Crea sito
Daniwella Felicità e passione in cucina

Contorni

FRITTATA DI RISO – RICETTA N° 229

FRITTATA DI RISO – RICETTA N° 229

La frittata di riso è un mio confort food. La mangiavo quando ero bambina, quando vivevo a Roma. Mia madre era in grado di preparare piatti spettacolari con ingredienti avanzati. Oggi vi propongo, una ricetta del riciclo quindi, con del risotto avanzato. Io ho utilizzato il risotto agli asparagi che mi è avanzato quando ho fatto questa ricetta, che potete trovare qui. Se volete partire dal riso crudo, pesatene 150 g e fatelo bollire per il tempo indicato sulla confezione. Scolatelo, fatelo raffreddare eppoi procedete come da ricetta. Avete letto il mio ultimo post dove io mi racconto intitolato ABOUT ME ? Potete trovare il link alla fine della ricetta.

Per oggi è tutto, vi auguro una piacevole serata.

 

Dose : per 4/6 porzioni – padella cm 17 di dm
Preparazione : 5 minuti
Cottura : 10/15 minuti circa

 

Ingredienti :

300 g di risotto avanzato
4 uova medio-grandi
50 g di Grana Padano grattugiato
sale e pepe q.b.
olio e.v.o. per friggere la frittata

 

PREPARAZIONE :

In una ciotola mescolate il riso avanzato, le uova, il formaggio, il sale e il pepe.

Scaldate un pò di olio in una padella e versateci il composto.

Coprite con un coperchio, abbassate il fuoco al minimo e cuocete per circa 10/15 minuti.
Quando vedrete che in superficie non ci sarà il liquido e tutto sarà quasi completamente rappreso, come in foto, con l’aiuto di un coperchio più grande della padella rigirate la frittata e fatela cuocere ancora per 6/7 minuti circa, questa volta senza coperchio.

Una volta cotta, asciugate eventuale olio in eccesso con carta assorbente.

Aspettate circa 10 minuti prima di tagliare a spicchi e servirla.

I consigli di Daniwella:

Se volete realizzare la frittata partendo dal riso crudo eppoi bollito,  potete una volta cotto condirlo con prosciutto cotto a pezzetti, o pancetta o qualsiasi formaggio che fonda a cubetti.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

POLPETTE DI RICOTTA AL SUGO – RICETTA N° 223

POLPETTE DI RICOTTA AL SUGO – RICETTA N° 223

Le polpette di ricotta sono come le ciliege. Una tira l’altra, quindi vi consiglio di cucinarne sempre il doppio. Ottime sia calde che fredde, sono un secondo piatto ghiotto e succulento. Vi assicuro che vi allieteranno il momento del pasto e non vedrete l’ora di rifarle alla prossima occasione. Io le ho sempre amate, fin da quando lavoravo alla salumeria dove per anni ho fatto la banconista. Furono proprio alcune clienti di quel negozio a dirmi quanto fossero buone. Da allora una volta ogni tanto le cucinavo, ma le ho ho sempre fatte a occhio non pesando mai gli ingredienti. Negli ultimi tempi però, sono state la mia cena del venerdì sera, e le ho realizzate con un’ottima ricotta senza lattosio. L’ultima volta che le ho fatte, mi sono appuntata tutte le dosi. Quindi eccovi la ricetta. Queste ottime polpette sono una valida alternativa a quelle di carne, ed anche un modo per riutilizzare il pane raffermo o che si è seccato un po troppo. Utilizzate sempre una ricotta che abbia scolato il suo siero almeno 1 ora in un colino, e una volta cotte, aspettate una decina di minuti o un pochino di più prima di mangiarle, per permettere all’interno di rapprendersi un pochino. Preparatele alla prima occasione, magari oggi stesso, eppoi una volta assaggiate fatemi sapere il vostro parere con un commento, qui sul blog o sulla pagina facebook. E se vi è piaciuta la ricetta, non dimenticate di cliccare MI PIACE sulla pagina Facebook, di condividere la ricetta sui social Facebook e Twitter, e di aiutarmi a far conoscere ad altri il blog, invitando i vostri amici a cliccare MI PIACE sulla mia pagina facebook. Un ultima cosa, da oggi sul blog ho apportato delle novità e delle modifiche, quindi scorrete fino alla fine, per vederle. Grazie di tutto e alla prossima ricetta.

