e metterle direttamente in forno con il condimento che ho scelto. Io ve la consiglio come cena di San Valentino. Riuscirete a sorprendere la vostra dolce metà al primo morso. Questi cannelloni fatti con le crepes risultano davvero morbidi, gustosi, saporiti. Questo ripieno di ricotta e spinaci, rimarrà sempre il mio favorito. ed è per questo che adoro questo piatto che annovero come secondo tra i miei preferiti. Il primo è quello  dei ravioli di ricotta e spinaci. Quando decido di fare questi cannelloni di crepes, io ne preparo tanti e dopo li congelo, così da aver già pronto questo piatto. Li inforno da congelati conditi da un velo di besciamella e ragù di carne, 30 minuti prima di portarli in tavola. Li ho preparati qualche giorno fa, perché avevo a disposizione la ricotta e gli spinaci, e quindi posso quantificarvi la ricetta per fare 10 crepes. Se vi dovesse avanzare qualcosa, riponetelo in frigo e sarà il vostro pranzo goloso per il giorno dopo. Quindi se li volete preparare prima per San Valentino, in modo da avere meno cose da fare per arrivare alla cena tranquille senza correre, congelateli come vi ho consigliato prima. Bene provateli perché il successo è assicurato, prenderete per la gola la vostra dolce metà. Sono 2 giorni che non riesco a carburare, e sopratutto che non riesco a scaldarmi, sarà perchè per 2 sere di seguito sono uscita e  sono tornata tardi. Lunedì abbiamo festeggiato il compleanno di una bimba meravigliosa che si chiama Linda, che ha compiuto un’anno, la figlia dei miei amici Debora e Davide. Ho passato una bellissima serata, ci siamo divertiti da matti e tutta l’organizzazione e il cibo offerto è stato grandioso. Bene per oggi è tutto vi auguro una buona giornata.
Spero di riuscire a pubblicare una seconda ricetta in giornata, ma sopratutto spero di riuscire a scaldarmi, mahhh … vado a farmi una bella tisana…. mi sa che qui mi ci vuole proprio …..vediamo che succede !!!



Dose: per 10 crepes
Preparazione: 1 ora e 30 minuti
Cottura:  20/25 minuti

 

Ingredienti per le crepes :

2 uova medie
250 ml di latte
100 g di farina
15 g di burro sciolto
1 pizzico di sale
noce moscata q.b.
burro o olio per ungere il padellino per le crepe quando serve

 

Ingredienti per il ripieno :

350 g di ricotta di mucca o capra
250 g di spinaci freschi
1 uovo medio
10 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
sale q.b.
noce moscata q.b.
pepe q.b.

 

Ingredienti per la besciamella :

250 ml di latte fresco
25 g di farina 00
20 g di burro
sale q.b.
noce moscata q.b.

 

Ingredienti per il ragù :

100 g di carne macinata
50 g di misto per soffritto (carota-sedano-cipolla)
250 ml di passata di pomodoro
30 ml di vino bianco
2 cucchiai di olio e.v.o.
sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE :

Preparate le crepes con le dosi che vi ho scritto sopra, per vedere il procedimento cliccate qui.
Copritele e mettetele da parte.

Mondate e lavate in abbondante acqua gli spinaci, per togliere ogni residuo di terra. Metteteli a cuocere in una pentola  o padella con solamente l’acqua del loro lavaggio.

Mentre cuociono gli spinaci, preparate la besciamella con le dosi che vi ho scritto sopra.

Cliccate qui per vedere il procedimento. Fate intiepidire.

Una volta cotti gli spinaci, metteteli a scolare in un colino. Attenzione : conservate l’acqua degli spinaci piena di sostanze nutritive che potete usare per una minestra o un risotto. Appena si saranno freddati, strizzateli tra le mani per far uscire gli ultimi residui di acqua, e tagliateli il più finemente possibile con un coltello o le forbici.