…….. a proposito continuate a seguirmi, perchè nei prossimi giorni pubblicherò la ricetta dell’ultima sbriciolata al cacao che ho fatto, quella della Sbriciolata Foresta Nera con ricotta e amarene.

 

Dose : 10/12 polpette
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 40 minuti

 

Ingredienti :

200 g di ricotta senza lattosio
200 di pane raffermo messo a bagno e già strizzato
1 uovo
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
5 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 grattugiata di noce moscata
un pizzico di pepe nero
mezzo spicchio d’aglio tritato finissimo
1 o 2 cucchiai di pan grattato all’occorrenza
olio di semi per friggere q.b.

 

Ingredienti per il sughetto :

700 g di passata di pomodoro
100 g di trito per fare il soffritto a base di di carota
sedano
cipolla
sale q.b.
2 cucchiai olio e.v.o.

 

PREPARAZIONE :

Mescolate con una forchetta la ricotta e il pane, fino a mescolare per bene i due ingredienti.

Aggiungere l’uovo, il prezzemolo, il parmigiano reggiano, l’aglio, il pepe, la noce moscata.

Mescolate il tutto e aggiungete il pan grattato solo se l’impasto risulta troppo morbido. Mettete in frigorifero per 30 minuti.

In una pentola capiente, mettete l’olio e.v.o e il trito di carota, sedano e cipolla, fate soffriggere per 2/3 minuti, dopo di che, aggiungete la passata di pomodoro, abbassate il fuoco, e fate sobollire. Adesso dedicatevi alla realizzazione delle polpette. Con l’aiuto di un cucchiaio, prelevate un pochino di impasto, e create le vostre polpette e passatele nel  pangrattato.

Friggete le polpette per un paio di minuti in abbondante olio di semi caldo, facendole rosolare da entrambe le parti.

L’importante e non fare abbrustolire troppo la rosolatura delle polpette altrimenti il sughetto ne assorbirà il sapore.

Scolatele su carta assorbente.

Scendete le polpette nel sughetto di pomodoro, fatele cuocere per circa per 20/30 minuti a fuoco basso, rigirandole a metà cottura.

Aspettate 10/15 minuti prima di mangiarle per far compattare al meglio le polpette.

Ed ecco le polpette come risultano all’interno.

I MIEI CONSIGLI

1) Le polpette sono ancora più buone riscaldate il giorno dopo. Quindi vi consiglio di raddoppiare tutte le dosi, per averne ancora da mangiare anche l’indomani.

2) Se non vi piace o non digerite l’aglio, omettetelo completamente.

3) Se vi avanza il sughetto delle polpette, potete utilizzarlo il giorno seguente per condirci il riso o un gustoso piatto di spaghetti o rigatoni.

4) Usate una ricotta normale se non avete problemi di intolleranza come me.

5) Queste polpette creano dipendenza, quindi sappiate che d’ora in poi le inserirete nella vostra hit di pietanze da cucinare ogni settimana.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

 

TORTA DI VERDURE SENZA SFOGLIA SENZA OLIO E SENZA BURRO – RICETTA N° 218

TORTA DI VERDURE SENZA SFOGLIA SENZA OLIO E SENZA BURRO – RICETTA N° 218

Vi innamorerete di questa torta, già lo so. Escluso il tempo di pulizia delle verdure e relativa cottura, si fa in men che non si dica. Non dovete preparare o comprare gusci di pasta sfoglia o brisé, perché in questa torta non ci sono. La fetta starà su grazie alla pastella fatta con le uova il latte e il parmigiano che compatteranno la torta, e vi permetteranno di avere la vostra porzione tutta intera. Se non vi piacciono i piselli o uno degli ortaggi qui descritti o se non li avete tutti a disposizione, potete sostituirli con dei fagiolini bolliti, funghi trifolati o asparagi tutti e tre cotti a parte e poi mescolati alla fine alle altre verdure cotte. Ultima cosa importante : una volta versate le verdure cotte nello stampo, dovete con la spatola fare dei piccoli solchi per permettere alla crema di uova di penetrare all’interno quel tanto che serve per farle fungere da collante e far stare insieme tutta la torta. La ricetta è tratta dalla rivista che ho comprato tempo fa  “Le ricette di Chiara”, con opportune modifiche da parte mia. Al posto del latte vaccino ho usato il latte di soia, e come formagella indicata nella ricetta originale, ho usato una caciotta di mucca senza lattosio, e ho portato la sua dose da 80 g a 150 g. Il timo fresco non lo avevo e l’ho sostituito con pochissimo timo secco. Per la presenza della zucca, troverete la ricetta nella categoria “Ricette di Halloween”.
 

Dose : per uno stampo da 10-12 porzioni di cm 26 di dm
Preparazione : 50 minuti
Cottura : più di 1 ora

 

Ingredienti :

3 zucchine
3 carote
300 g di zucca
200 g di piselli surgelati
3 uova
70 g di farina
200 ml di latte (io uso latte di soia)
50 g di Parmigiano grattugiato
150 g di caciotta di mucca o formaggio misto
sale e pepe q.b.
qualche rametto di timo fresco
2/4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE :

Mondate, lavate e fate a dadini più o meno della stessa lunghezza le zucchine, la zucca e le carote.

In una pentola capiente mettete 2 cucchiai di olio e versatevi gli ortaggi preparati e i piselli; aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e fate cuocere tutto a fiamma media, coperto per circa 20-30 minuti, fino a quando saranno morbidi. Fate raffreddare.

Preparate la pastella. In una ciotola sbattete le uova, aggiungete mescolando la farina, successivamente il latte, sale pepe e Parmigiano.

Foderate una tortiera con carta forno e versatevi le verdure cotte. Profumate con il timo esfoliato fresco se lo avete. Tagliate a cubetti il formaggio che avete deciso di usare e mettete sopra le verdure in modo omogeneo.

Versate la pastella ottenuta sopra il tutto e aiutandovi con il cucchiaio fate dei piccoli solchi per far scendere la crema in mezzo alle verdure. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa.

Fate intiepidire eppoi servite.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : daniela.add[email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

POLPETTE DI ZUCCA – RICETTA N° 213

POLPETTE DI ZUCCA – RICETTA N° 213 

 Questa è una mia ricetta, una versione personale che ho realizzato la settimana scorsa. Avevo già provato quelle viste su un paio di siti molto seguiti, molto tempo fa, ma non mi avevano soddisfatta. Per fare le polpette, cerco sempre di riutilizzare il pane che è raffermo, mettendolo a bagno nell’acqua, dopo di che lo strizzo. Aggiungo un pochino di pangrattato solo se l’impasto risulta troppo morbido, eppoi lo metto in frigo a rassodare il tempo necessario, 20/30 minuti se vado di fretta, anche 1 ora se vado con calma. Se presenterete queste polpette alla vostra festa di Halloween, i vostri amici e commensali, ne saranno piacevolmente entusiasti. Io ho provato sia la versione fritta che al forno. Ma voi vedrete solo la foto delle polpette fritte, perchè quelle cotte al forno, sono finite prima che io facessi la foto, non sono riuscita a salvarne nemmeno una. Aspetto i vostri commenti. Sarei molto felice di leggere sul blog cosa ne pensate. Per scrivere un vostro commento arrivate fino alla fine della ricetta, scorrete con il mouse oltre la mia presentazione, quella in cui vi parlo di me, e subito dopo troverete la scritta “Posta un commento”. Scrivetemi, commentatemi, o salutatemi, io sarò felicissima di rispondervi.
Buona giornata.