Preparate ora il ragù, ma con le dosi che vi ho scritto sopra. Per vedere il procedimento della cottura del ragù, vi rimando a questa ricetta che non è quella del ragù, ma all’interno spiego come prepararlo. In questo caso però dovete farlo cuocere a fuoco basso solo 20/30 minuti.

In una ciotola mescolate quindi la ricotta (precedentemente scolata), gli spinaci, l’uovo, la noce moscata, il formaggio grattugiato, il sale e il pepe. Mettete in frigorifero a riposare per circa 30 minuti (in questa foto ci sono 2 uova, non ho sbagliato, ho dovuto usare una foto precedente, perché quella attuale non l’ho fatta, ma voi mettete 1 uovo solo, come vi ho scritto sopra).

Cominciate ora a riempire tutte le crepes. Dividete il ripieno in 10 porzioni su tutte le 10 crepes.
Spalmatele per bene con un cucchiaio su tutta la circonferenza, lasciando libere i bordi. Ora arrotolatele formando così il classico cannellone.

Mettete le crepes in una pirofila una vicino all’altra.

Condite ogni crepes con un cucchiaio di besciamella e un cucchiaio di ragù.

Infornate in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti, o per il tempo necessario a far colorare leggermente il tutto.

Le crepes sono pronte, aspettate 10 minuti circa, e poi impiattate.

Ecco l’interno dei cannelloni di crepes per la vostra festa di San Valentino.

N.B. : Se avete deciso di prepararli in anticipo per metterli a congelare, seguite la ricetta, escludendo i passaggi numero 2 e 4, che sono quelli del condimento. La besciamella e il ragù li preparerete il giorno in cui userete le crepes.

Per congelare le crepes procedete come faccio sempre io :

una volta che le avete riempite tutte, posizionatele sopra un vassoio, leggermente distanziate, in modo che congelino singolarmente. Mettetele nel congelatore per 40/50 minuti circa (il tempo di congelarle) dopo di che, tiratele fuori.

Accertandovi che siano perfettamente congelate singolarmente, e mettetele nei sacchetti gelo, 5 o 10 alla volta. Chiudete il sacchetto con il nastrino di chiusura in dotazione nella scatola, e riposizionale nel congelatore.

Quando sarà arrivato il momento di usarle, tiratele fuori e mettetele nella pirofila con il condimento che vi sarete preparati precedentemente. Infornatele in forno già caldo a 180°, per 20/25 minuti.

Dopo di che impiattate e gustatele. Buon San Valentino a tutti gli innamorati.

…… per darvi un’idea …..

Quando le preparo io faccio solitamente 1 kg e mezzo di ricotta, 800/900 g circa di spinaci (anche 1 kg), 60 crepes, 2/3 uova, 150 g circa di formaggio grattugiato, sale pepe e noce moscata q.b.

Calcolando circa 2 o 3 crepes a testa, se gli invitati oscillano tra 15 o 20.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PIZZA DEGLI INNAMORATI A FORMA DI CUORE – RICETTA N° 163

PIZZA DEGLI INNAMORATI A FORMA DI CUORE – RICETTA N° 163

Ecco la prima ricetta di San Valentino di quest’anno 2015. Se opterete per un meù pizza per la vostra dolce metà, questa è davvero un’idea simpatica e romantica. Per la farcitura sono andata sul classico, pomodoro, mozzarella e qualche fettina di patata lessa (quelle non mi mancano mai) che mi erano avanzate dopo che ho fatto gli gnocchi ripieni. Ma voi potete usare qualsiasi condimento vi piaccia. Io vi scrivo la dose per 300 g di farina, perché come voi sapete, quando io faccio la pizza, faccio da 3 a 4 condimenti diversi, non ne faccio mai uno unico. Quindi con questa dose escono fuori, 4 pizzette fatte nello stampo a cuore, che è uno stampo di cm 20 di dm. Per questa pizza ho fatto un’impasto con la farina integrale, ma voi potete tranquillamente usare la farina 00, o 0, o manitoba. Decidete voi. Bene, anche se il tempo, è quello che è, visto che ci troviamo nei giorni della merla, spero che questa pizza vi faccia uscire almeno un bel sorriso, se vi farà pensare alla vostra serata romantica con la vostra dolce metà la sera di San Valentino. Cliccando qui, potrete trovare la ricetta delle pizzette di pasta sfoglia a forma di cuore che ho pubblicato in occasione dello scorso San Valentino.