Dose : per 20 polpette circa
Preparazione : 30 minuti
Cottura : 30 minuti la zucca + 20 minuti per cuocere le polpette

 

Ingredienti :

300 g di zucca già cotta
200 g di pane raffermo già ammollato e sbriciolato
90 g di parmigiano reggiano grattugiato
40 g di provola affumicata a pezzetti
2 cucchiai di pecorino romano
un pizzico di curcuma
un pizzico di pepe
2 pizzichi di sale
2 rossi d’uovo
un ciuffetto di prezzemolo
una grattugiata di noce moscata
1 ciuffo di prezzemolo
da 2 a 3 cucchiai di pangrattato se servisse + q.b. per impanare
olio di semi per friggere q.b. (io uso olio di oliva o olio di arachide)


PREPARAZIONE :

In una ciotola mettete la zucca, il pane, il parmigiano, la provola affumicata, il pecorino, la curcuma, la noce moscata, il pepe, il sale, il prezzemolo tagliato al coltello finemente, i rossi d’uovo  e impastate il tutto.

Dopo aver visto la consistenza dell’impasto potrete aggiungere 1 cucchiaio di pangrattato alla volta, aspettando qualche minuto per vedere se è sufficiente o bisogna aggiungere l’altro. Il pangrattato assorbirà i liquidi in eccesso, ma ci mette qualche minuto. Mettete a rassodare il composto in frigorifero almeno 30 minuti.

Formate le polpette e rotolatele nel pangrattato.

Friggete le polpette in olio ben caldo, rigiratele con una forchetta per dorarle su entrambi i lati.

Fatele scolare su carta assorbente. Eventualmente fatele cuocere in forno a 180° per circa 20/30 minuti.

Ecco le polpette di zucca per la vostra cena di Halloween. Avete visto che bel colore arancione ?

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

LASAGNA DI ZUCCA E PATATE LIGHT – RICETTA N° 207

LASAGNA DI ZUCCA E PATATE LIGHT – RICETTA N° 207

Cominciamo oggi con le ricette di Halloween. E’ tradizione ormai che tutte le blogger propongano sui loro siti e blog tante ricettine a base di zucca e non, e dolcetti a tema MOSTRUOSO E A SUON DI STREGHE E ZOMBI, per festeggiare al meglio questa festività che è entrata da diversi anni di diritto anche in Italia. Questa è una ricetta di mia madre, che io ho leggermente modificato.  Le dosi sono indicative perché è un piatto che faccio sempre a occhio, senza pesare i vari ingredienti, in base a quanta zucca e quante patate ho in quel momento. Potrebbe occorrervi più o meno zucca, o patate, a seconda dello stampo e di quanti strati volete ottenere. Io ne ho fatti 3 di zucca e 3 di patate.

Questa lasagna ho deciso di chiamarla così “DI” e non “CON “, perché sostituisco la PASTA con delle VERDURE, senza rinunciare all’effetto a strati delle lasagne. Le verdure vengono tagliate abbastanza sottili e messe a crudo, e l’unico condimento usato per cuocerle è il latte e pochissimo olio, in questa maniera, si alleggerisce il carico dei grassi, rendendolo un piatto piuttosto light. Se non volete usare il latte vaccino anche senza lattosio, potete usare un latte vegetale come quello di soia, riso o avena, e per una versione completamente Vegan, usate il grana vegano al posto del Parmigiano reggiano. Ricordatevi sempre di far riposare almeno 15 minuti la vostra lasagna una volta uscita dal forno, per avere una porzione tutta intera nel vostro piatto. Ora vi saluto vado a preparare le altre ricette da mettere nel blog. Tante sorprese in serbo per voi, e quest’anno ho deciso di mettere anche qualche ricetta di halloween per i bambini.

Continuate a seguirmi, e ne vedrete delle belle, ve lo assicuro.

 

Dose : per un contenitore rettangolare da 4 porzioni
Preparazione : 15 minuti
Cottura : + di 1 ora

 

Ingredienti :

200/300 g di zucca già pulita
2/3 patate di media grandezza
6 cucchiaio di olio e.v.o. (1 per ogni strato)
100/150 ml di latte (all’incirca)
80/100 g di Parmigiano o Grana grattugiato
sale e pepe q.b.
qualche ago di rosmarino spezzettato facoltativo

 

PREPARAZIONE :

Mondate le patate e lavatele. Fate a fettine sottili di 5 mm la zucca e le patate . In una teglia fate un primo strato di fettine di zucca, versateci sopra qualche cucchiaio di latte, un cucchiaio di olio, spolverate con del sale q.b. pepe e formaggio grattugiato.