Buona giornata a tutti.

 

Dose : per 4 pizzette fatte nello stampo di cm 20 di dm
Preparazione : 20 minuti
Lievitazione : 2 ore
Cottura : 15/20 minuti

 

Ingredienti per l’impasto :

300 g di farina integrale
150 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di olio e.v.o.
mezzo cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiaino di lievito di birra in polvere VEGAN ( voi usate quello di birra se non avete problemi di intolleranza)
olio di semi per ungere q.b.
pepe nero macinato q.b.

 

Ingredienti per condire 1 pizzetta a forma di cuore :

passata di pomodoro q.b.
mezza mozzarella scolata per 1 oretta dal suo siero
origano
olio e sale q.b.
qualche fettina di patata bollita

 

PREPARAZIONE :

Per prima cosa preparate l’impasto con queste dosi ma con il procedimento scritto qui.
Copritelo e lasciatelo lievitare lontano da correnti d’aria per 2 ore o fino a quando sarà raddoppiato di volume.

Una volta lievitato, pesate l’impasto, e dividetelo per 4 se avete intenzione di fare 4 pizzette. Accendete ora il forno al massimo della temperatura.
Nel frattempo, ungete lo stampo a cuore con un pochino d’olio di semi. Stendete l’impasto con i polpastrelli fino a completare tutto il perimetro della forma.

Condite con qualche cucchiaio di passata di pomodoro lasciando liberi i bordi, un cucchiaino di olio e.v.o., origano e sale q.b. Infornate per 10/15 minuti in forno ormai caldo.

Tirate fuori dal forno, aggiungete la mozzarella e la patata a fettine, infornate fino a completo scioglimento della mozzarella.

Sfornate e attendete una decina di minuti circa prima di estrarre la pizzetta e tagliarla. Completate con un pizzichino di pepe nero macinato.

N.B. Se avete difficoltà a preparare una pizza alla volta perché disponete solo di uno stampo, procedete in questo modo :

Stendete l’impasto in forma circolare, senza pesarlo questa volta, poggiateci sopra lo stampo e tenendolo fermo con una mano, ritagliate con una rondella in contorno della sagoma del cuore. Fate la prima pizza eppoi tutte le altre, così avrete dai 3 ai 4 cuori già pronti che poggerete su una leccarda da forno ricoperta di carta da forno, procedete poi come da ricetta per il condimento che avete scelto.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CUORE SOFFICE AL CACAO – RICETTA N° 56

CUORE SOFFICE AL CACAO – RICETTA N° 56

Questo è il mio dolce a forma di cuore per la cena di San Valentino. Un’impasto semplice, senza olio e senza burro, eppure il dolce è perfettamente soffice e morbido come il pane appena sfornato. Per la sua morbidezza, e per il fatto che il dolce rimane morbido all’interno, proprio al cuore del tortino, si presta egregiamente ad essere mangiato così comè. Volevo una torta senza creme e salse da riempimento, buona per la percentuale di cacao all’interno e velocissima da fare e cuocere. So che sono in ritardissimo, ma so anche che ci sono ancora molte persone indecise su cosa preparare per stasera, e forse questo dolce fa per voi. Bene, non stupitevi perchè il dolce si abbasserà proprio al centro, dove formerà una sorta di cuore, e li’ che si conserva un cuore di cacao ancora morbido. Quindi fate molta attenzione alla cottura, il segreto è proprio in questo. Il dolce deve cuocere per 15 minuti circa a 170/160°.