Fate la stessa cosa con le patate.

Continuate ad alternare gli strati con le 2 verdure e gli ingredienti. Terminate con l’ultimo strato di patate, latte, olio, sale e abbondante formaggio grattugiato.

Coprite con l’alluminio la superficie della teglia. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 1 ora o fino a che le verdure non risulteranno cotte. Controllate le verdure a metà cottura, infilando una forchetta per vedere se le verdure sono già morbide. Nel caso contrario continuate la cottura.

Passata l’altra mezz’ora fate il secondo controllo. Se le verdure sono morbide, togliete l’alluminio e fate colorire la superficie come in foto.

Aspettate 15 minuti e impiattate.

Ecco un primo piano della lasagna di zucca e patate.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

PATATE A FISARMONICA – RICETTA N° 197

PATATE A FISARMONICA – RICETTA N° 197

Oggi una ricetta che piacerà a tutti. A chi è amante del buon cibo, e a chi invece è vegetariano e vegano. Questa è stato il mio pranzo di ieri. Avevo voglia di patate, e mi sono ricordata di questa ricetta che ho visto tante volte ma che non ho mai fatto. Io ne ho fatto una mia personale versione. Le patate vengono tagliate a fettine sottili, ma senza arrivare fino alla fine. Potete usare le spezie che volete, io ho usato quelle che avevo disponibili del mio orticello casalingo. E se volete, farcirle all’interno con quello che volete usate la vostra fantasia, con creme, salse, formaggi, salumi e cosi via.

Buona serata a tutti.

 
Dosi : per 3 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 30/40 minuti
Difficoltà : Facile

 

Ingredienti :

5 patate  di media grandezza
5 cucchiai di olio e.v.o.
erbe aromatiche q.b. (io ho usato rosmarino, basilico, salvia)
spezie q.b. (io ho usato curcuma, pepe nero, curry)
3 cucchiai di pane grattugiato
2/3 cucchiai di acqua, sale q.b.

 

PREPARAZIONE :

Sbucciate le patate, e con un coltello tagliate le patate senza arrivare fino in fondo, in tante fettine sottili. Io ho usato un coltello come base, e il coltellino che ho usato, si è fermato appena toccato il coltello usato come base (scusate il giro di parole).
In una ciotolina mescolate per bene il pan grattato, 2 cucchiai d’olio, le erbe aromatiche (che io ho precedentemente tagliato a coltello)  le spezie e il sale.
Impanate le patate facendo entrare la panatura all’interno delle fettine.
Disponetele su un vassoio coperto di carta forno,  ultimate versate l’acqua e l’olio rimasto sopra le patate. Infornate in forno caldo a 180° per 35/40 minuti o fino a completa rosolatura delle patate.

Ecco le patate a fisarmonica croccanti fuori e morbide dentro. Un’alternativa davvero carina alle solite patate al forno. Si usano come contorno, io invece ieri le ho usate come piatto unico.

Ecco le mie erbette dell’orto.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

BIETA E PATATE RIPASSATE IN PADELLA CON POMODORO E CIPOLLE DI TROPEA – RICETTA N° 193

BIETA E PATATE RIPASSATE IN PADELLA CON POMODORO E CIPOLLE DI TROPEA – RICETTA N° 193 

Oggi una ricetta a richiesta. Mi avete scritto in diversi, su come cucino io bieta e patate. E allora eccovi accontentate. Piatto unico, piatto contorno ? Io li mangio una volta così, una volta colà. Ho sempre cotto le patate insieme alla bieta. Ma la scorsa settimana, ho provato una’altro tipo di accostamento. Patate bollite con la buccia, il giorno prima ;  sbucciate e ripassate insieme alla bieta appena cotta, il giorno dopo ; questa volta accompagnate però da una bella cipolla di tropea e dalla passata di pomodoro. Se vorrete provare la mia versione, non ve ne pentirete. Questo è un piatto che possono mangiare tutti.

Buon appetito.

 

Dose : per 3/4 porzioni
Preparazione : 20/25 minuti circa
Cottura : 30/35 minuti circa

 

Ingredienti :

un mazzo di bietola fresca
4/5 patate medie già bollite
5 cucchiai di olio e.v.o.
1 cipolla tropea di grandezza media
4/5 cucchiai di passata di pomodoro
sale q.b. (io sto usando il gomasio)

 

PREPARAZIONE :

Lavate le patate con tutta la buccia. Mettetele a bollire in una pentola piena d’acqua, fino a che infilando la forchetta, risulteranno morbide all’interno, ma ancora intatte. Una volta cotte fatele raffreddare e mettetele da parte (potete anche cuocerle il giorno prima come ho fatto io).

Mondate, lavate e tagliate la bieta a pezzi regolari e fatela bollire per circa 15/20 minuti, le coste delle foglie devono risultare morbide. Scolatele.

In una padella, stufate la cipolla di tropea con l’olio e.v.o e la passata di pomodoro (io uso la mia che è fatta in casa).

Aggiungete la bieta con il sale e cominciate a stufarla nel sughetto, coperta con il coperchio a fuoco medio basso per circa 10 minuti.

Mescolate per bene, dopo di che aggiungete le patate che avrete precedentemente sbucciato e fatto a cubetti piuttosto grandi.

Mescolate per amalgamare il tutto. Fate stufare ancora tutto per 5/6 minuti.

Impiattate.

Ed ecco un bellissimo piatto di bieta e patate ripassate in padella.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

FANTASIE DI ORTAGGI E UOVA SODE SU CREMA DI ZUCCHINE – RICETTA N° 178

FANTASIE DI ORTAGGI E UOVA SODE SU CREMA DI ZUCCHINE – RICETTA N° 178

MOLTO SEMPLICE, MOLTO BUONA. Così chiamo questa ricetta. Qualche settimana fa, volevo cucinare qualcosa di leggero per cena, qualcosa di semplice  ma allo stesso tempo gustosa. Essendo stata tutto il giorno al lavoro, non mi andava di stare troppo in piedi a cucinare. E in mezz’ora di tempo ho messo su una cenetta niente male. Questo è quello che ne è venuto fuori dopo aver controllato la dispensa e il frigorifero. Adoro terribilmente le patate in qualsiasi modo, e le zucchine per il loro sapore dolce. Così aggiungendo le uova sode, ho fatto una cena con verdure e proteine. Minimo sforzo, massima resa. Avendo frullato una parte delle zucchine, è venuta fuori questa cremina, tanto deliziosa, con il quale ho poi condito tutto il resto. Potete usare questa crema di zucchine anche da sola, se siete a dieta o volete cenare ligth.

Che ne dite come cena di questa sera?

 

Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 30 minuti circa

 

Ingredienti :

4 uova medie
4 patate di media grandezza
4 zucchine di media grandezza
1 cipollina
olio e.v.o.
sale q.b.
1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
acqua q.b.

 

PREPARAZIONE :

Lavate le patate sotto l’acqua corrente e mettetele a bollire in una pentola con abbondante acqua salata, calcolando 20 minuti di cottura partire dal bollore. Devono essere morbide ma non spappolarsi. Dopo di che scolatele e tenete da parte.
Lessate le uova in abbondante acqua, calcolando 8 minuti di cottura a partire dal bollore. Appena passato il tempo, passatele sotto l’acqua corrente per fermare la cottura. e sbucciatele immediatamente.Tenete da parte insieme alle patate.

Soffriggete la cipollina in qualche cucchiaio di olio.

Dopo qualche minuto aggiungete le zucchine mondate, lavate e tagliate a rondelle con mezzo bicchiere d’acqua.

Cuocete a fuoco dolce coperte per 20 minuti circa, fino a che saranno morbide. Aggiungete il sale una volta cotte.

Con l’aiuto del frullatore ad immersione frullate circa una metà delle zucchine con il cucchiaio di Parmigiano grattugiato e riducete in crema.