Mi raccomando, buona preparazione a tutti voi e tantissimi auguri di San Valentino a tutti.

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti
Stampo a cuore: cm 25 x 25

 

Ingredienti:

4 uova medie
150 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
50 g di cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci

 

PREPARAZIONE:

In una ciotola montate le uova con lo zucchero per 2 minuti.

Aggiungete la farina e montate per  1 minuto.

Aggiungete il cacao setacciato, mescolate per un’altro minuto, e per ultimo aggiungete il lievito setacciato in un colino e mescolate per farlo assorbire omogeneamente.

Versate il tutto all’interno di uno stampo a cuore. E infornate in forno preriscaldato a 170° per 15 minuti.

Dopo 15 minuti tirate fuori dal forno.

Dopo 2 minuti togliete fuori il dolce dallo stampo.

Ecco il vostro cuore di San Valentino.  Per problemi tecnici ho avuto difficoltà nel caricare le foto finali del dolce. Appena possibile le pubblicherò.

Felice serata di San Valentino a tutti gli innamorati!

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

RUSTICO CONDIVISO DA 2 CUORI – RICETTA N° 55

RUSTICO CONDIVISO DA 2 CUORI – RICETTA N° 55

Buon giorno a tutti. E’ da giorni che pensavo cosa proporre come secondo piatto nel menù per San Valentino. Poi mi è venuta in mente questa cosa, riciclando la pasta sfoglia della prima ricetta per San Valentino, che invece di proporla per secondo antipasto, può essere presentata come un secondo vero e proprio da condividere letteralmente insieme al vostro o alla vostra amata, nella  piccola cocotte o contenitore o piccola terrina in cui viene cotta, e ho quindi deciso di dare questo titolo alla ricetta: Rustico condiviso da 2 cuori. Visto che la festa sarà un’incontro a
due, perché non condividere questa leccornia, insieme, cucchiaio dopo cucchiaio, fino a che non è finita? Non sarebbe una cosa romantica, visto che la serata è all’insegna dell’amore e del romanticismo? Bene, la prima ricetta di San Valentino se ben ricordate, sono stati i cuori di pasta sfoglia, potete cliccare qui per vedere la ricetta. Da i ritagli rimanenti, ricavati dai cuori mi è venuta in mente questo  piccolo rustico, a base di pomodorini ciliegino e provola appassita o scamorza appassita. Dovreste ricavare in tutto 100 g di pasta sfoglia che vi avanza. Quindi non buttatela via, ma procedete con questa ricetta che vi propongo e vedrete che cosa buona uscirà. Ora vi lascio alla ricetta. Vado a preparare l’ultima ricetta per San Valentino. Secondo voi cosa vi proporrò? Aspetto la risposta.

Intanto vi auguro buon pomeriggio.

 

Dose: per 2 persone
Preparazione: 5 minuti
Cottura: 10/15 minuti

 

Ingredienti:

100 g di pasta soglia
passata di pomodoro q.b.
3/4 pomodorini ciliegino
origano q.b.
1 uovo sbattuto
4/5  fettine di scamorza appassita (o qualsiasi formaggio a pasta filata volete usare voi)
sale q.b.

 

PREPARAZIONE:

Prendete gli avanzi di pasta sfoglia che vi sono avanzati dai cuori che avete fatto, ammassatela prima con le mani, poi mettetela su un foglietto di carta forno e stendetela con il mattarello.

Prendete una piccola terrina che avete a disposizione (la mia misurava 12 x 16), e poggiatevi la sfoglia con tutta la carta forno. Spennellate la sfoglia con l’uovo sbattuto avanzato da quello usato per le pizzette, bucherellatela all’interno con i rebbi di una forchetta.