Tagliate in quattro parti le uova e le patate, e servite anche le zucchine rimaste, il tutto sulla crema di zucchine. Condite con un pochino di olio a crudo.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

CARCIOFI E PATATE A MODO MIO – RICETTA N° 165

CARCIOFI E PATATE A MODO MIO – RICETTA N° 165

Questa ricetta, entra nella classifica dei miei confort food. Era una delle cose buone che mi cucinava spesso la mia mamma. Per tutto il periodo che duravano i carciofi, me li cucinava primo perché sapeva che mi piacevano, e secondo per assicurarmi la razione di ferro contenuta nei carciofi. Sono sempre stata carente di ferro, e questo era uno degli alimenti, che mia madre mi preparava per farmelo assumere tramite l’alimentazione. La prima volta che li ho cucinati, ero dubbiosa e titubante, perché non ero pratica nella pulizia dei carciofi, e non ero proprio sicura di ricordare bene tutti i passaggi e le dosi, dal momento che li avevo sempre visto fare da lei. Ricordo che li cucinai per la cena, e mentre io e Corrado eravamo a tavola, lo guardavo in silenzio per attendere da lui, l’esito del giudizio. Beh, devo dire che il piatto vuoto nel giro di 10 minuti, mi ripagò di tutta l’ansia che ho avuto mentre li cucinavo. Ho cercato questa ricetta su internet, ma non c’è. Quindi ho deciso di dargli questo titolo, perché fino ad ora una ricetta simile alla mia non l’ho ancora trovata. Se volete provarla è importantissimo che compriate dei carciofi freschissimi, e che li usiate subito, perché si cuociono interi con tutta la barba. Usate del buon olio extra vergine d’oliva, se ne avete a disposizione, del tipo comprato ai contadini per intenderci. E sopratutto non elemosinate proprio con esso. In questa ricetta c’è ne va parecchio. Io l’ho sempre dosato ad occhio, qui per voi ho cercato di quantificarvelo. Inoltre, passata la fase di preparazione che può risultare un pochino lunga e noiosa, dovete far cuocere lentamente i carciofi, per 1 ora e mezza 2 a fuoco basso, fino a far ridurre tutto il liquido alla quantità di un dito circa. Solo così, riuscirete ad apprezzare, tutta la morbidezza che la cottura avrà conferito ai carciofi, e la bontà delle patate che avranno assorbito il gusto del carciofo con tutto l’aroma degli odori che metterete. Io vi scrivo una dose per 4 porzioni, anche se nelle foto i carciofi ne sono di più. Per quanto mi piacciono sono capace di mangiarmeli 3 appena cotti, e di nuovo altri 3 la sera dopo, quindi capite come mai  ne cucino così tanti. Vi lascio alla ricetta e corro a scaldarmi con una tazza di tisana bollente, oggi non mi riesco proprio a scaldare.
Vi auguro una buona domenica.



Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 20/25 minuti
Cottura : 1 ora e mezzo/2

 

Ingredienti :

6 carciofi freschi
4 patate di media grandezza
mezzo limone
800/900 ml di acqua per la cottura + quella per mettere a bagno i carciofi
80/100 ml di olio e.v.o.
1 ciuffo di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
sale q.b.

 

PREPARAZIONE :

Preparate una capiente ciotola con circa 2 litri di acqua, e il succo di mezzo limone, (usate il colino per non farci cadere i noccioli) per mettere a bagno i carciofi (perché appena tagliati tendono a scurire a contatto con l’aria). Munitevi di appositi guanti usa e getta per non macchiarvi le mani. Conservate il mezzo limone svuotato dal succo.

Cominciate la pulizia del carciofo. Partendo dal gambo, tagliatelo a 10 cm circa, eliminando la parte del gambo terminale, conservando quella attaccata vicino a dove si è tagliato il carciofo che è più tenera. Con un coltellino affilato o un pelapatate, eliminato lo strato più esterno del gambo del carciofo. Potete tagliarlo a rondelle o lasciarlo intero. Tuffatelo nell’acqua acidulata.

Eliminate ora le foglie esterne più dure del carciofo, fino ad arrivare al cuore tenero e chiaro.