Stendete qualche cucchiaio di passata di pomodoro, origano e sale.
Tagliate in due i pomodorini, puliteli dai semini, e metteteli a testa in giù sulla sfoglia.

Mettete le fettine di provola sopra i pomodorini, ricoprendo l’intera superficie.

Ripiegate all’interno i bordi della sfoglia e spennellateli con l’uovo rimasto. Versate l’uovo rimanente, sulle fettine di provola. Infornate in forno caldo a 180° per 10/15 minuti, o fino a che i bordi insieme al formaggio non risultano dorati.

A cottura avvenuta, togliete dal forno e fate raffreddare qualche minuto prima di mangiarlo insieme al vostro amore. Ed ecco il rustico condiviso da 2 cuori.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

RISOTTO CON I GAMBERETTI – RICETTA N° 54

RISOTTO CON I GAMBERETTI – RICETTA N° 54 

Buongiorno, eccoci alla seconda ricetta per San Valentino. Nel mangiare questo risotto, credetemi, vi sembrerà per un momento di essere in un ristorante di pesce, perché non crederete di averlo preparato voi per quanto è buono e delicato. La scelta della varietà del riso è fondamentale per la riuscita della ricetta. I risi che fanno del risotto uno dei primi piatti più tipici della cucina italiana son quelli dai chicchi consistenti, che resistono alla cottura, pur assorbendo molto liquido, come per esempio il  Carnaroli, Arborio, Roma e il Vialone Nano. La dose indicativa per persona è di 70/80 g. E cosa molto importante, una volta cotto, il risotto deve riposare coperto per un paio di minuti prima di portarlo in tavola, perfettamente mantecato, quasi cremoso. Quindi la preparazione del risotto è l’ultima cosa che si deve preparare all’ultimo momento, quindi calcolate bene i tempi, altrimenti il risotto si attaccherà. Se ciò dovesse accadere, procedete come faccio sempre io; tenetevi da parte un pochino di brodo in più, riaccendete la fiamma e mescolate, mantecando di nuovo il riso e portatelo immediatamente in tavola. Prenderete per la gola il vostro o la vostra innamorato/a. E per quanto è buono, sono sicura, come è successo a me, che lo riproporrete durante l’anno in altre piacevoli occasioni. Potete usare gamberetti freschi, o quelli congelati non ha importanza, il risultato sarà identico, ve lo scrivo per esperienza personale. Questa ricetta l’ho trovata qualche anno fa’ sul web, sul sito di giallozafferano, quando decisi di preparare qualcosa di veramente sfizioso per il mio amore. E da allora lo preparo volentieri non solo in questa occasione annuale ma anche quando ho ospiti come i miei familiari. Io ho giusto cambiato qualcosa qua e la per adattarlo a me.
Molto bene, ora vi saluto e fatemi sapere che ne pensate, e buon pomeriggio a tutti voi.



Dose: per 2 persone
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 18/20 minuti per il risotto – 10/15 minuti circa per la salsa ai gamberetti (questa potete prepararla in anticipo)

 

Ingredienti per il risotto servono:

500 ml di brodo di pesce o fumetto
o brodo granulare al pesce
1 bicchiere di vino bianco
mezza cipolla
2 cucchiai di olio e.v.o.
160 g di riso per risotti
10 g di burro
sale q.b.(io non lo metto perché il brodo è già salato di suo)
un pizzico di peperoncino in polvere

Ingredienti per la salsa ai gamberetti:

300 g di gamberetti sgusciati
4 cucchiai di passata di pomodoro
1 bicchierino di brandy (sostituibile con Cognac o Rum)
2 cucchiai di olio e.v.o.
sale q.b.
mezza cipolla
1 noce di burro
2 rametti di timo fresco o q.b se l’avete secco o erba cipollina
100 g di panna da cucina quella a  lunga conservazione

 

PREPARAZIONE:

In una pentola fate appassire nell’olio e il burro, a fuoco basso,  la cipolla con l’erba aromatica che avete scelto.