Con un coltello affilato eliminate le punte a circa metà della loro altezza. Passate la metà del limone sui carciofi e tuffateli a mano a mano nell’acqua acidulata.

Ecco le tre tappe sulla pulizia del carciofi.

Sbucciate, lavate e tagliate a tocchi le patate. Pelate l’aglio, toglieteci l’anima interna, e fatelo a tocchetti piccoli o schiacciatelo con uno spremiaglio. Lavate il prezzemolo, asciugatelo e tagliatelo a pezzettini piccoli. Prendete ora una pentola adatta posizionate per primo le patate, poi intervallate i carciofi (che avrete sgocciolato e sciacquato) tra le patate, in modo che tutti i carciofi siano su diritti.

Aggiungete l’acqua, che deve raggiungere quasi completamente il bordo, aggiungete l’olio, l’aglio e il prezzemolo, accendete il gas e portate a ebollizione a fuoco alto. Dopo di che, una volta che ha cominciato a bollire, abbassate al minimo, coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per 1 ora e mezzo 2,  fino a quando l’acqua si sarà ridotta alla capacità di un dito.

Terminate il tempo, assaggiate e eventualmente aggiustate di sale.

Servite la pietanza calda o tiepida.

 

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

SFORMATO DI PATATE ZUCCA E WURSTEL – RICETTA N° 160

Questa ricetta è l’esperimento ben riuscito di uno svuota frigo. Amo particolarmente lo sformato, perché è il derivante del purè di patate, ma questo lo ho amato ancora di più. Quando mi sono accorta che c’erano alcune cose che stavano per scadere, e che mi imploravano di essere usate in qualche pasticcio che la fantasia mi avrebbe fatto realizzare, mi sono messa all’opera. Ho guardato in giro nel frigo, ho riunito qualche altro ingrediente avanzato che stava li da solo soletto evvaaiiii. Ecco cosa ne è uscito furoi. Patate, zucca e wurstel li ho trovati un’accostamento superbo. Per la presenza della zucca, anche questa è una di quelle ricette che faccio rientrare nella categoria per la festa di Halloween. Provatela e poi fatemi sapere.

Buona domenica a chi passa di qui.

 

Dose : per 4/6 porzioni
Preparazione : 1 ora
Cottura : 20/25 minuti circa

 

Ingredienti :

620 g di patate
160 g di zucca
150 g di wurstel
1 uovo
40 g di Parmigiano grattugiato + 1 cucchiaio
30 g di mozzarella
1 sottiletta
20 g di burro
pepe e sale q.b.
1 cucchiaino di pangrattato

 

PREPARAZIONE :

Mondate, lavate e fate a tocchi grandi le patate e la zucca. Metteteli in una pentola, con tanta acqua già salata fino a coprirli, e cuocete per 10 minuti a partire dal bollore, giusto il tempo di farli ammorbidire.

Una volta che si sono ammorbiditi, in una ciotola capiente, frullate per primo la zucca con il frullatore ad immersione.

Con uno schiacciapatate aggiungete le patate schiacciate, e il burro morbido.

Con l’aiuto di un mixer tritate insieme i wurstel, la mozzarella, la sottiletta e il Parmigiano e aggiungetele alle patate insieme all’uovo e mescolate per creare il vostro sformato.

Trasferite il tutto in un contenitore da forno da 4/6 porzioni circa (grandezza media).

Spolverate con il cucchiaio di parmigiano rimasto e il cucchiaino di pangrattato.

Infornate in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti o fino a quando i bordi si saranno belli colorati. Attendete 10/15 minuti prima di tagliarlo in porzioni e mangiarlo.

Ecco un particolare dello sformato di patate zucca e wurstel.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social,  lasciami un tuo commento e 1 MI PIACE sulla pagina Facebook, in questo modo potrai essere sempre aggiornato/a sulle novità e sulle ricette.Diventa FOLLOWER di Daniwella anche su Twitter cliccando qui.

ORA ANCHE SU INSTAGRAM, diventa fan cliccando qui. 
Per contattarmi in privato scrivetemi una email a questo indirizzo : [email protected]

CLICCA QUI E SCOPRI QUALCOSA DI PIU’ SU DANIWELLA