Aggiungete i  gamberetti e rosolateli a fuoco medio per  2 minuti.

Sfumate con il liquore scelto.
Aggiungete il pomodoro solo quando il liquore è evaporato completamente.

Infine aggiungete la panna, cuocete per 2 minuti , aggiustate di sale (io non lo metto perché per me va bene così), e il sugo è pronto. Copritelo e tenetelo da parte fino alla cottura del riso.

Ora, dedicatevi alla cottura del riso. In una pentola fate appassire a fuoco lento, mezza cipolla insieme all’olio per 10 minuti.

Fate tostare il riso per 2 minuti mescolando per bene.

Aggiungete il vino e fatelo evaporare completamente.

Aggiungete il brodo di pesce un mestolo alla volta e portate a cottura.

2/3 minuti prima della fine della cottura, aggiungete il peperoncino e la salsa di gamberetti. Portate a fine cottura e mantecate con il burro coperto per 2/3 minuti.

Dopo di che impiattate. Ed ecco come si presenta il risotto degli innamorati.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PIZZETTE DI PASTA SFOGLIA A FORMA DI CUORE- RICETTA N° 53

PIZZETTE DI PASTA SFOGLIA A FORMA DI CUORE- RICETTA N° 53

Eccoci alla prima ricetta per San Valentino. Essendo il primo anno di blog, ho deciso, visto che sono fortemente in ritardo, di proporvi questo facilissimo ma gustoso antipasto di pizzette fatte con la pasta sfoglia già pronta, che potete trovare nel banco frigo di tutti i supermercati e negozi di alimentari ben forniti. Essendo la festa degli innamorati, ho usato il mio stampo a cuore per fare delle pizzette a tema. Ma se non disponete di tale attrezzo, usate tranquillamente il bordo di un bicchiere e fatele di forma rotonda. Saranno gradite ugualmente per la loro bontà. Io ho usato pomodoro e caciocavallo morbido, e per tre cuoricini, due rondelle di wurstel e poche patatine fritte. Ma voi potete sbizzarrirvi con la fantasia, nel trovare e provare tutte le farciture che più vi aggradano. O farle semplicemente tutte con il pomodoro e la mozzarella o provola. Bene per adesso è tutto. Il consiglio che vi do è questo: una volta preparate e farcite dovete metterle subito in forno; non aspettate, perché, specialmente se usate il pomodoro, la pasta si ammollerà per il liquido. Quindi regolatevi di conseguenza. Se decidete di mangiare delle pizzette tiepide o fredde. Alla prossima ricetta. Vi proporrò un primo da leccarsi veramente i baffi.
Buona giornata e a prestissimo.



Dose: per 30 pizzette
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 10 circa

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia già pronto (io ho usato quello rettangolare)
passata di pomodoro q.b.
30 g di caciocavallo a cubetti
olio e.v.o. q.b.
1 uovo per spennellare
origano
sale fino q.b.

 

PREPARAZIONE:

Mettete un po’ di passata di pomodoro in una ciotolina e conditela con il sale, l’origano, e l’olio.
Srotolate il rotolo di pasta, con lo stampino intagliate la pasta a forma di cuore e disponeteli su una leccarda ricoperta di carta forno.Mettete da parte i ritagli, avvolgeteli nella carta forno e metteteli da parte(vi farò vedere come riutilizzarli).

Spennellate con l’uovo sbattuto ogni cuore e con i rebbi di una forchetta fate dei buchini sulla sfoglia, per evitare che si gonfino troppo.

Su ogni cuore mettete mezzo cucchiaino di passata di pomodoro e uno o due cubetti di formaggio.
Io ne ho fatti tre con un po’ di patatine e wurstel.

Infornate in forno caldo per 10/15 minuti, o fino a che i bordi non saranno dorati.
Metteteli in un piatto e serviteli tiepidi o freddi per l’aperitivo/antipasto.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA